gazzettino159797
1 Gennaio 1917

Commenti pubblicati:
Giovedì 21 Novembre 2019, 17:10
Immagino che, come al solito tu abbia assistito al fatto, per descriverci così bene come sono andate le cose. Poi una considerazione mi permetto di farla, a mettere in pericolo i bambini non è stato il vigile, ma i cani. Il vigile ha rischiato sulla sua pelle per proteggerli. Ma se qualcuno ne sa una pagina più del libro, meglio impiegare il tempo in modo più proficuo...
Giovedì 21 Novembre 2019, 12:37
Ci sono molte cose che nella vita farebbero bene, ma vorrei proprio vedere quanti sono disposti a farle. P.S. Condivido l'osservazione sul carattere della gente di montagna.
Giovedì 21 Novembre 2019, 12:31
Ma tu sei proprio convinto che se la signora Trenta fosse una semplice privata cittadina, avrebbe potuto usufruire di un simile appartamento in Roma, a quel prezzo? Però, come diceva mio nonno, non esiste peggior orbo di chi non vuol vedere. In questo caso, non c'è ragione di incolpare i 5 stelle, vito che si sono mossi per risolvere questa inconcepibile situazione.
Giovedì 21 Novembre 2019, 12:13
Hai ragione cba. Uno che rischia seriamente di suo, deve pure sorbirsi la paternale da chi non ha niente di meglio da fare.
Martedì 19 Novembre 2019, 20:38
Anche invertendo i fattori, il prodotto non cambia.
Martedì 19 Novembre 2019, 18:53
Una donna con grossi problemi, ed il figlio è sulla buona strada.
Martedì 19 Novembre 2019, 18:27
Invece speriamo che ora non inizi un'era in cui ci si può aspettare la "paghetta" stando tranquillamente sdraiati sul divano. Paghetta "estorta" ai cosiddetti "sfruttati dai paròni"
Martedì 19 Novembre 2019, 18:13
Non sono molto distante dal tuo pensiero, tuttavia non posso condividere chi abitualmente si mette alla finestra per criticare gli altrui comportamenti, anche nei momenti in cui servirebbe un po' di rispetto per chi già offre di suo.
Lunedì 18 Novembre 2019, 15:06
Questi sono i veri problemi, altro che stare a chiedersi la nazionalità di questi banditi.
Lunedì 18 Novembre 2019, 14:54
Però a me sembra che il giovane abbia preso l'auto senza chiedere il permesso a nessuno. Poi un'altra impressione che ho, è quella che ci sia qualche habitué che, stando di vedetta, non perde occasione di richiamare tutti ai loro doveri, infischiandosene altamente del dolore altrui. Ma in casa sua, questo tizio non ha proprio nulla di cui rimproverarsi? Ah la presunzione di essere l'uomo che non ha mai sbagliato in vita sua...
Giovedì 14 Novembre 2019, 16:21
Troppo facile parlare a mente fredda, piuttosto che trovarsi direttamente coinvolti alla provvista.
Mercoledì 13 Novembre 2019, 11:56
E giusto a questo voleva arrivare la mia riflessione.
Lunedì 11 Novembre 2019, 14:12
Il possesso di un'arma non potrebbe certo farmi dormire sonni tranquilli, se penso che nell'ombra ci sia qualcuno pronto a farmi fuori.
Lunedì 11 Novembre 2019, 14:05
Io ti capisco, a differenza di chi preferisce sempre delegare.
Lunedì 11 Novembre 2019, 14:02
Io credo che il motivo primo per cui uno si vuol suicidare, sia quello di sfuggire al tormento che lo opprime. Se questo viene risolto, anche le manie suicide scomparirebbero. Penso che su quanto scritto, una riflessione non guasterebbe.
Lunedì 11 Novembre 2019, 13:49
Cerchiamo di capirci. Quando parlo della pubblica amministrazione, io intendo tirare in ballo le regole maggiormente lassiste che ivi esistono, rispetto al settore privato. Avrei voluto vedere se in un istituto privato succedeva qualcosa di simile, se non venivano individuati, con reloative conseguenze, i responsabili di quanto accaduto. E questo aiuta a rendere maggiormente responsabile ogni tipo di lavoratore.
Domenica 10 Novembre 2019, 20:32
Io ritengo che i corretti comportamenti debbano valere per tutti. Qualche pecora nera i può annidare ovunque, ia al nord che al ud. Fare una battaglia u que.to, per me è .olo tempo per.o. .e le regole che ci .ono nel privato vale..ero pure per il .ettore pubblico, certi di.guidi non .arebbero co.ì frequenti.
Domenica 10 Novembre 2019, 14:06
Con un po' di buon senso, bastava che chi doveva aprire il cancello avvisasse che non poteva muoversi. Ma evidentemente nel settore pubblico non funziona così. Ed io pago...
Sabato 9 Novembre 2019, 19:04
Hai ragione. Sono convinto che in un istituto privato, questo non sarebbe mai successo.
Sabato 9 Novembre 2019, 18:43
A dire il vero, anche a me pareva questo, sia dal TG che leggendo la relativa notizia su Televideo. Confesso che oggi leggendo questo articolo sono rimasto un po' deluso.
Sabato 9 Novembre 2019, 12:36
Permettimi una battuta, a questo punto, qualcuno potrebbe obiettare che "ognuno ama i suoi simili".
Sabato 9 Novembre 2019, 12:29
Certamente si può morire per i più svariati motivi. Però in questo caso, se l'automobilista dava la dovuta precedenza al ciclista, questi non sarebbe caduto, non avrebbe battuto la testa, e quindi avrebbe continuato a vivere. A questo punto, a me pare che ci siano delle precise responsabilità su questa morte, anche se, lo ripeto, qualcuno insiste a tentare di tirare in ballo la velocità del ciclista, o elencare le mancanze di altri ciclisti.
Venerdì 8 Novembre 2019, 23:56
Come al solito, la nostra giustizia ha sempre un occhio di riguardo verso i carnefici, mentre le vittime passano con estrema facilità in second'ordine.
Venerdì 8 Novembre 2019, 23:49
In linea di massima, concordo.
Venerdì 8 Novembre 2019, 23:29
Se il conducente dell'auto rispettava il CdS dando la precedenza al ciclista, potresti accorgerti che i discorsi sulla velocità del ciclista lasciano il tempo che trovano. Però se qualcuno risultasse prevenuto nei confronti dei ciclisti...
Venerdì 8 Novembre 2019, 23:24
Certo che, se un ciclista che regolarmente va per la sua strada deve rispondere per tutte le manchevolezze degli altri, resta ben poco da dire sull'automobilista che non dando la dovuta precedenza, ha fatto secco quel pover'uomo.
Venerdì 8 Novembre 2019, 23:17
E questo cosa c'entra col fatto che verso le 16 un'auto ha tagliato la strada ad un ciclista a cui non ha dato la precedenza, causandone la morte?