pinopin

Commenti pubblicati:
Lunedì 12 Novembre 2018, 15:07
In che mondo viviamo: chi ha tutto e chi niente. E il Creatore sta a guardare e . . . se la ride!!!
Domenica 11 Novembre 2018, 15:45
Non ho parole, ma provo solo una immensa tristezza. Non vorrei mai leggere simili notizie.
Domenica 11 Novembre 2018, 15:33
Concordo pienamente. Saluti
Domenica 11 Novembre 2018, 15:24
Questi genitori No-vax sia chiamati a rispondere di tutti i danni morali e materiali arrecati alla comunita'.
Venerdì 9 Novembre 2018, 22:06
Il Signore che ci ama tanto poteva benissino rimandare ''l'accoglienza'' di questo innocente a un tempo piu' consono. Condoglianze sincere alla famiglia.
Domenica 4 Novembre 2018, 15:58
Condivido pienamente il suo commento. Sono senza vergogna sia coloro che abusano, ma anche e soprattutto coloro che li proteggono permettendo ai primi di continuare il loro ''triste operato'' in nome del Signore, alla faccia delle ''apparenze'' citate da P.F.
Sabato 3 Novembre 2018, 16:34
Viva l'itaggglia!!!!
Sabato 3 Novembre 2018, 16:29
Mai una parola di condanna da parte di Papa Francesco, mai una.
Venerdì 2 Novembre 2018, 17:10
Il Patriarca pensa che il Vaticano possa contribuire alle spese del Mose o che si rivolgera' a Mose' affinche' ripeta il suo famoso miracolo all'accorrenza? La cosa non e' chiara e meriterebbe un approfondimento.
Giovedì 1 Novembre 2018, 16:28
Ha pienamente ragione, non vedo altro motivo.
Giovedì 1 Novembre 2018, 16:19
I motivi per tradire durante il matrimonio sono tanti. Per l'esperto di Dio, scapolo a vita per scelta, e' l'immaturita', per l'esperto in materia sono tanti. Invito il primo a leggere, per esempio, l'articolo di Monia Ferretti dal titolo: ''Il Tradimento, perchè si Tradisce la persona amata?''.
Martedì 30 Ottobre 2018, 16:51
Grazie di cuore per le sue confortanti considerazioni, ma la solitudine pesa tanto. Saluti.
Lunedì 29 Ottobre 2018, 16:18
A me basterebbe poterlo fare solo in sogno con la mia adorata meta'. Beato lui, anche Dio pero' e' di parte. Nella mia prossima vita faro' il cantante ''dei Poveri e Ricchi'', chi sa che . . .!
Sabato 27 Ottobre 2018, 15:22
Con riferimento alla prina parte del suo commento le do ragione ma nello stesso tempo le faccio osservare che molte persone in tali situazioni ricorrono al suicidio e finiscono sui giornali. Il problema riguarda coloro che vogliono andare in Svizzera ma che sono impossibilitati di farlo da soli senza qualcuno che li accompagni. In questo paese chiamato italia ancora e' vietato questo tipo di accompagnamento!!!
Sabato 27 Ottobre 2018, 15:05
Sono pienamente d'accordo con G.B. Treviso e con il commento di Stella123. Per me la vita e' un dono che i genitori fanno a ''se stessi'', ma chi la vive veramente, spesso, non la sente affatto come un dono. Chi nasce povero, con un carattere timido, con certe patologie che impediscono di fare cose che tutti gli altri sono in grado di fare normalmente, il dono puo' diventare un tormento e se crescendo e invecchiando ci si ritrova a vivere in solitudine con le vecchie malattie e con nuove crescenti limitazioni che rendono il ''dono'' sempre piu' doloroso, vuoto ed inutile, con quale diritto un qualunque estraneo, in nome di un Dio mai conoscuto ma solo immaginato o per il proprio personale modo di concepire la SUA vita, si arroga il diritto di imporre, di costringere gli altri a continuare a vivere una vita che essi non ritengono piu' accettabile? Io non mi ritengo uno SCHIAVO che deve ubbidire ad un PADRONE.
Venerdì 26 Ottobre 2018, 17:38
Per far piacere a chi? Ai credenti moralisti che pero' nulla dicono quando si tratta di ''veri'' misfatti compiuti e ben nascosti da appartenenti della loro Chiesa, come spessissimo si legge nelle cronache di questo ed altri Paesi.
Venerdì 26 Ottobre 2018, 17:09
Il feto abortito spontaneante (aborto, per chi crede, voluto dal suo Dio) entro i termini previsti della legge non e' assolutamente in grado di ''vivere'', quindi la donna che abortisce, secondo la nostra legge, non ammazza nessuno e lei definendola ''assassina'' si rende responsabile di fronte alla legge del reato di calunnia.
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16:39
Mai visto un uomo ''malato di sla'' che si sta buttando sotto un treno o da giu' di un ponte. L'eutanasia, in determinate condizioni di vita (dovrei dire di parvenza di vita), e' un diritto che e' assurdo negare o ostacolare. Bisogna passarci e solo allora si ha il diritto di ''pontificare'', ma solo per se stessi. La vita e' per tanti solo quella che si vive su questa terra, chi crede nell'aldila' non sara' mai obbligato ad anticipare . . la dipartita. Le cronache quotidiane poi ci raccontanodi come e' facile a tanti togliere la vita altrui senza una valida ragione, scontando, se ''sfortunati'' pene irrisorie. In questo mondo, su questa terra, si investe sulla vita ma solo su quella di certe ''classi'' i cui appartenenti non hanno problemi a ricorrere all'eutanasia senza doversi buttare da un ponte o da una finestra o sotto un treno.
Sabato 20 Ottobre 2018, 20:23
Ha ragione mistolino. Con il termine Chiesa si intende una *comunita'* che segue un ''credo'', cioe' un culto determinato da contenuti di fede, chiamato ''religione''. Una cosa sono i precetti di una religione, un'altra e' ''la gestione'' della fede e dei fedeli. Saluti
Sabato 20 Ottobre 2018, 15:21
Lei ha pienamente ragione, e' uno schifo che va avanti da tanto tanto tempo e che ha interessato e interessa tantissimi Stati. Se fossi un credente direi che il Cristo ha commesso un madornale errore quando disse a Sinon Pietro: ''Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa''. Penso che in quella occasione parlo' l'uomo non il Figlio e che se avesse avuto il potere di vedere il futuro si sarebbe ben guardato di dire che '' le porte degli inferi non prevarranno contro di essa''. Hanno prevalso, e come se hanno prevalso!!!! Saluti.
Venerdì 19 Ottobre 2018, 16:25
Il corpo del frate, come quello di tutti, produce ormoni che stimolano la mente e determinati organi, ma forse lui non lo sapeva quando fece ''VOTO'' di castita' e poverta'. MISERICORDIA, MISERIcordia, MIsericordia, misericordia.
Venerdì 19 Ottobre 2018, 16:11
Perche' il Papa, sempre pronto a pontificare pro accoglienza senza se e senza ma, non dice mai una parola di condanna quando succedono simili o molto piu' gravi porcherie a carico di inermi italiani? Esiste solo il razzismo a senso unico? Perche' non permette a tali risorse di circolare liberamente dentro le mura del suo ''dorato castello''? E' normale che, come ricorda R.G 2018-10-19 14:51:11, che certe leggi pro delinquenti continuino ad essere applicate rendendo vano e quindi inutile l'opera delle forze dell'ordine? Caro Pontefice si ricordi che le case dei ''normali'' cittadini italiani non sono protette giorno e notte da guardie armate come quella dei cittadini del suo ''Stato''. Pace e bene.
Martedì 16 Ottobre 2018, 15:38
Che strano!! Il prete ha fatto solo la promessa di non sposarsi e nessun ''voto'' di castita' e poverta'. Questo prete quindi ha fatto sesso con una donna senza nessun tabu', come di recente ha detto Papa Francesco, con pieno diritto. Inoltre ha seguito la costante esortazione della Chiesa a fare figli, a non abortire per nessun notivo e l'affermazione che dare la vita e' un dono voluto dal Signore. Perche' questa crudele punizione? Chi ne patira' le conseguenze sara' la creatura che nascera'.
Domenica 14 Ottobre 2018, 16:40
Ma sono carceri o delle bettole? Povera Italia come sei ridotta!!!
Venerdì 12 Ottobre 2018, 22:22
Caro Fiocchi, correggo e ci riprovo. Il mondo progredisce nel bene in certi settori, nel male in tantissimi altri, tutto ha una spiegazione. Questa vita e' il frutto dell'evoluzione e l'uomo e' sempre stato imperfetto: si nasce con certe qualita' e con certi difetti, in poverta' o in ricchezza, fotunato o sfortunato, dove sei obbligato a rispettare leggi assurde e disumane che in altri posti sono condannate e combattute . . ., non serve che vada avanti. La vita e' il risultato di un atto sessuale a volte fatto per il desiderio di avere un figlio (e i motivi sono tanti e non tutti eticamente condivisibili), altre volte perche' le precauzioni prese non sono state sufficienti. Allora io le chiedo: se una donna, sposata o meno, rimane incinta e quel figlio non lo vuole assolutamente per uno degli innumerevoli motivi collegati alla sua esistenza, e viene ''COSTRETTA'' a farlo nascere, e' giusto dire che non intendendeva fare nessuno DONO? Se invece la vita e' un dono di Dio, che razza di dono quel Dio ha fatto alla mia bambina che e' vissuta meno di due mesi in una incubatrice senza poter mai essere allattata perche' non in grado di succhiare il seno di sua madre? Forse se il fatto fosse accaduto oggi il progresso scientifico, e solo quello, non avrebbe permesso al quel Dio di togliere la ''vita'' alla mia innocente creatura che non aveva mai chiesto il ''dono''. Io sono rimasto perplesso dalle durissime parole del Papa, un uomo che ha deciso di non donare nessuna vita impedendo a tante altre vite di ''esserci'', esattamente come dice lei quando scrive: ''Noi non ci saremo se quella madre avesse deciso di abortire....''. Saluti.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 20:56
Caro Fiocchi, il mondo progredisce nel bene in certi settori, nel male in tantissimi altri, tutto ha una spiegazione. Questa vita e' il frutto dell'evoluzione e l'uomo e' sempre stato imperfetto: si nasce con certe qualita' e con certi difetti, in poverta' o in ricchezza, fotunato o sfortunato, dove sei obbligato a rispettare leggi assurde e disumane che in altri posti sono condannate e combattute . . ., non serve che vada avanti. La vita e' il risultato di un atto sessuale a volte fatto per il desiderio di avere un figlio (e i motivi sono tanti e non tutti eticamente condivisibili), altre volte perche' le precauzioni prese non sono state sufficienti. Allora io le chiedo: se una donna, sposata o meno, rimane incinta e quel figlio non lo vuole assolutamente per uno degli innumerevoli motivi collegati alla sua esistenza, e viene ''COSTRETTA'' a farlo nascere, e' giusto dire che non intendendeva fare nessuno DONO? Se invece la vita e' un dono di Dio, che razza di dono quel Dio ha fatto alla mia bambina che e' vissuta meno di due mesi in una incubatrice senza poter mai essere allattata perche' non in grado di succhiare il seno di sua madre? Forse se il fatto fosse accaduto oggi il progresso scientifico, e solo quello, non avrebbe permesso al quel Dio di togliere la ''vita'' ad una innocente creatura che non aveva mai chiesto il ''dono''. Io sono rimasto disgustato dalle parole di ''un uomo'' che ha deciso di non donare nessuna vita impedendo a tante altre vite di ''esserci'', esattamente come dice lei quando scrive: ''Noi non ci saremo se quella madre avesse deciso di abortire....''.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 15:31
Caro Fiocchi, io mi sono sempre chiesto: ''La vita e' veramente un dono?'' Leggendo la storia dell'umanita' mi sono sorti tanti dubbi. Pensando alla mia vita che si avvia alla strada del tramonto mi convinco senpre di piu' che si tratta di un dono pieno di lati negativi e che tanti, se avessero potuto farlo, il ''dono'' lo avrebbero rimandato al mittente. Oggi ho scritto su ''cerca'' di Google la frase: ''La vita e' un dono?'' e su internet ho travato tante risposte, quasi tutte scontate , ma una dal titolo: ''''Questione della decisione: La vita e' un dono?'' si e' rivelata diversa. Puo' leggerla anche lei, non costa niente. Per me la vita deve essere data, donata se preferisce, solo un ''modo responsabile'', quindi ci sono tanti casi e tanti tanti motivi che rendono l'aborto il ''male'' minore. La Chiesa accetta come mezzo contraccettico l'uso di un termometro o . . . di apparecchiature computerizzate , ma i rapporti sessuali, nella loro stragarnte maggioranza sono finalizzati al solo piacere fisico da persone sposate o meno, persone che non vanno, di solito, ''in giro'' con tali strumenti. Inoltre quando si sceglie di donare una VITA ci deve essere una vera, sincera e convinta motivazione e la consapevolezza di poter assicurare un minimo ragionevole di GARANZIE al tipo di vita da ''donare''. Saluti.
Mercoledì 10 Ottobre 2018, 17:06
Largo ai . . ''vecchi''!!!!
Mercoledì 10 Ottobre 2018, 16:59
Il Papa ha detto cose giuste con riferimento al dovere della Societa' di aiutare le famiglie che accettono di crescere i figli nati con gravi e gravissimi deficit. Io pero' mi chiedo se Lui si e' mai messo nei panni di un bambino nato con quei gravi e gravissimi deficit con i quali dovra' convivere per tutta la vita, vita che gli e' stata donata (in realta imposta) e che lui, anche se non e' disposto ad accerttarla, deve in ogni caso tenersela fino alla morte ''naturale'', perche' e' Sacra, e' un ''bel'' Dono di Dio!!!! Come e' facile pontificare sugli altrui . . . !!!
Mercoledì 10 Ottobre 2018, 16:19
I figli creano problemi ma e' aberrante cercare di evitarli anche nel caso di feti portatori di gravi disabilita'. I figli vanno accettati sempre, in ogni caso. Quindi mi rivolgo a quei preti cattolici dell' articolo: ''Lettera degli ex preti sposati: fateci tornare in parrocchia'' e dico loro: ''Facevate parte della classe sociale prediletta dal Creatore, quella che aveva il privilegio di poter restare celibi, di non dover avere a che fare con certi problemi che sono di esclusica competenza dei ''comuni credenti'' la cui fede e' soggetta a vacillare di fronte a certi problemi come la mancanza del lavoro, di una decente abitazione, il dover mantenere una famiglia e crescere figli sani o malsani che siano. Perche' siete venuti meno alla vostra ''promessa''? Perche' non avete chiesto aiuto al vostro Padre in terra che di queste cose e' l'esperto supremo? Forse perche' un Dio disse: ''andate e moltiplicatevi'', senza porre eccezioni? Io non so darvi una risposta.