claudio_gera

Commenti pubblicati:
Lunedì 4 Novembre 2019, 19:39
Non solo per il referendum veneziano, ma per qualsiasi altra consultazione simile, il raggiungimento del quorum è compito esclusivo di chi vuole cambiare e/o abrogare una norma. Le persone che ritengono corrette, per le loro aspettative, le norme e le situazioni attuali, non devono nemmeno andare alle urne. Andarci significa fare il gioco degli avversari, perché la loro presenza consente di raggiungere il quorum e dichiarare valida la consultazione. Così, nel caso si arrivasse al mitico 50% più uno ed il voto di chi vuole cambiare le cose raggiungesse il 70% dei voti, i giornali, l'indomani, parlerebbero di schiacciante vittoria mentre in realtà è stato il voto del 35% degli elettori. Troppo poco per decidere i destini delle persone.
Mercoledì 30 Ottobre 2019, 08:22
Se si riferisce alla storia dei rimborsi elettorali la cifra è di 49 milioni di euro, negati perché il bilancio non era stato approvato, condizione essenziale per tenere quella cifra che era stata anticipata alla Lega. Questi significa solo che non tutti i soldi sono stati "rubati", ma una parte, quella non giustificata. Sulla vicenda russa, quattrini non ci sono stati, da quello che è emerso, perché l'affare non è andato in porto. In ogni caso non sono "altrettanti", perché per essere tali avrebbero dovuto essere 49 milioni, mentre la cifra doveva essere superiore.
Mercoledì 30 Ottobre 2019, 08:14
Leggo nelle parole del Direttore del Gazzettino che la vittoria del "centrodestra" in Umbria è dipesa anche dal tracollo del PD e del M5S. Non voto PD, ma non mi pare ci sia stato alcun tracollo del PD che ha sostanzialmente, rispetto alle europee di maggio, la sua percentuale di consensi, con un leggero calo, simile a quello registrato dalla Lega. Immaginavo un perdita maggiore dopo la nascita di Italia Viva. Di tracollo si può parlare solo se riferito al M5S, che in tutte le elezioni avvenute dopo marzo 2018 ha sempre perso voti. E il voto umbro ha confermato il declino.
Venerdì 18 Ottobre 2019, 10:03
L'unica soluzione è stabilire quanto deve pagare ogni cittadino in base al proprio reddito, come previsto dall'art. 53 della Costituzione, che non cita né la fonte dei redditi, né come questi vengano spesi, come tutti sanno. E come si fa? Con un vero conflitto di interessi stabilendo una imposta globale complessiva (progressiva) per i vari scaglioni di reddito, in una forbice che vada dall’1% al 79%, così la media fa l’attuale 40%, e quindi riforma a saldo zero. Si considerino tutte le imposte dirette ed indirette, tickets e tributi vari quali acconti. Chi ha pagato di più di quanto dovuto riceverà un rimborso. Chi di meno, verserà la differenza a saldo. Questo creerebbe un conflitto d’interessi, non direttamente finalizzato a scoprire gli evasori (questo è compito dello Stato), bensì, più “egoisticamente” a non pagare di più di quanto dovuto perché il cittadino pretenderà tutti gli scontrini, fatture e ricevute e quant’altro contenga un “acconto” fiscale. Chi non ha pezze giustificative non ha versato “acconti” ed alla fine paga per intero quanto dovuto rendendo inutile l’evasione. Non è difficile, basterebbe utilizzare il codice fiscale e le banche dati. Questa sì, sarebbe una rivoluzione, una riforma veramente epocale e forse unica mondo. .
Sabato 22 Luglio 2017, 18:45
Mafia o non mafia mi ha incuriosito la condanna di Carminati: 20 anni di carcere, più, a pena scontata, 2 anni di lavoro presso una azienda agricola. Ha senso una cosa del genere? Carminati ha 59 anni, finirà la galera 79 e poi farà il braciante fino a 81? Non è che il giudice sa già che nei due gradi di processo che seguiranno, la pena sarà drasticamente ridotta e tra 4-5 anni l'uomo sarà libero?
Lunedì 5 Settembre 2016, 13:49
Sono degli adulti con la barba? Non tireranno fuori che tutto è colpa della società, vero? Identificazione immediata, è multa salata, e se sono veneziani pure l'espulsione dalla città. Non meritano di vivere nella nostra Venezia.
Lunedì 5 Settembre 2016, 13:45
Più che fare le condoglianze ai familiari della vittima, non ritiene più interessante chiedere a loro che ci faceva l'anziana donna in tangenziale, da sola, con la sua sedia a rotelle?
Sabato 3 Settembre 2016, 18:43
L'Italia è ripartita annuncia Renzi. Intende dire che è stata equamente suddivisa tra i soliti noti?
Domenica 28 Agosto 2016, 08:30
Ennesima vittima della Fornero.
Sabato 3 Gennaio 2015, 08:54
Palazzo Manfrin Il Palazzo venduto era utilizzato dalla Regione o era solo una delle sue proprietà che affittava a terzi? La differenza non è di poco conto perché se ci svolge una delle sue funzioni ora dovrà pagare un canone alla banca e non si sa di quanto, nel secondo caso bisognerebbe sapere quanto incassava e se la cosa era conveniente o meno, perché la vendita del "mattone" nella cultura italiana è proprio l'ultima spiaggia e prima di fare quel passo si cercano mille alternative.
Sabato 30 Agosto 2014, 18:59
Ma durerà ancora tanto il governo Renzi? L'unica cosa certa è che per i prossimi 15 mesi (i cantieri "sbloccati" devono ripartire entro il 1° novembre 2015 e sicuramente non partiranno prima) non cambierà nulla ed i disoccupati continueranno ad aumentare al noto ritmo di 1000 al giorno. No, anzi di più perché tra un paio di settimane finisce l'estate e tutti i lavoratori con contratti stagionali resteranno a casa. M al'importante e parlare, parlare e parlare.