Il personaggio/ Elyselvaggia, la ragazza
acqua e sapone che fa strip a pagamento

Domenica 31 Luglio 2011 di Paolo Aguzzoni
Uno screenshot di uno strip tease di Elyselvaggia
ROVIGO - La rodigina Badia in queste giornate d'estate appare sonnolenta: la crisi politica procede stancamente in attesa delle risposte ai tanti perchè ancora in sospeso. Sembra sonnolenta, eppure sotto le apparenze cova qualcosa di unico, gira un riferimento, in molti ti invitano ad andare su internet e cliccare un nome che poi scopri non essere un volto sconosciuto. Ma non solo un volto, anche un corpo mostrato in mille pose. Il tutto esibito a pagamento.



Inizia come una delle tante navigazioni in rete alla ricerca di qualche contatto, ma non è come sembra perchè stavolta lei, "Elyselvaggia", è davvero l'insospettabile ragazza acqua e sapone della porta accanto. In molti la riconoscono, sanno chi è: più volte al giorno la si vede in giro col compagno. La mattina si fermano al bar a fare colazione: una coppia come tante altre, normalissima. Lei veste senza esibire nulla, sembra quasi voglia nascondersi, eppure quando la trovi in rete è tutta un'altra cosa. I mormorii si moltiplicano, in tanti si sono scaricati quelle foto piccanti.



All'inizio si faceva finta di nulla, poi la macchia lentamente si espande e cliccare "Elyselvaggia" è diventata quasi un'abitudine anche perchè sulla rete i riferimenti sono tanti e sorprendenti. Sotto la cenere della sonnolenza, Badia alimenta il fuoco del proibito e non potrebbe essere diversamente, visto che in paese sono molte le ragazze che di giorno sembrano quelle della porta accanto e poi la notte popolano i locali notturni: due ce ne sono anche in città a Rovigo.



Seppure in forma più moderna sembra di essere tornati a cavallo fra gli anni '80 e '90 del secolo scorso quando Il Cantastorie raccontò storie piccanti dei badiesi. Di quell'anonimo (non è stato uno solo), mai scoperto, o scoperta, che alimentò le cronache di oltre vent'anni fa, quasi si sentiva la mancanza. Poi, a poco a poco, sono arrivate le straniere e lentamente le voci hanno iniziato a raccontare storie diverse e quelle dei badiesi sono state superate da altre che avevano come protagoniste le nuove presenze. Niente di eclatante, tutto sotto traccia a parte il tragico fatto di omicidio suicidio del novembre 2005: le rumena, lui un ricco veronese; due vite spezzate in un anonimo residence a due passi dalla stazione ferroviaria.



Ora con la rete arriva "Elyselvaggia" ad alimentare nuovi pruriti perchè non è anonima, è quella della porta accanto.
Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 22:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci