Demetan

Commenti pubblicati:
Martedì 18 Dicembre 2018, 20:13
Il Ministro del lavoro porta a casa solo debito e calo dei livelli occupazionali. Un perfetto irresponsabile utile a chi, da 6 mesi a questa parte, specula in modo pesante sulla tenuta del sistema Italia.
Martedì 18 Dicembre 2018, 20:08
La bibita si è sgasata... Era a 2,4 quando gli scappati da casa stavano a festeggiare sul balcone. Adesso, per stare attaccati alla poltrona, si attaccano assieme al ghisa padano agli elastici.
Martedì 18 Dicembre 2018, 20:05
Internazionalismo vs sovranismo... scommettiamo che tra qualche anno andremo a prelevare i Tarek con tanto di volo di Stato?
Martedì 18 Dicembre 2018, 19:57
Pare che a Roma e a Napoli molti fondi immobiliari facciano capo a SPV con sede legale a Conegliano...
Martedì 18 Dicembre 2018, 19:52
"Love boat" e adesso tutti a far festa sul ponte per questa ennesima azione di propaganda, mentre a nordest imperversa la mafia a tutti i livelli...
Martedì 18 Dicembre 2018, 18:32
È opinione diffusa che l’alcol riscaldi. L’alcol dà sì sensazione di calore, ma è solo una sensazione di calore temporanea. Esso infatti è un vasodilatatore periferico, e in quanto tale, fa aumentare la quantità di sangue che circola sotto la pelle del corpo producendo una sensazione di calore. A causa di questa vasodilatazione il calore interno del corpo viene disperso in esterno e la temperatura interna scende. Quando l’effetto della vasodilatazione viene meno, se si è bevuto molto e se la temperatura ambiente è rigida, si avvertono intensi e improvvisi brividi di freddo.
Martedì 18 Dicembre 2018, 18:22
E i Casalini dove li mettiamo?
Martedì 18 Dicembre 2018, 18:21
E certo detto da un discendente di Casanova che era di casa ai "massi" di Venezia...
Martedì 18 Dicembre 2018, 18:00
Eccolo qua un altro "distinto" insospettabile...
Martedì 18 Dicembre 2018, 17:52
Che Caorle fosse tra i comuni d'Italia con il più alto tasso di infiltrazioni malavitose è noto da anni. Finalmente qualche procura, dopo anni che si sa come gira "a nordest", si è accorta che le cose stanno un po' diversamente da come le propagandano i giornali di regime. Vuoi vedere che questa volta l'Italia (e la sua economia in particolare) "s'è desta"?
Martedì 18 Dicembre 2018, 16:57
Il broker, la camorra, le aziende taglieggiate, la propaganda di regime... vuoi vedere che la terza economia europea si scopre che è più malata di quanto si possa immaginare? Sarà utile cominciare ad insegnare agli italiani che il mafioso con "coppola e lupara" può essere relegato ad un sogno quasi romantico della malavita. Oggi i mafiosi sono distinti professionisti, insospettabili e incensurati, frequentano i consigli comunali e regionali eletti con il minimo dei voti (di scambio) giusto per controllare da vicino nelle varie commissioni le attività urbanistiche e gli appalti pubblici, molto spesso hanno attività legali che in realtà servono per riciclare denaro, si nascondono nella PP.AA. con distinte carriere ... Un quadretto interessante per capire lo scenario in cui si muove un Paese votato al declino. E' l'Italia degli insospettabli quella da cui ci dovremo sempre più difendere dato che la retorica del "prima casa nostra" imporrà (una volta assorbita la propaganda dello straniero delinquente) di fare pulizia domestica a tutti i livelli. Intanto vediamo di capire anche quei 49 milioni di euro sottratti dalla Lega di Bossi che fine hanno fatto. Difficile sostenere che siano finiti solo in prosciutti e salami...
Martedì 18 Dicembre 2018, 03:36
Infatti le carceri italiane pullulano di innocenti, la maggiorparte di loro ancora in attesa di giudizio...
Martedì 18 Dicembre 2018, 03:34
Una "mamma caimana" ...
Lunedì 17 Dicembre 2018, 19:33
Da un punto di vista prettamente economico si è trattato di un'abbassamento della tassazione rivolto alle famiglie lavoratrici.
Lunedì 17 Dicembre 2018, 19:15
Draghi parlava giusto ier l'altro di un crescente illiberismo e di populismo dilagante in Italia. Il Direttore si adegua (evidentemente dopo aver notato le "tranvate" che BCE e UE hanno appioppato al ghisa padano e al suo compare di bibita)
Lunedì 17 Dicembre 2018, 19:09
Consiglio dell'ottima "sativa" per mitigare animi e ambiente.
Lunedì 17 Dicembre 2018, 19:00
Erano 30 i miliardi che Giggino "o' bibitaro" prometteva di tagliare, il 2 marzo 2018, nella sua prima seduta del C.d.M ... Stesso dicasi per il "peones padano" Salvini che prometteva sempre nella prima riunione del CdM lo smantellamento della Fornero. Sono passati 9 mesi e questi che hanno fatto? Espulso qualche clandestino, fatto perdere all'Italia 1,5mld in spread e ancora stanno ad incantar serpenti a Bruxelles. Ma faciteme o'piacere...
Domenica 16 Dicembre 2018, 20:57
Il partito di maggioranza in Italia è quello di chi non va a votare. Il motivo? La maggioranza degli italiani non è stupida e nemmeno fessa (per fortuna) dato che sa benissimo che in Italia i governi sono nominati e non eletti...
Domenica 16 Dicembre 2018, 20:49
Il truce socialista, prima di essere buttato fuori a calci nel sedere dall'Avanti (che dirigeva), ha semplicemente decretato (con Regi Decreti appunto) ciò che altri, e non certo un feroce assassino, avevano già introdotto, nell'ordinamento. La propaganda di regime del "truce" è sempre stata molto efficace fino a quando gli italiani, stremati dalla follia di quel demone, non l'hanno portato sulla forca. Si tenga pure il suo revisionismo storico falso come il suo idolo ...
Domenica 16 Dicembre 2018, 20:20
L'eredità che il "notaio" del M5S lascerà agli italiani non promette nulla di buono se proprio dobbiamo dirla tutta. E la parcella da 1,5mld di spread già gliela stiamo pagando mentre la Dott.ssa Grillo invece che occuparsi si preoccupa...
Domenica 16 Dicembre 2018, 20:14
Il Veneto se non ricordo male lo chiamavano "bianco"... Era democristiano, detto in altre parole. Bel periodo quando i democristiani facevano finta di litigare la mattina per poi mettersi d'accordo la notte con i comunisti. Bei tempi quelli per il Veneto. Sarà per questo motivo che adesso da bianco, il Veneto, è diventato "verde" come la bile...
Domenica 16 Dicembre 2018, 20:08
A giudicare dalla grammatica (accenti sbagliati e maiuscole mancanti) e dalla pessima scrittura (stiamo parlando di una adolescente non di una studentessa di prima elementare) direi proprio di si. E meno male che hanno ridotto i compiti a casa. Anche di questo la ragazza potrà andare fiera...
Domenica 16 Dicembre 2018, 19:57
In terza media con quella calligrafia direi 4, errori grammaticali 5 (mancano parecchie maiuscole), idee poche e ben confuse per essere ormai una quattordicenne. Meno male che il governo ha ridotto i compiti a casa per le vacanze, così la ragazzina potrà cimentarsi con la famiglia in altre "gesta eroiche"...
Domenica 16 Dicembre 2018, 19:50
Samuel Johnson (un letterato britannico di area "Tory") definì il patriottismo come "ultimo rifugio delle canaglie". Non ditelo a Meloni che sennò mi prende la tessera del PD per ripicca...
Domenica 16 Dicembre 2018, 19:27
Penso che le analisi impietose sul DEF condotte da fior di economisti, uffici parlamentari, Banca d'Italia, Unione Europea, agenzie di rating varie, mercati finanziari (spread tendenziale), associazioni di categoria e imprenditoriali possano anche bastare. Dopodiché come si suol dire: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Proprio come quel tale che disse un giorno (nemmeno tanto tempo fa) che di fronte alla tempesta non sarebbe "arretrato di un millimetro dato che a colazione mangio pane e spread mentre attendo che babbo natale mi scriva la letterina". Abbiamo visto com'è andata appena le previsioni hanno annunciato "cielo nuvoloso" per il prossimo anno. E non ha nemmeno iniziato ancora a tuonare...
Domenica 16 Dicembre 2018, 19:21
Fare debito pubblico per comprare voti con elemosine sparse a pioggia non è pensarla tanto diversamente da come la pensava Cirino Pomicino negli "anni d'oro" in cui la lungimirante competitività (la famosa "onda lunga" del riformismo pentapartitico) dell'economia italiana si basava su svalutazioni monetarie a 2 cifre, inflazione alle stelle e debito pubblico, appunto, in rapida ascesa. Sulla Lega c'è ormai poco da dire: stavano con Berlusconi e dopo quell'esperienza hanno trovato nuova collocazione per restare fedeli ai loro ideali populisti. Cosa c'è di nuovo in questo governo non si capisce (ancora) bene dopo 9 mesi che questi signori stanno al governo e ancora nulla hanno prodotto se non parole al vento.
Domenica 16 Dicembre 2018, 18:13
La soglia media di attenzione richiesta ad un individuo nella società dello "smartphone" è pari, se non inferiore, a quella di un pesce rosso. La domanda, come giustamente osservi, è imposta e chi la subisce non fa altro che adattarsi aspettando passivamente (ma trepidante) che ogni giorno nell'acquario buttino un po' di granaglie variegate.
Domenica 16 Dicembre 2018, 17:52
ma mi faccia il piacere e vada a leggersi la storia d'Italia. Dal sito INPS: Nel 1898 la previdenza sociale muove i primi passi con la fondazione della Cassa Nazionale di previdenza per l'invalidità e per la vecchiaia degli operai (Legge 17 luglio 1898, n. 350). Ispirata al principio della «previdenza libera sussidiata», si tratta di un'assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento e dal contributo anch'esso libero degli imprenditori. Per quanto attiene l'edilizia popolare, faccia due click in rete prima di fare del truce e ridicolo revisionismo storico. Le do una dritta: Istituto Autonomo Case Popolari, il tipo di istituto deriva dalla figura dello Istituto Case Popolari (ICP), che era stato creato nel 1903[1] per volontà del deputato Luigi Luzzatti[2], poco dopo nominato ministro del Tesoro nel secondo gabinetto Giolitti; a sua volta Luzzatti aveva mutuato nella norma nazionale l'esperienza contratta l'anno prima a Trieste, ove si era sperimentata la formula dell'Istituto Comunale per gli alloggi minimi. Il suo idolo (di cui sappiamo bene la fine che il popolo gliha fatto fare) ha solo fatto danni agli italiani, se è tanto ha prosciugato qualche palude qua e la per motivi di propaganda elettorale.
Domenica 16 Dicembre 2018, 17:45
Stanno alla canna del gas... da qui l'ecoincentivo.
Domenica 16 Dicembre 2018, 16:52
Nonostante i correttivi approvati dalla Camera dei Deputati, nel 2019 la manovra di Bilancio costerà al sistema imprenditoriale italiano, per la Cgia di Mestre, 4,9 miliardi di euro. Di questi, 3,1 miliardi graveranno sulle imprese non finanziarie e 1,8 miliardi sugli istituti di credito e sulle assicurazioni. Quanto ha deciso di tirarla ancora a lungo questa sceneggiata il governo? L'Italia e le sue imprese non possono restare legate ad un contratto campato per aria che già dopo 2 mesi dalla sottoscrizione ha evidenziato tutto il suo anacronismo.