RedFoxy
1 Gennaio 1918

Commenti pubblicati:
Giovedì 8 Novembre 2018, 10:40
Premetto che il pensiero comune intriso di politicamente corretto, per me, sostituisce la cartaigienica; ciò detto, trovo i toni e i contenuti del pensiero di questa donna assurdi, anzi: perfettamente speculari all'estremismo islamico. Rimane in ogni caso un punto saliente secondo me, ovvero, si dovrebbe chiedere un procedimento penale e la relativa medesima condanna ad ogni imam presente sul suolo italiano. Facciamo tabula rasa di chi istiga all'odio razziale? Sì. Ma che sia rivolto a tutti, perché attualmente invece ogni imam che imbratta il suolo italiano istiga i suoi correligiosi aguzzini a compiere atti perseguibili dalla legge italiana, ma nessuno osa alzare la testa. Punite questa donna che se lo merita ma punite analogamente ogni imam e ogni islamico qui presente che la legge NON LA RISPETTA al pari, se non di più, dell'insegnante. Sono uguali.
Giovedì 8 Novembre 2018, 10:16
Rimane che, sebbene siano donne che amano altre donne e che sentono il bisogno di raggiungere tutti gli obiettivi che ne dimostrano l'omosessualità...sempre del seme maschile hanno bisogno alla fine.
Mercoledì 7 Novembre 2018, 22:15
Però c'è scritto che cerca famiglia, forse se anche aveva il micro dubito che il tizio si sia fatto remore a strapparlo. Comunque cerca famiglia. Vedi che occhietti che ha?
Mercoledì 7 Novembre 2018, 16:33
Peggio. I cacciatori se ne disfano cosí quando il cane non si comporta esattamente come vogliono loro, quando è malato, quando non serve più perchè magari la loro mogliettina o i figlioletti lo hanno convinto che troppe domeniche fuori non giova alla famiglia.
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13:48
A) "ma finiscila" lo dici a tua sorella, io pasta e fagioli con te non l'ho mai mangiata, regolati. B) non me ne frega una fava che l'amante avesse malizia o meno ciccio, a mettere la moglie in questa situazione è STATO IL MARITO. Se avesse tenuto chiusi i pantaloni nessuna sarebbe stata derisa e nessuna denunciata e nessuna messa alla gogna. Svegliati. A tradire è STATO LUI. Il problema è che le donne stolte si accapigliano per uno che vale quanto i rotolono regina invece di vendicarsi con chi ha sbagliato.
Mercoledì 7 Novembre 2018, 08:47
Secondo me è una sentenza giusta. L'amichetta (così definita dallo stesso titolo che non nasconde un parere personale al pari dei commenti) ha una responsabilità morale circoscritta a se stessa. Il traditore è il marito. La moglie isterica doveva prendersela con lui perché con lui è sposata (e a occhio e croce ci é rimane). Aggredire fisicamente la rivale è un reato e la sentenza non si è basata su considerazioni moralistiche come fa il titolo o il popolino, la sentenza ha giudicato i fatti individuando l'unico reato, ovvero l'aggressione.
Domenica 4 Novembre 2018, 13:25
Maxalbert le risuota che wualche studio abbia invece comprovato chenon siano correlate? Lei deve sapere come funziona la ricerca medica. O presenti il contraddittorio o non vale nulla, o effettui ogni tentativo per scardinare la tua tesi o non vale nulla. Persone che passano visite medico legali e iter diagnostici in un'Italia prona a 90 a big pharma,arrivano in cassazione e ne riconoscono il danno PROVOCATO dalla vaccinazione. Lei parla di probabilità e non certezza. Mi parli allora della certezza della non correlazione. Perché non esiste e lei lo sa.
Domenica 4 Novembre 2018, 13:21
Bordin la prego, argini i danni che mi fa senso vedere come una persona possa rendersi ridicola pur di non ammettere. Gli studi seri lei ha da aifa. Se sa interpretarli intendo. Quindi non le conviene troppo sventolarli come tali. Aggiungo che se lei non capisce come funziona in cassazione e soprattutto quali siano le procedure e le figure peritali è un problema tutto suo, grave ok, ma pure sempre suo. Ma quanto sarete disposti a vendervi moralmente pur di non accettare che vi basta non dovervi informare e guardare in faccia la realtà? Mistero. Interessante esperimento scientifico.
Sabato 3 Novembre 2018, 13:12
Bordin, il negazionismo non giova alla vostra idelogia. Per esempio? 42enne torinese riconosciuta encefalopatica (dall'età di 6 mesi) grazie al vaccino, giunta in cassazione solo lo scorso luglio 2016. Idonea! Encefalopatica, epilettica grave con una media di 6 attacchi al giorno Contatti, sempre per esempio, il padre fondatore de "i sentieri di Nicola", le fornirà anche la lista dei nomi di molti altri danneggiati, che voi e il vostro stato di cose volete ignorati e derisi. Ma il principio non cambierà mai per voi: non è toccato a voi, è accaduto ad altri, quindi non vi interessa se accadrà di nuovo e a chi a voi basta che i vostri siano tra i fortunati e che tutti gli altri siano esposti a pericolo per proteggere voi. Vi si ritorcerà contro storicamente questo passaggio intriso di egoismo e disinteresse verso i piccoli. Saranno quelli che i vostri sani figli dovranno mantenere. Ma neghi pure, tranquillo, digerirà meglio il suo pranzo.
Sabato 3 Novembre 2018, 10:47
Comunque, fra un lettore perplesso perché tutto sommato ne son morti pochi rispetto al passato e chi fa due conti su cosa di dovrebbe fare...nel mentre,lassù, la gente lavora e voi resta il tempo delle chiacchiere. Se fosse accaduto al sud italia ora avremmo tv, gazzettino, mattini vari, skytg24 e il papa a riempirsi la bocca e tediare su aiuti e filmati di esponenti politici dall'espressione contrita. Buona proseguimento.
Sabato 3 Novembre 2018, 10:39
@@Alberto Bordin, tanto quanto l'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro; tanto quanto lo Stato è da considerarsi laico e soprattutto siamo in democrazia. Ma, se in totale simpatia decidessi di assecondare un argomentare sul sesso degli angeli, le farei notare che volendo applicare la regoletta alla lettera, il consenso informato non lo dovrebbero firmare i genitori in un trattamento sanitario obbligatorio; analogamente non dovremmo assistere allo sfascio di famiglie cui vengono danneggiati a vita i figli, lasciate languire in disparte. Lo Stato dovrebbe allora versare un congruo risarcimento ed elargire un indennizzo tale per cui, madre e padre, ovvero coloro che accudiscono un vegetale a vita non abbiano di che preoccuparsi per il sostentamento della famiglia e meno ancora delle condizioni del figlio una volta deceduti quelli che voi considerate incubatori e sorveglianti a vita. Come mai non accade se il bambino è considerato solo un cittadino verso il quale i genitori non possono vantare libera scelta ma devono esclusivamente trasformarsi in infermieri e tacere per decenni e decenni? Se il bambino non è mio ma i Ministeri decidono per lui ciò che le aziende farmaceutiche decidono per il bilancio, pretendo allora che il governo mi ripaghi di ogni spesa sostenuta per questo bambino e che contribuisca a fornirgli ogni cosa che serva e che da solo non può ottenere e che quando, danneggiandone a vita uno, lo stato nell'IMMEDIATO, provvenda ad ogni bisogno del danneggiato e di chi lo accudisce giorno e notte. Ah...e che non invii come medico legale un servo piegato nella piramide della farmacia. Ora usciamo dal sesso degli angeli? Fatevi un giretto nelle case dei danneggiati a raccontare che quelli sui letti non sono di proprietà dei genitori che vivono quell'incubo, poi ne riparliamo.
Venerdì 2 Novembre 2018, 20:01
No Binariciuto non è che lei teme di perdere tempo è che non ha i mezzi per contrastare ciò che le si viene fatto notare, e come sempre, la butta sul logico e razionale. Lei ha scritto che ognuno può disporre di se stesso ma non dei figli perchè non sono proprietà privata e riconosce allo stato la facoltà di tutelare i figli. Si è accorto di averlo scritto in un articolo che si rifà a un altro che racconta di come lo stato se ne sia strabattuto per decenni di quella donna? Si è accorto che lo stato impone di vaccinare giurando effetti mirabolanti...esattamente come fece decenni fa danneggiando quella persona e molte altre? Ce la fa ad afferrare tutto questo senza pretendere che noi si consegni i figli? Perché se a lei va bene lo stato di cose caro Binariciuto, dai vaccini alle lezioni sul gender nelle aule, è solo perché lei deve avere figli adulti e la cosa non la riguarda. Problema degli altri no? E allora, quando le faccio notare che se i figli non sono nostri e di loro non dobbiamo occuparci noi ma lo stato a suo dire...parla di irrazionalità. Peccato il mio commento fosse il sunto del suo con annessa domanda lecita e deduttiva. Cosa diceva sull'irrazionalità? Che porta a dribblare le risposte? Eh già...ha proprio ragione.
Venerdì 2 Novembre 2018, 15:52
Clap clap clap. Intende che sono proprietà del ministero della salute immagino.
Venerdì 2 Novembre 2018, 11:48
Giusto. E infatti l'articolo le ha raccontato che il Ministero non intendeva affatto prendersi nessuna responsabilità. Morale né economica. Vede?
Venerdì 2 Novembre 2018, 11:33
Trovo interessante che la signora, nel suo esternare un parere strettamente personale, senta il bisogno di citare dove lavora, arrivando a specificare che "il Dipartimento come ogni mattina" ecc ecc, giusto per mettere le mani avanti, a dirvi "guardate che non sono mica una casalinga qualcunque io". A conferma non si limita a firmare con nome e cognome ma ancora cede al bisogno di specificare dove sia, chi sia ecc ecc. Lo trovo interessante perché esplica come, laddove non arrivi il sunto di un parere personale, la signora intenda farvi arrivare titoletti e luoghi dall'alto dei quali esprime il suo personalissimo parere. Ciò che sembra non aver afferrato però è un concetto che appare in tutta la sua chiarezza e glielo spiego io, sperando che il Dipartimento le fornisca copia cartacea anche in quest'occasione: il punto non è il danno da vaccini, che se si vuol avere credibilità non lo si può negare sebbene dovendo ricorrere a statistiche (fornite da chi vende quei vaccini peraltro ma so che questo non piace ai più). Il punto è che una persona di 60 anni oggi, ha trascorso l'intera sua esistenza danneggiata da un vaccino e che, (ATTENZIONE) il Ministero della Sanità ha tentato in tutte le sedi di negarle un risarcimento per il danno cagionato dai vaccini. La signora non deve e non può, viste le credenziali che ostenta, negare che in quell'epoca storica la tipologia di vaccino somministrata veniva ritenuta sicura. Esattamente come accade oggi. Solo dopo si ammise che storpiava i bambini. Solo dopo. E se accadesse ancora?
Mercoledì 31 Ottobre 2018, 16:41
Gli è andata bene. Se lo beccavano vivo avrebbe rimpianto di non essere esploso. Comunque non ha fatto nemmeno molta strada tutto sommato. Eh...si saranno dimenticati di insegnargli che solo in Italia la poteva far franca.
Martedì 30 Ottobre 2018, 17:12
Ah..prendete atto del trafiletto prima dello sfumare dell'articolo: il Ministero della Salute si è OPPOSTO IN TUTTE LE SEDI GIUDIZIARIE.Questo è l'organo che vi impone di vaccinare i vostri figli a tutto spiano ma si oppone per 60 ANNI CONSECUTIVI di riconoscere se ha danneggiato il vostro A VITA!
Martedì 30 Ottobre 2018, 17:05
Non fa una piega. Ma se ti obbligo a deglutire un boccone troppo grosso per te? È il fato avverso o il mio menefreghismo nel tagliuzzare un boccone adatto a te??
Martedì 30 Ottobre 2018, 17:01
No. In Siria la polio è dichiarata da vaccino indotta. A meno che tu non voglia smentire l oms e l unicef nella persona della stessa Maria Calivis. Porta pazienza ma se tu hai il tuo territorio nell'ambito medico io ce l'ho proprio lì, perciò, considerando che stanno in attesa di un cordone per portare via i bambini danneggiati (per quelli morti grazie al vaccino non serve) fa' che non si neghi l'evidenza disconoscendo quei bambini morti o resi storpi da quel vaccino che in Europa da anni non si somministra più. Lo ripeto: lampolio in Sitia NON È DIRETTA CONSEGUENZA DELLA GUERRA. La polio, in Siria, è endemica per la vaccinazione antipolio. Invito te e tutti gli altri a informarsi in merito. (Ah...Zaffran che saprai chi è lo ha definito "danno collaterale, libero di trarre le conclusioni che tu credi ma non di dire una cosa per un'altra)
Martedì 30 Ottobre 2018, 14:55
A chi trova inutile questo articolo faccio notare che se, come sostiene, da oltre 25 anni viene somministrato un vaccino meraviglioso (confermo, quelli dannosimli avete spediti tutti alle popolazioni in guerra adesso) dovrebbe allora spiegare come mai pir riconoscendolo dannoso ci hanno messo ben 25 anni per riconoscere la causa a questa persona. Quanti decenni ci impiegheranno prima di ammettere allora i danni da quelli nuovi nuovi? Dimostrazione di totale cattiva fede. Ha 60 anni? Venne vaccinata a quanti anni? Quanti anni trascorse da malata prima che qualcuno ventilasse la loro azione nociva? E da quando è stato riconosciuto il vaccino come la causa ha atteso ulteriori 25 anni. È così chiaro. Prima di ammettere cosa davvero faranno questi vaccini trascorreranno minimo 4 generazioni, poi appena scovati quelli nuovi ammetteranno i danni di questi ma nel frattempo speriamo che ne muoiano un buon numero così si cuiude il cerchio. Mostruosi.
Domenica 28 Ottobre 2018, 20:46
A coloro che appoggiano il suo sragionamento chiedo questo e mi piacerebbe aveste le palle per rispondermi: in Veneto c'è la cultura del vinello no? Bene, importante il tasso di alcolismo nella nostra regione no? Ottimo. E se 6 nigeriani sodomizzassero un uomo imbriagandolo e sodomizzarlo fino a provocarne la morte accettereste che un Mughetto qualsiasi dicesse che siccome eravate veneti e quindi bevitori era normale che dato l'humus prima o poi finiste morti a furia di venire stuprati e sodomizzati per 12 ore consecutivi da più uomini?
Domenica 28 Ottobre 2018, 20:44
Ad una certa età i comunisti non dovrebbero avesse accesso ai salotti per fare gli opinionisti delle mie balle. Sparano fregnacce insostenibili per uscire dall'inutilità cui sono piombati. Questo manco il nonno vigile gli si può fare.
Domenica 28 Ottobre 2018, 10:38
Tomasino stai bene attento a ciò che scrivi: io in nessun passaggio ho mai scritto né sostenuto, né sottinteso, né ventilato che drogarsi sia normale, chiaro? Se deduci ciò che leggi alla membro di quadrupede è un tuo problema ma non ti permetto di addebitarmi idiozie. Detto questo: hai figli? Ecco, come educarli è un tuo problema non mio, quindi il messaggio che passa da chiunque dev'essere filtrato da te e tua moglie non da me. Io nei confronti nei tuoi figli ho la responsabilità sociale, come tu ce l'hai per i miei. E se invoco pena di morte a mandare un messaggio allo stupro terroristico che esiste oggi senza depistare la responsabilità io ritengo di aver già indicato dove si trovi il marciume e quindi espletato il mio compito sociale. Ah...la vittima venne inviata in quel posto da un'assistente impiegata nei centro sociali. Informati. Questa feccia, questo fango importato dai buonisti avrebbe agito anche con una madre di famiglia fuori dal supermercato e fino a quando tu ti scandalizzi per ilsuo comportamento e non per il loro tu sei complice dei buonisti. Auguri.
Domenica 28 Ottobre 2018, 10:31
Gio52 cosa propongo? Costituirsi parte civile contro il precedente governo che ha permesso e favorito questa situazione. La castrazione chimica non ha gli effetti sperati perché l'istinto non lo sedi completamente e la violenza la puoi perpetrare anche con altri mezzi: meglio associarla alla castrazione fisica. Dici non basti? Ottimo: pena di morte e riconsegna dei resti alla famiglia in pubblica piazza o se vuoi in mondo visione che si sappia che qui certe nefandezze le paghi esattamente come quando loro gettano gli omosessuali dai palazzi. Ti serve altro? Fosuc, soluzione e poi? Vuoi che lo faccia io? Volentierissimo ma metterei in conto anche le spese dell'esecuzione e il trasporto salma a Renzi, Boldrini e compagnià malata danazante.
Sabato 27 Ottobre 2018, 20:01
Vi manca il focus: qui il reato è stuprare, ridurre in fin di vita una persona e continuare a stuprarla fino a quando respira. Chiaro? Il reato non è assumere droga. Quello è sbagliato. Ma non è un reato. Piantatela di voltare lo sguardo. L'hanno stuprata fino a quando aveva fiato, fin che era calda. Poi non serviva più. E se vi puntate su cosa ci facesse là state depistando voi stessi. E' morta, l'hanno uccisa. Non si è beccata due cazzotti in faccia da un pusher porca miseria! L'hanno uccisa e anche quando potevano cambiare il corso degli eventi hanno deciso di continuare a stuprarla fino alla fine. Fatevi pure due discorsetti sulle etnie e sulle droghe e le famiglie e il sociale, prima o poi dovete scontrarvi con la realtà dei fatti ovvero che questa feccia avrebbe agito così anche se la 16 fosse stata di rientro da un corso pomeridiano per ottenere i crediti per la buona scuola. Avrebbero agito così in tutti i casi avendo una ragazza a disposizione. Potete farcela, confido che afferriate dove sta il reato, la responsabilità, la vittima, i carnefici e l'errore umano idiota.
Martedì 23 Ottobre 2018, 20:11
Briatore sostiene che sia vittima del ponte Morandi. Ritengo che Briatore dovrebbe tacere o, alla meno peggio, vergognarsi: le vittime sono quelle morte schiacciate dagli i teressi che anche la famiglia Benetton trasse (e traeva) dal ponte crollato.
Lunedì 22 Ottobre 2018, 21:54
Tu sei nobile. E non è una battuta. Tu vedi il lato nobile, secondo me la tua è deformazione professionale, cioè sei così corretto nel tuo modo di approcciare il tuo lavoro che non puoi cogliere le sbavature di fango. Non è un limite, non fraintendermi. Maurizzzio la risposta ad una persona come te la diede Lorenzin quando, durante l'interrogazione parlamentare condotta dalla Massanero (PD, giuro...PD) sulle monovalenti rispose beatamente che...non convenivano alle case farmaceutiche e quindi non valeva la pena chiedere o insistere. Peccato però che Glaxo lo stesso 2016 investì in Italia un miliardo di euro. Davvero il problema è la disponibilità? Guarda, voglio calarmi le braghe come si suol dire e risponderti che se tu ci credi, io ci credo. Solo per rispetto a te. Ma non è così e lo sappiamo. Ah, doveroso da parte mia ringraziarti per quelle nozioni che non conosco e tu mi insegni.
Lunedì 22 Ottobre 2018, 15:28
Nella prima parte dell'anno 2017 si verificarono diversi casi di contagio. L'allora ministro della salite decise che era ora di smetterla e bisognava assolutamente imporre la vaccinazione, preparò così una lista di ben 14 vaccinazioni. Minacciò rabbiosa di sollevare la patria podestà, di infliggere pene pecuniarie rilevanti. Poi parlò con il cda della glaxo e comprese che le monovalenti non avrebbero giovato alla causa dell'azienda di angeli benefattori che stanno in piedi notte e giorno per la causa. Depennò così la meningite da quella lista di vaccinazioni atte a salvare la popolazione infantile da pericolo imminente. Questo è il risultato...
Domenica 21 Ottobre 2018, 20:49
Maurizzzio scusa sai ma un'influenza è o non è pericolosa per un immunodepresso? Sì? Quindi che ad essere vaccinati siano solo 17 medici su 100 è un comportamento delinquente. Senxa se e senza ma. Sono quelli che ti vaccinano anche se sei embrione a non vaccinarsi ok? E un immunodepresso vedrà più spesso un medico che un parco gioco sai? Incentivi?. Stai scherzando? VANNO RADIATI E MANDATI A CASA! Un medico contrario se esprime il parere lo radiano, un medico non vaccinato deve ugualmente radiato. E vedi come si svuota l'ospedale italiano. Ciarlatani legalizzati che ti fanno vacfinare mettendoti a rischio tanto basta pararsi il didietro a loro stessi e poi non lo fanno loro?
Domenica 21 Ottobre 2018, 20:35
Copppertone precedenze caro, solo precendenze. Tranquillo che moriamo tutti noi presenti prima o poi ma se a te serve augurarmelo per sentirti nella ragione fa' pure. Sono sopravvissuta a cose peggiori delle tue maledizioni. A te auguro invece di vivere tanto a lungo per rispondere alla popolazione fallata che state creando per il futuro.