gazzettino193128

Commenti pubblicati:
Venerdì 8 Novembre 2019, 19:46
I Francesi sono in grave affanno con i loro francesi musulmani che stanno alzando la cresta,
Venerdì 8 Novembre 2019, 19:46
Adessso che sono aperi i porti,...effettivamente si sta meglio.
Venerdì 8 Novembre 2019, 19:43
- 24 novembre 2014 È un museo ma è più affollato di una casa popolare occupata. In 66 conservano la memoria di Luigi Pirandello, non lavorano di lunedì, non si sa che mansione svolgano, non si comprende dove si possano nascondere. E zero sono i visitatori, tranne sei gatti, avete capito bene, proprio sei gatti che qui in contrada Caos, sede della casa natale, tengono compagnia allo scrittore spolpato e utilizzato come un ammortizzatore sociale da una milizia di stipendiati. «Sono 66 funzionari, ma i custodi in realtà sono solo 15, e mi permetto di dire che ne servirebbero anche di più», dice il direttore della biblioteca museo Luigi Pirandello di Agrigento, Vincenzo Caruso, offeso con i giornali «che stanno commettendo un errore madornale di calcolo». Insomma, non è solo un disastro culturale quello siciliano, ma il tracollo della ragione, un impazzimento di assunzioni che si vorrebbe perfino implementare se solo si potesse. E infatti per Caruso sono insufficienti i 18 operatori che si avvicendano a turno tre volte al giorno, gli unici in carne e ossa, che in casa dello scrittore dovrebbero vegliarne le ceneri e la memoria. Sono invece ombre che esistono solo sulla carta, ma che nessuno riesce a vedere con gli occhi, gli altri 48 dipendenti che in un brutto palazzaccio di via Imera, al centro di Agrigento dove è stata allestita la biblioteca, tengono in cassaforte manoscritti, telegrammi quasi tutti inaccessibili e sepolti negli archivi. Non solo si sono “impossessati” della casa in cui Pirandello cominciò il «suo involontario soggiorno sulla terra», ma ne hanno affittata perfino un’altra a suo nome per cui la regione versa 180 mila euro ogni anno a un privato, un affitto sproporzionato, dove ha sede questa biblioteca, «la terza più importante di Sicilia» precisa Caruso, pochi libri negli scaffali e tanti uffici perfino negli scantinati, aperta da lunedì a venerdì dalle 8,30 fino alle 13,00 e mercoledì e giovedì dalle 16 alle 18,30. Dei 66 dipendenti che l’amministrazione regionale sussidia per conservare l’opera e le spoglie di Pirandello, sei sono adesso alloggiati nel piccolo casolare dove lo scrittore è nato, due piani, sei stanze anguste circondate da carrubbi e ulivi generosi, un magnifico rustico affacciato sul mare africano che si sente ansimare nelle giornate di novembre. Chi volesse comprendere lo straordinario dissesto dei beni culturali dell’isola nella casa dello scrittore troverebbe le origini: tre uomini addetti al servizio biglietteria per un museo di ottanta metri quadrati circa, tre infrattati in una sala con tanto di targa “sala custodi”, l’unico spazio ad essere davvero preservato, una Kobane imprendibile perfino dai peshmerga curdi. E se non bastasse, nella casa parca e umile, da poco restaurata e già scrostata all’interno dall’umidità, nessuno veglia davvero l’autore, nessuna sentinella lo scruta con attenzione, nessun visitatore a mezzogiorno si perde a guardare i copioni in originale dell’uomo che per Leonardo Sciascia ci mostrò cosa provocasse il «brivido del pensare».
Domenica 27 Ottobre 2019, 08:08
Ci spieghi quali sono i dettami orribili del cristianesimo.
Martedì 22 Ottobre 2019, 19:01
Ma cosa lo sospendete a fare? A casa questo sudicione che danneggia i bambini,
Domenica 20 Ottobre 2019, 15:48
Un uomo piagnone quando gli fa gioco,spietato nei riguardi degli altri,
Lunedì 23 Settembre 2019, 17:57
Già fatto! 42 euro a testa,
Domenica 22 Settembre 2019, 07:52
Provano ad impedirci di pensare che è sciocco indebitarci per tanti sconosciuti,al 90% uomini in età di servizio militare,ma uno si domanda chi lasciano a fare la " guerra"? Nonne,mamme,mogli?
Domenica 22 Settembre 2019, 07:48
Resistete,arrivaNO!
Mercoledì 18 Settembre 2019, 15:28
Se proprio non ce la fai a passare per rifugiato,puoi sempre dire che soffri di meteorismo o che lo stregone del villggio ti gaurda male...ed ecco la protezione!
Sabato 14 Settembre 2019, 09:53
100 professori per classe al sud...è la proporzione ( 5 volte tanto) che vige negli uffici pubblici,no?
Lunedì 9 Settembre 2019, 08:22
Ma perchè le sembrano normali e di buon senso i nostri deputati in barcone?
Domenica 8 Settembre 2019, 07:55
A chi salva vite in mare e se le porta a casa sua,
Giovedì 29 Agosto 2019, 08:57
Non aveva fidanzata. Delinquente per necessità,,,no?
Giovedì 29 Agosto 2019, 08:56
I nostri delinquenti,quindi ci bastano, Perxchè importare Senegalesi clandestini ( non c'è nessuna guerra al senegl,ex colonia francese)
Mercoledì 28 Agosto 2019, 07:18
Guardi che è la vittims dei due iracheni-
Martedì 20 Agosto 2019, 07:44
Arrivati a sistemare' Alora siamo a posto?
Martedì 20 Agosto 2019, 07:43
Sa,wuando arrivano gli immigrati con il PD arruvno a colpi di 13.000.come i subsahariani sbarcati in Sicilia da 18 navi militari di tutte le bandiere europee con Minniti.,in 36 OREIo ho apprezzato molto il notevole rallentamento.Forza Lega.
Domenica 18 Agosto 2019, 14:43
Ma lei non capisce...la mancata inclusione è la nostra!
Domenica 18 Agosto 2019, 14:42
Far fuori? In che senso?
Sabato 17 Agosto 2019, 09:49
Certo è l'unica mncanza di rispetto.
Lunedì 12 Agosto 2019, 20:10
Ma profugo di che?
Mercoledì 26 Giugno 2019, 19:44
Meglio l'armata islamica? soni tutti maschi abili al servizio militare,
Mercoledì 26 Giugno 2019, 19:43
E con i 5 miliardi anni cghe ci costano i " migranti"?
Mercoledì 12 Giugno 2019, 11:31
Ma allora se prendessimo dieci milioni di clandestini,ci sarebbe molto lavoro e i conti migliorerebbero?
Giovedì 6 Giugno 2019, 14:56
Facikle sfratttare abusivi...dopo anni? Non sembra.
Mercoledì 5 Giugno 2019, 18:15
Perchè ,chi non ha pagato per Renzi?