Oltre Oceano

Commenti pubblicati:
Lunedì 18 Novembre 2019, 20:50
Straordinario che dalla musica, vi sia tanto impeto e generosità. Il Maestro Gergiev fa onore a tanti musicisti che desiderano contribuire alla salvaguardia di Venezia. Anche dagli USA, SAVE VENICE ha già visitato Torcello e identificate le opere da finanziare. Venezia é amata da tutti!!!
Lunedì 18 Novembre 2019, 17:03
Hai ASSOLUTAMENTE RAGIONE! In effetti se solamente Gondolieri e Motoscafisti si impegnassero alla salvaguardia di Venezia, la situazione sarebbe ben diversa. Ma loro (Gondolieri ed affini) son solamente interessati a "la pitura" (quattrini).
Lunedì 18 Novembre 2019, 15:16
Caro Luigino, nel momento in cui ti sei accorto del potere che la brava gente ti aveva attribuito, hai evidentemente deciso di usarlo in modo diverso da come avevi detto. Il potere ti ha dato alla testa? Non saresti il primo. Ma le premesse erano ben diverse.
Sabato 16 Novembre 2019, 07:49
Di Maio, Di Maio....possibile che da ragazzo innocente, tu abbia completamente dimenticato la verità che eri spesso abituato a dire. Ora, sei solo interessato al potere che un popolo abbandonato e confuso ti ha dato. Ora si pensi a Venezia, che al Sud ci stiamo pensando da ben troppo!!!
Venerdì 15 Novembre 2019, 18:15
Mi impegnerò a raccogliere fondi per Venezia SOLO attraverso organizzazioni internazionali capaci di gestire le risorse e scegliere i progetti (pubblici e privati) che veramente possano fare la differenza. NON UN SOLO CENTESIMO vada a quanti continuano a rubare da anni.
Giovedì 14 Novembre 2019, 06:13
Sono i veneziani ad aver svenduto Venezia per primi. Per difendere il proprio territorio, bisogna amarlo fino al sacrificio. Se non vogliono mandare le tasse a Roma, impongano con la forza lo stato indipendente. Se non vogliono le NAVI, blocchino il Canale della Giudecca. Tanti sparlano delle amministrazioni (perlopiu' di destra) che negli ultimi hanno mal governato. Chi conosce la politica della città, sa bene che al di la di sparuti destroidi, il governo della città ha continuato a rimanere in mano sempre agli stessi continuando una identità anche politica mai tralasciata. Venezia sia salvata da chi lo sa fare!
Venerdì 8 Novembre 2019, 13:57
Un po' di sana galera non farebbe male! La corruzione non è un "sistema" bensí la mancanza del valore del lavoro, dell'onestà, della limpidezza. Poveri uomini - convinti che sia il denaro a far muovere le cose.
Venerdì 1 Novembre 2019, 02:42
Non c'è da stupirsi. Se pregiudicati, corrotti, mafiosi, pornostar, etc. hanno il permesso di sedere al governo, perchè non permettere ad una "Amanda Know" di dare dei consigli. È la società stessa a cercare le proprie sorgenti di conoscenza, e vita. In questo caso, non vi è dubbio che una società come quella americana possa riuscire a considerare degno di ascolto anche le parole della "innocente" Amanda!
Giovedì 31 Ottobre 2019, 08:02
Non vi sono differenze sostanziali. Come sempre si parla del nulla, facendo in modo che l'attenzione dei più venga persuasa a guardare altrove. Nel frattempo, i poltronari e le varie mafie Italiane sono ancora al potere. Nulla è cambiato, e perché cambi, gli Italiani devono volerlo: ma questa volta sul serio!
Giovedì 31 Ottobre 2019, 04:47
E anche il Gazzettino schierato che appone le virgolette alla parole "oscene"! L'oscenità c'è tutta e da una parte ci sono quelli che strumentalizzano l'arte per far passare la loro mente disturbata, dall'altra quelli che si atteggiano da intellettualoidi...Quale pochezza!!!
Domenica 20 Ottobre 2019, 21:35
La totale mancanza di un sistema giudiziale in Italia permette ad Alin Marius, cosí come permetterà a molti altri, di vivere indisturbato. Coloro che non fanno nulla per punire comportamenti scellerati come questi, condannano a morte ciascuna delle prossime vittime che la mancanza di civiltà ed educazione stradale provocano con tragica puntualità.
Martedì 15 Ottobre 2019, 02:35
Spero che abbia sofferto le pene dell'inferno!
Lunedì 7 Ottobre 2019, 05:35
Pena di morte subito!
Venerdì 4 Ottobre 2019, 03:44
Casi come questo descrivono la situazione molto bene: la giustizia in Italia è stata venduta da tempo. A partire da questo, l'Europa e le superpotenze hanno potuto rendere l'Italia un paese schiavo.
Lunedì 30 Settembre 2019, 06:09
Guardali: vestiti bene, il telefonino, anche la borsetta così lo spaccio è più comodo. Cominciassero a metterli in galera per 20 anni, questa gente forse cambierebbe. La sinistra ha insegnato che la disciplina fa male, che l'uguaglianza significa accettare sempre tutti e tutto. E così, nella bellissima Padova, ed in mille altri posti straordinari questa feccia fiorisce.
Sabato 14 Settembre 2019, 04:11
Scriverei al buon Mattarella che, esattamente come il suo predecessore, ha permesso un nuovo governo senza ascoltare il popolo Italiano. Il fatto però non rappresenta solo la malafede dei loschi figuri politicanti Italiani, ma anche (purtroppo) l'assuefazione all'ignoranza, al malaffare, all'immoralità. Negli USA, almeno ci si potrebbe acquistare una economia più forte e determinata, ma nella povera Italia, possiamo sperare di resistere. È quello che abbiamo fatto per secoli, ed è esattamente quello che continuiamo a fare: resistiamo alle aggressioni.
Giovedì 29 Agosto 2019, 06:13
Povera Italia!
Giovedì 22 Agosto 2019, 09:08
La "diagnosi" di IlariaT ha a che fare con un fatto, questo si, ben chiaro: è lei stessa che interpretando il tragico gesto in tal modo, rende trasparenti conflitti e situazioni esclusivamente personali. Da specialista e professionista in materia PREGO chiunque voglia scrivere su eventi di questo tipo, di attenersi ai fatti e di lasciare questioni molto complesse a chi ne ha competenza. In ogni modo, un grande scrittore della psicologia moderna diceva:"Un buon psicologo agisce con la stessa cautela di un vero amico: entrambi non danno mai una soluzione veloce al problema, ma ascoltano la sofferenza". In ultima analisi, invece di dare interpretazioni strampalate e profondamente dolorose, ci si potrebbe stringere intorno a chi sta soffrendo ed ascoltare. Povero ragazzo, povera madre, e povera famiglia!
Giovedì 15 Agosto 2019, 08:09
Continua lo scempio del nostro territorio, delle nostre migliori intenzioni, di tutta la nostra cultura. Del nostro territorio perché senza confini protetti, non esiste "territorio nazionale"; delle nostre intenzioni, perché l'Italia è sempre stata uno dei paesi più accoglienti e questi figuri di una certa Sinistra manipolano la nostra cultura facendoci sentire chiusi, poco ospitali, e addirittura xenofobi; perché la cultura di una persona e di una nazione vanno arricchite, attraverso lo scambio, non la sostituzione. Coloro che si atteggiano ad intellettuali aperti e umani, sappiano che grazie a loro intere generazioni di Italiani sono state scacciate dall'Italia privando la società Italiana di un decente senso di giustizia, di appartenenza e identità. Povera Italia, in mano agli Italiani peggiori!
Mercoledì 14 Agosto 2019, 20:54
Mai che qualcuno spenda qualche parola usando valori come il rispetto, il discernimento... L'Onorevole Casellati è ben più di un avvocato matrimonialista. Possiede competenze che, ovviamente, chi la critica non conosce oppure sceglie di ignorare. L'articolo comunque è scritto molto bene e ritrae sia l'Italia dei Palazzi che quella delle spiagge. Sembrerebbe proprio accurato!
Lunedì 12 Agosto 2019, 08:10
Il Coraggio Di Mollare Tutto??? E perché invece non parlare di quelli che hanno il coraggio di rimanere???
Lunedì 12 Agosto 2019, 08:04
L'unico vero Bamboccione d'Italia che continua a parlare come se quello che dice, avesse un qualsivoglia valore. Smascherato da molti, continua ad impartire opinioni che hanno solo il senso del politicante pressapochista, poco leale e per nulla limpido.
Martedì 6 Agosto 2019, 00:11
Sono decenni che la scuola è invasa da "La Sinistra". Fa parte del patto definito nel dopoguerra: la cultura e la giustizia (tra le altre cose) alla Sinistra e ciò che rimane alla Destra. Grandi menti hanno trovato spazio in questo nostro piccolo mondo Italiano, ma il prezzo di questa scelta si farà sentire per secoli.
Domenica 4 Agosto 2019, 07:15
Finalmente parli di qualche cosa che conosci molto bene!!! Vaso, hai la responsabilità e capacità di parlare ai giovani. Usa questo dono per il loro bene e nulla altro!!!
Giovedì 1 Agosto 2019, 06:58
Purtroppo, quello che dice la madre non è solo l'opinione di "una Mamma", è anche il risultato della cultura che ha pervaso gli USA. I giovani non hanno alcun senso dei valori: il lavoro, la famiglia, la disciplina, il merito. Negli USA, tutto gli è garantito: il danaro, il loro facile, la droga, le armi, etc. L'America ha perduto da tempo la capacità di guidare i suoi figli, e noi, sbadati Europei, lasciamo che una cultura del genere entri nelle vostre case. Ricordiamoci che l'acquisto del coltello, l'averlo nascosto bene, la telefonata ricattatoria, sono tutte parti di film, di canzoni, e dell'immaginario collettivo comune. Il ragazzo, potrà anche essere un "bravo ragazzo", ma ha commesso il crimine più tremendo: ha ucciso un innocente e per questo deve pagare. Questa sarà forse la lezione che avrà modo di apprendere.
Sabato 27 Luglio 2019, 20:19
Saviano dovrebbe capire che la sua farsa sta per scadere e che la sua mancante credibilità è palese a molti. È sempre stato un giullare che raccontando fantastiche illusioni, ha sempre servito i propri interessi e chissà di chi altro. A mio parere è un essere ripugnante.
Sabato 27 Luglio 2019, 03:51
Non si tratta della nazionalità del criminale. La questione centrale è come il paese in questione ha la capacità di reagire. Negli USA (appunto), il colpevole ed esecutore riceverebbe la pena più alta (capitale oppure a vita). Questo è il problema! Se il Ministro Salvini reagisce, almeno esiste qualcuno nella feccia politica di questo paese, che ha il modo di farlo.
Martedì 23 Luglio 2019, 08:59
Molti casi di giustizia in Italia dimostrano la lontananza di molti magistrati da qualsiasi forma riconoscibile di indipendenza, integrità, ed efficienza. SE IN QUESTO CASO, la legge non venisse applicata nella sua più totale irreprensibilità, allora nel nostro Paese c'è ben poco nel quale sperare.
Lunedì 22 Luglio 2019, 05:51
Hanno - mi raccomando che la lingua è la prima cosa che ci mantiene uniti!
Martedì 16 Luglio 2019, 00:46
Parlare di Perdono è quantomeno inappropriato. Si può perdonare, ma SOLO ED ESCLUSIVAMENTE, se e quando giustizia è stata fatta. In questo caso, la giustizia richiede il carcere a vita in quanto si tratta di omicidio plurimo, preterintenzionale.