cri000

Commenti pubblicati:
Lunedì 11 Febbraio 2019, 21:55
A parte il fatto che nel caso di conflitto nucleare poco importa chi salta in aria per primo perche' sarebbe comunque la fine. Ma le bombe atomiche sul nostro territorio devono eventualmente essere lanciate all' avversario e non sono fatte per saltare in aria sul posto. Poi per l' amor di Dio possiamo sempre giocare a tirarcele addosso ma non credo ne valga la pena. E comunque l' argomento era il Venezuela e al momento sono le armi che dispone Maduro che continuano a mietere morti tra i civili. Questo deve essere fermato il prima possibile con l' ausilio della comunita' internazionale.
Domenica 10 Febbraio 2019, 23:34
Assolutamente falso. 25 miliardi sono le spese complessive sostenute dall' Italia per la difesa nel 2018. Di questi circa 600 milioni sono riconducibili a costi per contributi legati alla presenza USA. Non esistono poi cifre attendibili per quanto riguarda la ricadute economiche legate alla presenza di personale militare in Italia ma sono sicuramente ingenti. Vivendo a pochi chilometri da una di queste basi posso testimoniare come bar, ristoranti, agenzie immobiliari, concessionarie etc. vivono e fanno affari grazie a loro. Quindi lei vorrebbe eliminare l' esercito per risparmiare 25 miliardi, rimpatriare gli americani, e Maduro al governo. Non male come programma.
Domenica 10 Febbraio 2019, 12:07
E secondo lei nel 1945 c'era la democrazia nel momento in cui sono intervenuti gli alleati? Sono il primo a riconoscere che gli Stati Uniti hanno commesso molti errori nella loro politica internazionale ( Vietnam/Iraq..) ma questo non significa che siano sempre dalla parte del torto. Ricordiamoci il piano Marshall. E ritorno al punto. In Venezuela piaccia o non piaccia c'e' un regime che il popolo Venezuelano non vuole e per una volta gli Stati Uniti sono dalla parte giusta della storia. Mentre noi ci accodiamo a Russia, Cina, Cuba, Corea del Nord, Hezbollah e Iran esempi fulgidi di democrazia.
Sabato 9 Febbraio 2019, 22:07
Libero di credere a chi vuole. Io credo a quello che ho visto con I miei occhi. Code chilometriche per un 1kg di farina, militari della guardia nazionale che scortavano camion con la carta igienica divenuta bene introvabile.Gente accampata per 3 giorni ( giorno e notte ) per acquistare una batteria Duncan per l' auto. Eppure non c'e' peggior cieco di chi non vuol vedere
Sabato 9 Febbraio 2019, 21:58
casomai 820 dollari non euro. In Venezuela 820 dollari sono circa 200 stipendi mensili per darle un' idea. Ma di cosa stiamo parlando….
Sabato 9 Febbraio 2019, 21:51
Se per quello gli americani hanno portato la democrazia anche in Italia. E non siamo annoverati tra I grandi produttori di petrolio. Finiamola di cercare giustificazioni per quello che sta' accadendo
Sabato 9 Febbraio 2019, 17:40
In Venezuela c'e' di tutto tranne una guerra di religione. Il problema sono le politiche economiche completamente sbagliate dei dittatori comunisti che in 20 anni hanno devastato il territorio. Migliaia di espropriazioni, hanno praticamente distrutto il tessuto produttivo. Da anni non si trovano i generi di prima necessita' prodotti dalle imprese locali passate in mano del governo. Si produce solo petrolio che viene ceduto a Cuba (Gratis) Russia e Cina ( per rimborso prestiti). Il petrolio venduto agli Stati Uniti e' pagato Cash invece. Inutile affannarsi a cercare responsabilita' esterne o nascondersi dietro sterili argomentazioni per giustificare un regime autoritario, illegittimo, e sanguinario.
Sabato 9 Febbraio 2019, 14:52
Di che embargo sta' parlando? Gli Stati Uniti non hanno imposto nessun embargo al Venezuela. Lei confonde le giuste sanzioni inflitte ai criminali del governo coinvolti in riciclaggio di denaro e traffico di droga con l' embargo. Dagli Stati Uniti e dai paesi Europei arrivano ogni giorno a Caracas confezioni di medicinali e altri generi di prima necessita' che i privati inviano in soccorso della popolazione. Ci fosse un' embargo non potrebbero nemmeno partire. Aggiungo che le medicine e I generi di prima necessita' inviati da Stati Uniti, Puerto Rico, Germania etc sono bloccate a Cucuta proprio dalla narcodittatura che governa e opprime. E se proprio vogliamo continuare le posso comunicare che in Venezuela manca tutto perche' questo governo ha espropriato tutte le aziende ( Sidor, Alcasa, Venalum, Ferrominera, Pdvsa..) portandole alla rovina. Si informi