pinopin

Commenti pubblicati:
Mercoledì 18 Ottobre 2017, 19:41
Un rilascio rapidissimo che potrebbe far pensare ad un intervento divino o ad una piu' realistica grande quantita' del cosi' detto ''strerco del Diavolo'' prelevata dai depositi dello Stato Italiano.
Mercoledì 18 Ottobre 2017, 19:24
E poi si parla di ''sterco'' del Diavolo!! E' uno ''sterco'' che piace a tutti, ma a . . . qualcuno (a tanti e in ogni luogo a dir il vero) piace molto, molto e ancora molto di piu', solo che non si vuole che si sappia . . . in giro.
Mercoledì 18 Ottobre 2017, 19:03
Sono quasi certo, almeno spero, che, se non e' ancora in galera, con una tale condanna dovrebbe andarci, ma e' anche possibile che, in questo Paese della Giustizia . . . ''sbendata'', se l'avvocato pagato dagli italiani ricorrera' in appello, le cose potrebbero anche risolversi con un braccialetto elettronico. Spero che invece vada al gabbio dove avra' modo di sperimentare di persona che . . . ''prima fa un po' male, ma poi piace'', come ci ha fatto sapere noto mediatore culturale, anche lui pagato dagli italiani, che di queste cose se ne intende parecchio.
Lunedì 16 Ottobre 2017, 17:35
Condivido pienamente il commento di ruzante. Dopo aver letto l'articolo mi sono chiesto perche' il Papa, che e' alla guida di un micro-Stato che nello stesso tempo e' uno dei piu' ricchi del mondo pur non avendo miniere aurifere e giacimenti di petrolio da sfruttare, abbia donato alla FAO una statua di marmo invece di di una statua piena di qualche miliardo di dollari, dato che il cibo non si paga in marmo!! Ho sentito che Francesco avrebbe intenzione di riformare il Catechismo perche' sulla pena di morte lascia ancora un piccolo spiraglio non piu' accettabile a favore della stessa. Spero che colga l'occasione per prendere in considerazione la possibilita' di rivedere la posizione della Chiesa sul problema dei profilattici e delle varie pillole anticoncezionali. Sono certo che con una giusta propaganda su Radio Maria e sulle altre emittenti del Vaticano in Italia e nel mondo, la Chiesa darebbe un reale contributo alla riduzione delle bocche che questa Terra non riesce da tanto, tanto tempo a sfamare e quindi alla riduzione delle morti per denutrizioni e malattie. I cosi' detti rifugiati sono giovani e forti, muniti di telefonini e . . . buon gustai: non credo che vengano da noi per fame.
Domenica 15 Ottobre 2017, 19:47
Io penso che l'alternanza scuola lavoro sia utile se il tipo di lavoro e' in qualche modo correlato al tipo di studio. Ad esempio andare a lavorare in un McDonald's potrebbe essere accettato volentieri da un studente di una scuola alberghiera, specie se non si limitasse a dover servire i clienti, ma fosse occupato anche nelle cucine. Io, l'anno scorso ho sentito il racconto di uno studente di liceo che era stato mandato a dare bottigliette di acqua al passaggio dei partecipanti ad una corsa podistica, perdendo 5 ore di lezione. Se il fatto riportato fosse una balla me ne scuso, se fosse vero direi che uno studente con poca voglia di fare avrebbe accolto la proposta (!!) con gioia, un altro l'avrebbe considerata un obbligo non gradito. Io non ne faccio una questione ideologica, ma di praticita' ed utilita'. . . reciproca tra due mondi diversi certamente, ma collegati l'uno all'altro in modo indissolubile.
Domenica 15 Ottobre 2017, 15:38
Certo e' che se una persona ti si rivolge con quello sguardo, la vita non te l'allunga di certo: tutto ispira fuorche' amore, per non parlare, poi, della misericordia. Mi viene sempre in mente il ricordo delle semplici parole di vero amore e comprensione di Papa Giovanni XXIII fatto Santo senza miracolo, perche' . . . era veramente Santo, parola di non credente.
Domenica 15 Ottobre 2017, 15:16
Se la malattia gli avesse impedito di camminare, l'unica alternativa che restava a questo signore era quella di lasciarsi morire di fame e di sete, anzi forse nemmeno quella. La vita nessuno puo' sceglierla, almeno ci sia lasciata la possibilita' di una morte serena. Certamente quella dello sventurato signore dell'articolo non e' stata una morte che si possa definire serena. Ma tutti, prima o poi la incontreranno e solo allora potranno confermare il loro attaccamento ad una vita che vita piu' non e'. Tuttavia, per i fautori della vita a tutti i costi, la scienza offre, se ne hanno i mezzi, la possibilita' di vivere in eterno surgelati come dei salmoni!!!
Venerdì 13 Ottobre 2017, 16:20
Invito tutti coloro che hanno commentato questa notizia a leggere l'articolo: "Io, Loris Bertocco, sono rimasto solo con la mia malattia: scelgo la morte e vi lascio l’amore". Esperienza di vita su cui meditare perche' tanti ne hanno vissute di simili e tanti altri le vivranno.
Venerdì 13 Ottobre 2017, 15:40
Lei, sig. coppertone, se si trovasse in una delle tante condizioni che con la vita hanno poco a che fare, vorrebbe una fine dignitosa o la legge per l'eutanasia, visto che in Italy non e' concessa ne' l'una e ne' l'altra, anzi non se ne puo' nemmeno parlare . . in Senato, come lei ben sa, alla faccia dello ius soli. Saluti.
Venerdì 13 Ottobre 2017, 15:17
Io pensavo che il rosatellun fosse un nuovo tipo di vino che il Parlamento vuole introdurre nelle ''mense'' dei Deputati e Senatori della Repubblica Italiana, ma mi dicevo: non puo' essere vero. Ed invece pare che sia proprio vero leggendo le dichiarazioni riportate dall'articolo dai sinistri di nuova generazione, non solo quelle che riguardano il Bersa (che mi e' molto simpatico, anche non non l'ho mai votato), ma soprattutto quelle di tanti che parlano di ripresa e che poi mettono una tassa sui sacchetti per . . . comperare la frutta e la verdura!!! Non so se ridere o piangere.
Venerdì 13 Ottobre 2017, 14:48
Lei ha proprio ragione Oggi verso le tredici da uno dei tanti tg e' stata riportata la notizia dello sbarco di oltre 600 profughi con molti minori non accompagnati, portati in Italia da una nave non battente bandiera italiana, cosa ora molto di moda. Quindi altri 600 aspiranti pensionati italiani faranno sogni d'oro. Pare che gli aspiranti pensionati francesi e spagnoli stiano organizzando una clamorosa manifestazione di protesta!!!
Martedì 10 Ottobre 2017, 16:01
Cosi' erano Adamo ed Eva prima che il serpente ci mettesse . . . il ''becco'', oggi sostituito dal ''telefonino''!!!
Lunedì 9 Ottobre 2017, 16:05
Ci riprovo. Cara Foxy, sai bene che, come si legge nella Bibbia, ''Dio li benedisse (Adamo ed Eva) e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi (sapevano gia' come fare?), riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra». Oggi, dopo millenni, ci sono uomini che vanno a fare i safari e mi chiedo se lo fanno per puro piacere, perche sono affamati, o per far contento il Creatore. Non so darmi una risposta. Lo sgozzamento degli animali praticato per rituali religiosi lo ha richiesto l'Onnipotente o le lo sono inventati gli uomini? Non so darmi una risposta. Saluti con affetto.
Domenica 8 Ottobre 2017, 20:59
Cara Foxy, lei sa bene che, come si legge nella Bibbia, ''Dio li benedisse (Adamo ed Eva) e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi (sapevano gia' come fare?), riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra». Secondo te, quando l'uomo o la donna (meno per la verita') fanno i safari lo fanno per puro piacere e non per cattiveria , o per far contento il Creatore? Lo sgozzamento degli animali praticato per rituali religiosi lo ha richiesto l'Onnipotente o le lo sono inventati gli uomini? Ti pregi di non rispondermi che e' meglio chiederlo all'amico Fiocchi. Buona cena.
Domenica 8 Ottobre 2017, 20:31
Sul cannibalismo dei cani (e di diversi altri animali) ci sono vari articoli che ne motivano le cause e lo stesso dicasi per il cannibalismo umano tra le cui motivazioni appaiono anche motivazioni collegate alle varie credenze. Mettendo da parte il cannibalismo, se si facesse un calcolo dei morti causati dagli uomini e di quelli causati degli animali, escludendo i loro reciproci motivi alimentari, gli esseri piu' crudeli, perfidi e sadici risulterebbero senz'altro i primi. Basta un solo uomo, per esempio uno come Hitler, per causare milioni di morti e catastrofi immense. Quante guerre e genocidi sono stati commessi al ''grido'' di: Dio e' con noi o Dio lo vuole. Ah, se gli animali potessero parlare!! In ogni caso, comunque, dovro' ''scrivere'' ad Erasmo per consigliargli di stare piu' attento con i suoi ''detti'' di saggezza. Circa il libero arbitro lei fa finta di non capirmi. Il Creatore sapeva che Eva avrebbe peccato e penso che tutta la messa in scena posta in essere, libero arbitro compreso, sia stata frutto di una forma di sadismo di un Dio crudele. Inoltre le dico che se Eva avesse saputo delle conseguenze del suo ''peccato'' certamente si sarebbe ben guardata dal commetterlo, a meno che non fosse stata creata scema!!! Non parliamo poi della ingenuita' di Adamo . . . . i maschi suoi discendenti se lo stanno ancora chiedendo. Non le pare? Saluti.
Domenica 8 Ottobre 2017, 19:21
Il problema e' che gli umani, dicono, hanno un'anima e gli animali no. Forse se si leggesse la storia del cannibalismo e delle sue motivazioni. avrebbe delle sorprese!! Saluti.
Sabato 7 Ottobre 2017, 16:21
Caro Fiocchi ho le ho appena risposto a proposito del cannibalismo di certi animali. Certi umani non sono da meno, mi riferisco a Jeffrey Dahmer, non a questa madre se risultasse malata di mente. Saluti
Sabato 7 Ottobre 2017, 16:07
Caro Fiocchi, concordo su quasi tutto, ma non su tutto. Ci sono cattive madri nel regno animale come in quello umano. Le prime agiscono motivate dall'istinto, e' la Natura che motiva e giustifica le loro azioni, come ci dicono gli studi sul comportamento animale. Le seconde sono motivate dalla cattiveria o da un proprio interesse, basta leggere la cronaca nera. Prendiamo il problema del cannibalismo. Su internet tanti articoli ci permettono di scoprire, meglio, di riscoprire rapidamente le motivazioni proprie delle specie animali e di quella del cosiddetto homo sapiens: a fare piu' ''brutta figura'' e' proprio quest'ultima. L'odio e' un sentimento caratteristico dell'uomo. Erasmo di Rottendam scrisse: ''Cane non mangia cane; «i feroci leoni non si fanno guerra»; il serpente non aggredisce il suo simile; v'è pace tra le bestie velenose. Ma per l'uomo non c'è bestia più pericolosa dell'uomo''. , ed io condivido. Anche i leoni uccidono i piccoli, ma solo i figli del precedente capobranco avuti della sua nuova compagna, ma non per odio. Mi fermo qui ma si potrebbe andare avanti per giorni e giorni. La storia e la cronaca ci dicono che l'homo sapiens e' la peggiore creatura che l' ''Evoluzione'' abbia generato: lo dico da non credente, ma se fossi credente ammetterei a malincuore che il Creatore, dal fatto di essere onnipotente ed onnisciente, non ci fa certamente una bella figura. Sapendo tutto in anticipo, a che serviva il libero arbitrio? Come interpretare il seguente passo di Genesi 9.5: ''Io chiederò certamente conto del sangue delle vostre vite; *ne chiederò conto ad ogni animale* e all'uomo. Chiederò conto della vita dell'uomo alla mano di ogni fratello dell'uomo''-Nuova Diodati? Saluti e buon pomeriggio.
Venerdì 6 Ottobre 2017, 22:34
Caro Fiocchi, forse lei e' troppo rigoroso, io un po' meno. Gli umani sono anche animali (a volte diventano come dei vegetali, ma questo e' un altro discorso), gli animali sono piu' animali degli umani, ma a differenza dei vegetali ed a somiglianza degli umani provano dolore e piaceri, tanti provano sentimenti che ''certi'' umani hanno perso. Sul tuo cane puoi contare, lui si accontenta di poco e puo' darti tanto, unica ''pecca'' e' che devi portarlo a spasso almeno due volte al giorno, se non hai un giardino. Il gatto e' piu' gestibile, piu' furbo ed e' lui che alla fine ti sceglie: quando ero malato era il mio moka che veniva a tenermi compagnia in fondo al letto, e quando era freddo si accoccolava sulle mie gambe e mi riscaldava. Lo faceva solo per istinto? Per me gli animali domestici hanno il diritto di essere nutriti, curati e avere delle giuste attenzioni. Il padrone di un animale deve imparare ad interpretare i comportamenti e le razioni dei suoi animali ed essere consapevole, per esempio, che un cane, se non ben ''educato'' e ''istruito'', non interpreta certi atteggiamenti scherzosi o finalizzati al gioco dei bambini, per esempio, come li interpretano gli umani e possono avere reazioni pericolose. Io penso che per una persona sola e anziana un animale domestico possa quasi rappresentare quello che un bambino rappresenta per una madre (esagero, naturalmente, pero'. . .). Un discorso a parte meriterebbe il controverso problema della sperimentazione su certi animali. E' in questo settore che ha importanza stabilire, come avviene in Italia e in tanti altri Paesi, la natura a la portata dei diritti da concedere agli animali non umani. Saluti a te alla Foxy.
Venerdì 6 Ottobre 2017, 16:29
Ci riprovo. Caro Fiocchi mi riferivo, dopo aver riascoltato nota canzone del grande De Andre', a come un Dio ''buono e misericordioso'' aveva trattato un uomo e una donna. Quel Dio un po' permaloso lo era di certo e sicuramente non era onnisciente almeno a quel tempo!!! Ha ragione quando dice che senza sofferenza non si cresce, ma qui stiamo parlando della morte. Quando si avvicina ognuno di noi, giorno dopo, perde qualcosa delle proprie capacita' fisiche ed intellettive, ci si abita e si va avanti. Poi arriva il momento in cui non puoi piu' controllare il tuo corpo, inizi a dipendere dagli altri e la cosa e' accettabile se gli altri sono persone di famiglia, specie se il marito o la moglie. Se poi ci si mette di mezzo il dolore, la necessita' di dipendere anche da una o piu' macchine, immobilizzato in un letto allora io dico che quella vita non ha piu' senso di essere vissuta e che chi desidera porvi fine ne ha tutto il sacro santo diritto. Chi la pensa diversamente e' libero, liberissimo di aspettare la chiamata del suo Dio, ma non ha nessun diritto ad imporre le sue personali scelte ad altra persona e far si che chi ci governa non possa neanche varare una legge che permetta di scrivere il proprio testamento biologico e di rifiutare l'alimentazione e la nutrizione innaturali. Saluti e buona vita, caro amico.
Venerdì 6 Ottobre 2017, 16:06
Caro Fiocchi, ottimo riferimento , mi hai tirato su di morale. Io ha avuto dei feeling con dei gatti, i cani non mi piacciono molto, ma li rispetto. Mi piacciono i polli, i tacchini, i maiali e i bovini di cui mi nutro, gli agnelli li uso solo per fare i presepi, i pesci li trovo a Rialto, ma molti vengono dall'estero e non conosco la lingua per potermi relazionare: dicono che tanti sono muti e che i vegetariani non li gradiscono, eccetto la variante pescetariana, che sino a poco tempo fa non ne conoscevo l'esistenza. Politicamente parlando penso che piu' sia alto il numero di partiti di un Paese, meno governabile sara' quel Paese, che sempre piu' cresceranno gli inciuci a seconda della natura delle leggi da approvare e che sempre piu' sara' di moda i cambi di casacca, cioe' le giravolte dei parlamentari, alla faccia di coloro che li hanno votati, ma non a quella dei loro, mi riferisco naturalmente ai trasformisti, personali interessi. Buon pomeriggio.
Venerdì 6 Ottobre 2017, 15:10
Ha ragione, in un sito ho anche letto che la cifra varia da 3500 a 10000 euro: effetto concorrenza? A volte con la morte si deve poter anche ''scherzare'' per evitare la prenda troppo sul serio e allora sono guai seri!!! Saluti.
Giovedì 5 Ottobre 2017, 17:06
Sono perfettamente d'accordo con lei, ma ad una condizione: che il Patriarca destini il ricavato della lucrosa vendita, al netto della imposte dovute allo Stato naturalmente, a vere opere di carita' . . . documenti alla mano.
Giovedì 5 Ottobre 2017, 17:04
Caro Fiocchi, lei ha scritto tante cose giuste che condivido. Per me una giusta legge dovrebbe prevedere, prima di dare il ''lasciapassare'', che l'interessato abbia avuto un adeguato periodo di ripensamento e tanta assistenza psicologica. Il problema dei nimori e' molto particolare e il ricorso all'eutanasia dovrebbe essere possibile sono in casi in cui ci sia il pieno consenso dei genitori avallato da una sentenza di un ''apposito'' tribunale. Concordo con lei che i ''discorsi'' sull'eutanasia possiamo farli da ''sani'', ma ritengo che, dopo aver visto morire tante persone care e quando ''sani'' non lo siamo piu', noi abbiamo il pieno DIRITTO di fare ''testamento'' non solo per disporre dei nostri beni materiali, ma anche e soprattutto del nostro fine vita, se non siamo piu' in grado di poter chiedere direttamente di staccare la spina perche' in stato vegetativo. Io non avrei mai e poi mai chiesto di staccare la spina che teneva in vita mia moglie, ma solo perche' mai, da ''sani'', avevamo affrontato il problema ed anche perche' impossibilitato a chiederlo dato che in Italia questo problema e' di competenza della Chiesa e di chi segue i suoi principi. Prima di chiudere ho riletto Genesi 3-1/24 per ben ricordare il concetto di bonta' del Padre tramandato dal Vetero Testamento e fatto proprio dal Figlio che dice: ''Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento''-Matteo 5,17. Saluti.
Giovedì 5 Ottobre 2017, 15:44
Gentile acqua, aria e terra, sui costi mi ero riferito al commento dell'amico Fiocchi, ora ho controllato e ho letto che la procedura della eutanasia passiva (il farmaco viene solo fornito e spetta al paziente ingerirlo personalmente) si aggira sui 10-13mila euro, cifra ragionevole, ma tuttavia non alla portata di tutti, tenendo conto che pochi possono andare da soli e in treno in caso di gravi situazioni. Io, in ogni caso, ringrazio la Svizzera perche' e' uno dei pochi Paesi in Europa che permettono agli stranieri di poter accedere all'eutanasia e ad una morte dignitosa. Sinceri auguri di una buona e lunga vita anche a lei.
Mercoledì 4 Ottobre 2017, 21:00
Cara Foxy, io ho vissuto sulla pelle della mia cara meta' tutto cio' che hai detto nel tuo commento compresa la Pet e tante, tante altre delizie fino alla P.E.G., quando lei ha avuto la fortuna di essere richiamata a se' dal Dio dell'amico Fiocchi subito dopo l'operazione per attivarla. Purtroppo, il male, la sofferenza, la perdita della dignita', della possibilita' di prendere ogni decisione che riguardano il corpo e lo ''spirito'' . . . degli estranei sono tutte cose che si sopportano meglio, molto meglio, ma quando capita a te le cose cambiano, altro se cambiano. Certo e' che gli olandesi, gli svizzeri, i belgi, i cinesi, i colombiani, per esempio, sono piu' fortunati. Gli italiani solo se hanno i soldini e le conoscenze giuste che accompagnano. Il detto: ''Meglio vivere un giorno da leoni che cento da pecore'', andrebbe riscritto in: ''Meglio vivere un giorno da leoni che cento da vegetale''. Ciao e buona cena. E' giusto e umano che ognuno abbia il ''DIRITTO'' di scegliere di che morte morire quando arrivano le avvisaglie del proprio turno. Ciao e buona serata.
Mercoledì 4 Ottobre 2017, 19:59
Caro Fiocchi, lei mi chiama in causa, pur sapendo il mio pensiero di ateo e cosa io pensi della ''dolce'' morte. Proprio questa mattina ho trovato un lungo, ma veramente lungo articolo, anzi un saggio, dal titolo: ''Etica dell'ateismo'' Il rasoio di Occam – MicroMega, di Paolo Flores D'Arcais, saggio che al punto 7) parla dei diritti inalienabili dell'uomo e al primo posto mette il fondamentale di essi: il diritto sulla propria vita. Affronta il problema dell'Eutanasia e al termine conclude con queste parole: ''. . il diritto alla vita comprende il diritto all’eutanasia come primo diritto civile, fondamento di tutti gli altri. Se una maggioranza o una corte possono decidere sulla tua vita e la tua morte, perché non sulla tua religione, la tua educazione, il tuo matrimonio, la tua professione?''. Gia', dico anch'io: perche' no? Il saggio e' complesso, mi ha fatto venire in mente certi scritti del Papa Emerito, ma, con calma e pazienza, lo leggero' tutto e penso piu' volte, come fa il prete, da uomo di Dio, quando legge il Vangelo anno dopo anno. Io Vangelo c'e' l'ho e spesso ''lo apro'', lei puo' fare lo stesso con questo saggio, facilmente rintracciabile su internet. Saluti
Mercoledì 4 Ottobre 2017, 18:54
Cara Foxy condivido pienamente il tuo commento, io sono al 100% a favore dell'eutanasia a condizione che l'interessato lo richieda, se gli e' ancora possibile farlo, o lo lasci scritto in un testamento biologico, cosa che in Italia e' ancora lungi dal divenire una reale possibilita' legale. Il motivo principale e' l'idratazione e l'alimentazione ''forzata'' che per i fautori della vita ''dono di Dio'' sono irrinunciabili. Dopo aver visto di persona cosa cio' comporta, l'ho scritto piu' volte ed e' inutile ripeterlo, dico che piuttosto che arrivare in quella triste ed inumana situazione, seguirei il consiglio di Fiocchi che giustamente scrive: ''Altrimenti non si spiegherebbe perché *spendere tanti soldi quando è possibile uccidersi in tutta comodità e senza costi*''. Infatti non andrei in Svizzera a scialacquare gli ultimi risparmi di una vita, ma andrei, finche' il suo Dio ancora me ne darebbe la forza, in vacanza in qualche locatita' esotica spendendo tutto cio' che mi resterebbe da spendere e poi fare, per esempio, il ''volo dell'angelo'': avrei perfino il tempo di pentirmi in modo da seguire, sia pure in extremis, il suggerimento noto come ''La scommessa di Blaise Pascal''. Che fine emozionante, senza nessuno che deve accompagnarmi e con la possibilita' di ritrovarmi in . . . Paradiso!!! Capisco perfettamente la posizione della madre della povera Roberta Piantella quando dice di essere contraria all'eutansia se parla della sua vita e di quella che diventera', e' libera di fare cio' che crede, ma per la ''mia vita'' lasci che sia io a decidere quando e come porvi termine. Un caro saluto, estensibile all'amico Fiocchi.
Martedì 3 Ottobre 2017, 16:07
Caro amico Fiocchi, concordo che la Chiesa, dopo aver perso il potere temporale e gli annessi e connessi, ha fatto dei passi avanti. Tuttavia io ricordo che quando ero fanciullo, le donna dovevano coprirsi la testa, mentre gli uomini dovevano entrare a capo scoperto in chiesa; le donne durante la messa non potevano assistervi stando intorno all'altare come era consentito agli esseri di sesso maschile. Io fui rispeso severamente per non essermi tolto il berretto, avevo 9 anni ed era il giorno di Natale: lo avevo ''dimenticato in testa'' causa il gran freddo. Che vergogna!!! E' vero, i primi cristiani sono stati uccisi senza reagire, ma se non ricordo male anche da Dio in persona, per es. nel caso di Anania e Saffira. rei di non aver consegnato agli Apostoli tutto il vero ricavato della vendita di un loro campo, anche se qualche miscredente pensa che ad ''agire'' in nome di Dio fu l'Apostolo Pietro, detto anche Simone lo ''zelota'' o Simone ''Bariona'', cioe' rivoluzionario, . . . ma io non ci credo. Inoltre mi permetto di ricordarle che la sua Chiesa ha perfino riscritto i 10 Comandamenti che, pare, il suo unico Dio di nome Yahweh o YHWH, aveva inciso sulle tavole della legge: la sua legge, non di suo Figlio. Chiudo dicendo che oggi ''non e' l'uomo fatto per la domenica, ma la domenica per l'uomo'', ma non tutti concordano. Buona giornata.
Lunedì 2 Ottobre 2017, 20:52
Caro Fiocchi, ha ragione su Dostoevskij, ma le faccio osservare che Hitchens ha documentato le sue affermazioni con il racconto di tante storie e fatti ''realmente'' accaduti. Inoltre la storia dell'umanita' e' piena di fatti e misfatti dovuti alle umane ''credenze'', non quelle delle cucine, naturalmente. In una prossima occasione potremo parlare del Suo Gesu', per ora la invito a leggere Matteo 10, 34-35 e 36 (naturalmente ci sara' sempre l'interpretazione e le relative spiegazioni rivedute e "corrette''). Saluti, come sempre.