m.corradini

Commenti pubblicati:
Mercoledì 12 Settembre 2018, 13:02
Eccoci, ci risiamo! Notizie scorrette sbandierate a grandi titoli da giornalisti con pochi crupoli e poco attenti alla realtà per il gusto e l'opportunità di fare lo scoop del giorno! Credo sia giusto e doveroso invece dare informazioni corrette: Il nuovo software in uso presso l'Istituto citato è assolutamente in linea con le linee guida proposte dal W3C in materia di accessibilità e con le specifiche WAI-ARIA, punto di riferimento delle applicazioni web accessibili che detta la semantica da utilizzare affinché le tecnologie di supporto possano leggere correttamente i contenuti digitali a persone con disabilità visive. Il software è stato disegnato e progettato appositamente in versione "accessibile" per poter essere utilizzato con i maggiori screen reader (lettori di schermo) come ChromeVox su browser Chrome, VoiceOver su Mac e Ipad, Jaws e NVDA su ambiente Windows. Le informazioni a schermo possono inoltre essere "lette" e proposte all'utente non vedente tramite barra tattile braille. L'azienda fornisce anche una linea telefonica di assistenza dedicata ai docenti con bisogni speciali alla quale il docente può rivolgersi direttamente in caso di necessità. Prima di proporre il necessario rinnovamento del software in uso, il Dirigente scolastico ha ovviamente valutato attentamente, sia dal punto di vista tecnico scolastico che sul piano dell'accessibilità per il docente in questione, la piena adeguatezza del sistema da adottare al fine di ottenere un sensibile miglioramento dell'affidabilità e del servizio offerto a tutto personale scolastico ed alle famiglie. Chiaramente tutti i cambiamenti, anche se decisamente migliorativi come in questo caso, possono creare all'inizio un certo disagio e, nel caso specifico del docente citato, sicuramente il disagio ed i tempi di adattamento al nuovo software saranno comprensibilmente maggiori. E' corretto pertanto accompagnare e sostenere tutti i soggetti coinvolti con adeguati percorsi formativi così come è già stato opportunamente predisposto dal Dirigente e come sta già avvenendo. Infine il docente ha la possibilità di utilizzare una versione dimostrativa per esercitarsi liberamente senza rischi. Ultima precisazione: il docente citato non presta servizio per 12 ore al giorno ma alla settimana!