#gazzettino34487

Commenti pubblicati:
Venerdì 22 Marzo 2019, 11:42
Eutanasia libera e per tutti (con massima incentivazione)…e non se ne parli più che ci sono anche pochi soldi per le pensioni. In alternativa si cerchi di stare sempre bene ed in salute per lavorare e pagare («incartarsea, muso duro e bareta fracà…che col suto va ben anka ‘a tempesta»).
Giovedì 21 Marzo 2019, 20:54
La mia impressione di semplice spettatore è stata come la sua. Faccio pure presente che la stessa Sig.ra Marchi non smentisce l’accusa, ma sostiene che avrebbe potuto avvalersi del patteggiamento per ottenere una “semplice” riduzione di pena confermando così anche i capi di imputazione (sottolineato altresì dalla figlia: “sappiamo gli sbagli che abbiamo fatto”). Quali sarebbero gli sbagli fatti e saputi? Quelli di aver «venduto sale a dei deficienti che ci hanno creduto?» . No perché sapendo gli sbagli commessi…altre, dimostrando molta più furbizia di quei deficienti che ci hanno creduto, hanno scontato circa 10 anni di carcere e il “favore imbonitore” italiano svegliando pure “le allodole in opera di bene”.
Giovedì 21 Marzo 2019, 18:30
Credo che siano state giudicate con avvocati difensori, dibattimenti , atti processuali con giudici e corte per riconosciuti: «bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa»; non dall’accusa di alcuni commentatori. Credo che qualora se ne riscontri motivo vi siano tuttavia delle limitazioni al diritto di voto previste dalla Costituzione e dalla legge ordinaria…difficile ritenere l’accaduto un errore giudiziario. Dice che i giudici e quant’altri siano degli incapaci a cui si dovrebbe togliere il diritto di voto? (non capisco).
Giovedì 21 Marzo 2019, 16:56
Detta così è troppo generica (??), pur essendo un’aberrante tragedia che coinvolge indiscriminatamente, suscita poco coinvolgimento e la speranza è che per combatterla e debellarla non la si “legalizzi”. L’unico accostamento è sugli indagati (33 come i famosi anni), E i preti? E i Vescovi? E il Vaticano? Ma l’arrestato e gli indagati sono sposati e con figli o sono come i preti? Non è dato per il momento sapere (eventualmente i commenti ne daranno riscontro in futuro). Ciononostante…un plauso sincero anche da parte mia alla Polizia Postale e al suo insostituibile lavoro.
Giovedì 21 Marzo 2019, 15:44
Qualcuno gli deve aver tradotto qualcosa di Giorgio Gaber sull’America.
Giovedì 21 Marzo 2019, 14:32
…forse il Poeta doveva scrivere “non c’è prevedibilità”, non certezze… e ci azzeccava…confidando nella speranza di un futuro positivo anche per i tre bambini amati come alberi in divenire di una società foresta.
Giovedì 21 Marzo 2019, 13:15
Già…la ruota ha girato passando in giudicato e pare che tutti fossero «d’accordo». Lui è paggio di me, come scusante non regge. Ristorante in Albania…chi c’è stato ha detto che i cibi sono un po’ scarsi di sale, ma il conto lo hanno saldato.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 17:30
Prima il piede era sul pedale della bici. Ora, come le mani, «a piede libero». Scommessa vinta su normative e tutori delle stesse. Rigorosa italianità. Non è certo auspicabile uno stato militarizzato, però l’aiuto e l’indirizzo di legalità più concreto forse dovrebbe adeguarsi alla nuova realtà piuttosto che alla realtà consolidatasi. Anche noi, prima di arrivare all’attuale “elasticità” ci siamo passati. Forse ripercorrendo lo stesso percorso si otterranno gli stessi risultati di rispetto reciproco e di salvaguardia (a maggioranza) della legalità senza infierire troppo.
Martedì 19 Marzo 2019, 16:29
La popolarità è anche il prezzo di una vita pubblica e spesso irriverente, però, di contro, «tanti schei nascondono ogni goba».
Lunedì 18 Marzo 2019, 23:45
Il valore d’uso non è poca cosa. Secondo me @Agner, el calumea pi al dret se si sistemava la bàjta o la ronca tabìna dei nonni in mezzo al verde senza tanti «no capiri» tzaca taf.
Lunedì 18 Marzo 2019, 17:19
«E’ stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma e su indagini sotto la direzione dal sostituto procuratore della Repubblica di Roma, Gabriella Fazi con telecamere nascoste, come fanno sapere i carabinieri».//Indagini, giudicanti e leggi autoctone in latitudini corrette…anche di governo “destrier”. Scommessa vinta.
Lunedì 18 Marzo 2019, 16:56
Essere severi per il bene dei figli è un’altra cosa ed è comunque relativo alla crescita dei figli, non con una figlia di 22 anni. Ora, e per il bene del sig. El Mustafà, naturalmente, questa nuova severità gli concede dialogo, difformità di vedute e «l’investimento» di un avvocato difensore. Proprio quanto offerto alla figlia maggiorenne che cerca di vivere la sua vita da adulta e per il suo di bene.
Sabato 16 Marzo 2019, 17:45
L’alcool è legalizzato…anche le migrazioni sono legalizzate. Tutto a posto, niente in regola, nessuno sfruttamento e le mafie sono rimaste in braghe di tela.
Sabato 16 Marzo 2019, 17:28
Mi ricorda un film di Roberto Benigni: «Il piccolo diavolo»…sfilata di moda, modello Giuditta.
Sabato 16 Marzo 2019, 16:04
…aveva detto che andava a comperare solo le sigarette.
Sabato 16 Marzo 2019, 13:18
A me sembra che tutto sia un labile e continuo equilibrio dell’attimo. Persino post-mortem relativamente alla sepoltura e persino nel presupposto dell’eventuale poi. Forse il «meno male» significa solo “occhio…che ora ci sono anch’io”.
Sabato 16 Marzo 2019, 12:24
Da non dimenticare che sei anni sono sei anni…sicuramente il piccolo Avett promette bene. Da sottolineare maggiormente l’intonazione vocale e lo sforzo (ammirevole) dell’abbinamento al tono musicale…ma per tutto c’è tempo. Bravo, in bocca al lupo Ray! Per molte altre “circostanze” occorre una vista che non abbisogna degli occhi materiali e forse quel nome non è così casuale.
Venerdì 15 Marzo 2019, 17:57
Ma come cavolo può stare una madre a duecento metri di distanza dal figlio per i prossimi sei mesi? Il tribunale avrà di certo tutti gli atti dell’accaduto e la sentenza avrà di certo avuto una discussione preventiva e più approfondita della nostra lettura giornalistica prima di essere stata emanata. Anche un tempo, si dice, gli schiaffi erano “correttivi” per gli antipatriottici. Potrebbe anche essere una leggenda priva di conferme, ma qualcuno sostiene che pure il Maestro Toscanini ebbe un rossore alle guance…ma quella era un’altra giovinezza, e per una doccia di altro tipo e con arti di parte.
Giovedì 14 Marzo 2019, 16:21
…e come dicono gli alpini da quelle parti assaporando la polenta con il baccalà: «sgnack…degli Alpini!»
Mercoledì 13 Marzo 2019, 18:18
Devono essere quelli che mettono timer per accensione e spegnimento luci e porte a chiusura ed apertura elettroniche.
Mercoledì 13 Marzo 2019, 18:11
…può essere anche pericoloso, ma forse concilia entrambi: meglio tenere una dentiera sotto la cinta o in tasca…non si sa mai.
Mercoledì 13 Marzo 2019, 17:47
Il corretto lavoro di fermo e di arresto è stato effettuato in adempimento al ruolo di mandato. Ora, si spera, tocca ad altri valutare l’opportunità o meno di chiedere asilo (mi auguro comunque che non chiedessero di farlo anche all’asilo!)
Martedì 12 Marzo 2019, 15:51
…come nella “saga” fantozziana non si fa però menzione delle responsabilità che si assumono nell’impiego «in caso di». Qualcuno dirà: eh, ma che sospettoso? E forse avrà pure ragione. L’esperienza ed il buon senso, tuttavia, insegnano che nessuno è ben retribuito per poco o quasi nulla, sono tutti lì per fare solo gli interessi altrui! (lo dico per te, eh, ti conviene!)
Martedì 12 Marzo 2019, 10:50
Queste “turiste per casa” sono andate via dopo la richiesta di un bicchiere d’acqua. E’ un miracolo (sempre che i miracoli non si considerino razzisti perché orientati a singoli o singole comunità e non al bene comune). Hanno sbagliato e, come forse direbbe @Luca, dovevano chiedere un bicchiere di vino (meglio se rosso che dire nero è razzista?).// PS - siete una splendida coppia, però i capelli del più piccolo…quelli sono di zia S.
Lunedì 11 Marzo 2019, 21:01
L'interresse del Pentagono si è spostato?
Lunedì 11 Marzo 2019, 14:01
Vuole essere solo una battuta, naturalmente, ma secondo alcuni commentatori l’alta velocità al sud è già presente…«per intascare». Il teletrasporto le direbbero che sarebbe troppo.
Lunedì 11 Marzo 2019, 13:39
Forse la notizia sarebbe stata differente. Avrebbe interessato solamente la non idoneità (così come proposta) del robot. Le assistenze importanti possono anche essere effettuate da personale qualificato e retribuito extra familiare ma su incarico e mandato della famiglia o dell’interessato. //Così come descritto, ha ragione, non stanno messi tanto bene. Un cordiale saluto a Lei e…grazie per lo scambio.
Domenica 10 Marzo 2019, 19:06
Non ho giustificato affatto quel coso (utile se ben impiegato anche se nel Veneto talora lo chiamano «quea sciafonera») però tanto meno lo avrei giustificato ripetendo ad alta voce quelle parole che fin da subito mi hanno gelato il sangue avvertendomi. Avrei preso tempo cogliendo al volo «anch’io nonno non sento bene, sarà pure più preparato di me quello che appare, ma che vuole sto trespolo, nonno? Pazienta un attimo che lo deambulo in orizzontale dalla capo-sala per delucidazioni» dal momento che la situazione del Sig. Ernest era nota e preventiva ad ogni evenienza anche ai turni di assistenza parentale di persone presenti in assistenza continuativa. Nel tragitto di deambulazione orizzontale avrei spiegato bene il mio punto di vista, sperando proprio che quel sig.re sentisse anche che la sanità non viene pagata virtualmente via skype e ribadendo poi alla capo-sala ciò che forse la censura del sito non passerebbe. Non conosco l’età della ragazza, ma se troppo giovane non si manda in assistenza ad un malato terminale. // Se la stessa struttura (Americana) ammette che le circostanze sono state altamente inconsuete e con una necessità di revisione ciò indica chiaramente che la situazione non è corretta, ovvero che la struttura americana riconosce ed intende variare…non so se è questo ciò che sottilmente indicava Gaber (riconoscere gli errori e porvi rimedio).
Domenica 10 Marzo 2019, 12:12
Credo che la foto sia stata “presa” dal profilo on line; comunque, secondo me, ha fatto un bel gesto che fa ben sperare sull’indole di molti giovani (riferito alle generazioni future sarebbe come dire: se pensi solo a te stesso, non osare!). Ben fatto Stefano…come un arpeggio di chitarra.
Domenica 10 Marzo 2019, 11:38
Non è che “imbarazzante” è il fatto che «tutti i familiari facevano dei turni per stargli accanto». Gli stavano accanto per cosa? Per un supporto di che tipo? Per un conforto di che tipo?