Demetan

Commenti pubblicati:
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 20:59
Rimasto bloccato in casa tutto il giorno? La Polizia locale è stata chiamata? Di solito gli automezzi in divieto di sosta e che intralciano passi carrai vengono rimossi con il carroatrezzi a spese del proprietario e accompagnate da un verbalino. Poi è anche vero che non mancano le eccezioni e i "laissez faire, laissez passer". Per alcuni ma non per tutti.
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 20:53
s'odono ancora gli echi della Padania non è l'Italia. Proprio vero, solo i merli restano neri...
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 20:49
A Matteotti e ai fratelli Rosselli non andò certamente meglio...
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 20:45
ci sono spinte (pseudo)ideologiche da entrambe le parti, fomentate ad arte da una politica "imbarbarita" e dal facile slogan.
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 20:35
Occorre cambiare il sistema dei controlli. Sul modello del checkin aeroportuale. Non si può mandare in giro i controllori su autobus affollati senza prevenire i rischi di situazioni fuori controllo.
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 19:55
Sapete perché sugli aerei prima si paga il biglietto, poi si fa il checkin e soprattutto, a bordo, gli autisti non possono parlare con i passeggeri?
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 19:53
Gli autoctoni, invece, agiscono indisturbati tra le mura domestiche...
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 19:44
Vai in un qualsiasi locale pubblico e leggiti le "istruzioni" sul consumo di alcool obbligatoriamente affisse. Noterai che dopo il secondo bicchiere di buon rosso, sei già un drogato incapace anche solo di reggerti in piedi e in stato confusionale.
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 19:41
Cala trinchetto... All'inizio del suo cammino Renzi s'è preso da solo il 40% dell'elettorato votante. Questo è ancora fermo al 30% nei sondaggi (di regime)...
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 19:36
pensa a quelli che manco gli viene in testa di mettersi a disposizione del prossimo, del più debole, ma che saranno in prima fila a spingere per ricevere il reddito partitocratico di sudditanza. Se Daniele sceglie l'estero per questioni sue personali non è un problema, il suo entusiasmo è encomiabile e sicuramente sarà un ottimo ambasciatore della sua terra. Il problema vero è tutto insito nell'ideologia che certe professioni possono svolgerle solo le donne (e sai quante badanti donne vedo in giro fare questo mestiere solo per soldi, senza alcuna motivazione, e con il cellulare in mano come se l'anziano fosse un pacco postale?)
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 19:27
Ci interessa eccome! I quotidiani hanno un ruolo importantissimo nella società civile e dare notizie come queste non solo fa piacere ai lettori più attenti e consapevoli ma può essere utile a chi, giovane o meno giovane, sta aspettando l'assistenzialismo partitocratico del reddito di cittadinanza. Fare "care giving" (senza distinzione di sesso) sarà una professione sempre più attuale in una società che vede sempre meno nascite e sempre più anziani soli o abbandonati (per non dire scaricati) in qualche istituto. Questo è il Friuli che mi piace, bravo Daniele!
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 19:07
Complimenti Daniele! E un augurio che il tuo lavoro sia utile ai più deboli e di esempio per tutte le persone, siano esse donne o uomini, di buona volontà.
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 18:40
Come da tempo vado sostenendo in Italia sta tornando a tirare una brutta aria. Il "felpetta" in particolare si sta dimostrando un elemento pericoloso e financo un sovversivo che al posto di garantire sicurezza lascia spazio ad una visione crimonogena avallata dalle istituzioni dello Stato. Male, molto male. L'Italia di questo passo pagherà un conto molto salato se continuerà a scambiare il rispetto per l'autorità con l'autoritarismo...
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 14:55
Solo ragazze? Ah ah ah ah ... quanto siete prevenuti in redazione. E quanti disastri combina nella società questo modo di intendere i "care givers" in base al loro sesso.
Martedì 22 Gennaio 2019, 21:16
Guarda che se venissero legalizzate le droghe a guadagnarci meno sarebbero proprio quei pochi che oggi fanno soldi a palate...
Martedì 22 Gennaio 2019, 21:02
Se fanno parte delle gang di Rosengarden si chiama in causa l'entropia del genere umano, se controllano il traffico mondiale della coca con annessi morti ammazzati o sciolti nell'acido si tratta di "connazionali che sbagliano", vero? Vergogna!!!
Martedì 22 Gennaio 2019, 19:34
Perfettamente ragione Uboot. Il problema vedi è che un certo "Felpini" in campagna elettorale prometteva di rimpatriare i non aventi diritto a 700 mila al colpo. Abbiamo visto com'è andata: sono aumentati gli ingressi via terra e adesso, con tanto di porti chiusi, pure via mare. E i 700 mila non aventi diritto stanno ancora in Italia. Ci può fare niente l'UNHCR se certi politici si dimostrano ancor più incapaci di quelli che li hanno preceduti. Almeno Minniti qualche pezza ha provato a metterla senza troppo montarsi la testa.
Martedì 22 Gennaio 2019, 19:20
Giusta osservazione Luigi. Aggiungerei che con un evaso fiscale che oscilla intorno ai 250 miliardi l'Italia non solo potrebbe integrare gli immigrati ma grazie alla loro manodopera anche rilanciare la propria economia manufatturiera e dettare un po' di condizioni in Europa. Invece stiamo qui a piagnucolare per redditi di sudditanza e continui ceffoni dati ai lavoratori (che pagano le tasse) con i megacondoni oggi spacciati per "pace fiscale"...
Martedì 22 Gennaio 2019, 19:10
Più che "becchime" speriamo trovi Beccaria...
Martedì 22 Gennaio 2019, 19:07
Io invece mi auguro che la permanenza nelle carceri italiane di Battisti lo aiuti a riflettere sugli errori commessi e se proprio non diventerà il novello Foucault del "Sorvegliare e Punire" quantomeno possa scrivere un libro che aiuti la politica a rendersi conto che è da come sono tenute le patrie galere che si capisce il grado di civiltà di uno Stato. L'Italia su questo, con varie condanne ricevute, ha molta strada da fare per applicare la Costituzione che si è data (e che ha per lo più tradito).
Martedì 22 Gennaio 2019, 19:00
Bravo notaio! Tanto poi ci pensa il "Padagogna" a disfare tutto.
Martedì 22 Gennaio 2019, 18:50
L'unica volta che sono passato per sbaglio davanti ad un centro sociale e, sempre per sbaglio, ho provato a intavolare un discorso con gli occupanti volevano prendermi a sprangate. Pensa un po' ... In quel periodo ricordo invece di aver letto un libro molto bello di Giovanni Franzoni (ex abate della Basilica di San Paolo a Roma, sospeso a divinis per le sue opinioni in tema di voto dei cattolici). Il titolo era: LA SOLITUDINE DEL SAMARITANO. Lettura che consiglio a tutti.
Martedì 22 Gennaio 2019, 17:02
Il popolo è minorenne, RedFoxy. Ci vuole tempo perché prenda consapevolezza e agisca di conseguenza.
Martedì 22 Gennaio 2019, 15:31
l'Italia del cabaret... non si smentiranno mai questi.
Martedì 22 Gennaio 2019, 15:29
e vaglielo a spiegare tu in certi ambienti della destra che inneggiano alle "macellerie messicane" che ciò che differenzia la nostra democrazia dalla "loro" dittatura è una giustizia che, almeno in via teorica, è improntata al giusto processo e ad un sacrosanto principio di equilibrio. C'è chi sul piatto della bilancia deve sempre farci la "cresta" ...
Martedì 22 Gennaio 2019, 14:52
In Italia tra pagliacci e comici continuiamo a fare cabaret ...
Martedì 22 Gennaio 2019, 14:28
Poi dicono che il vino non è una sostanza pericolosa...
Martedì 22 Gennaio 2019, 14:24
Non se ne parlava forse perché il pezzo forte erano "scie chimiche" e "protocolli di Sion"?
Martedì 22 Gennaio 2019, 14:15
Ha detto bene sono tanti i paesi in Europa a doversi mettere la mano sulla coscienza, a partire dagli amici del "Felpetta" facenti parte dello scellerato patto di Visegrad. Ora lasciamo pure perdere la cattiveria, che non spetta a noi giudicare, fughiamo un attimo l'ignoranza. I dati dei cosiddetti Paesi europei che accolgono e integrano rifugiati vedono, secondo fonti UNHCR, la Svezia al primo posto con 23,4 rifugiati ogni 1000 abitanti, seguono Malta, Norvegia, Austria, Cipro e (sorpresa!) la Svizzera. L'Italia è fanalino di coda in questa gara di solidarietà e di civiltà. Ma con l'andazzo che tira in Italia, dove si tenta di instillare nella popolazione una pericolosa confusione tra autorità e autoritarismo (e con un ministro che si veste da carnevale tutto l'anno per ribadire il concetto), non c'è da stupirsi.
Martedì 22 Gennaio 2019, 14:02
Ci riporta alla memoria un certo Duilio Poggiolini a cui furono sequestrati 39 miliardi di beni "nascosti" e frutto di almeno 20 tangenti per i quali è stato condannato in via definitiva nel 2012 per corruzione o concussione. Il sistema è sempre quello...