mak12

Commenti pubblicati:
Martedì 25 Giugno 2019, 17:23
Mah...
Venerdì 21 Giugno 2019, 16:09
Domanda semplice, da giornalista, ai giornalisti del Gazzettino: ricevete sovvenzioni da Luxottica? Basta una risposta (sì o no). Non mi interessa l'ammontare. Perchè è sicuramente un'ottima azienda, ma lo spazio e i toni che usate nei confronti di questi privati sono di un servilismo e di una ruffianeria esasperante. Ma dubito che troverò questo mio intervento nei commenti.
Venerdì 7 Giugno 2019, 17:01
Inasprire le peneeeee!!!! Ma ci rendiamo conto che con la legge attuale (modificata solo nel 2016) questo qui non avrebbe fatto un giorno di galera se fosse stato incensurato? Ma la giustizia in Italia non esiste, basti vedere i Palamara boys cosa combinano invece di fare il lavoro per cui sono lautamente pagati.
Venerdì 17 Maggio 2019, 18:01
Eh no cari signori! Non prendeteci in giro! Volete solo guadagnare sulla pelle dei disperati. Ma i titolari delle aziende agricole hanno per caso il divieto per legge di sporcarsi le mani? Rimboccatevi le maniche invece di piangere sempre (per il clima, per i prezzi della gdo al ribasso, per gli schiavi che mancano...ue ue ue!!!). Lorsignori latifondisti sanno solo farsi vedere belli profumati al Vinitaly o sulla barca comprata sfruttando la povera gente! Ecco i soli a cui conviene l'immigrazione incontrollata e senza tutele per i disperati che sbarcano attirati da chissà quale miraggio.
Venerdì 17 Maggio 2019, 11:35
In bocca al lupo ragazzi. Possa il vostro coraggio essere d'ispirazione oltre che viatico per una vita ricca di felicità
Mercoledì 15 Maggio 2019, 15:47
Ennesimo esempio di ingiustizia italiana! Ma stiamo scherzando? Una donna è morta per colpa sua, come lui stesso ha ammesso. E questa sarebbe la pena prevista del nostro ordinamento? Siamo al ridicolo. Chiudete tutto e mandate a pascolare giudici, avvocati, cancellieri ecc..
Giovedì 9 Maggio 2019, 14:02
Vedo delle potenzialità "ovine". Chissà che qualcuna di loro un giorno non riesca a ricoprire la carica di ministro o sottosegretario. In bocca al lupo per il prossimo anno scolastico!
Giovedì 9 Maggio 2019, 14:00
Solita tendenza a sopravvalutare il passato. Non reputo alcuno dei nomi citati una personalità che abbia lasciato una degna eredità al nostro Paese. Solo rovina e macerie, a dispetto della vera cultura e della vera fierezza intellettuale.
Mercoledì 1 Maggio 2019, 08:37
In galera, senza se e senza ma! Non si può comprare la vita umana con i soldi. Ha sbagliato; paghi dietro le sbarre. Tra l'altro in carcere avrà tutto il tempo di scrivere tutte le canzoni che vuole...
Giovedì 25 Aprile 2019, 12:49
L'ANPI non ha più senso d'esistere, dato che possono vantare un passato partigiano solo gli ultra ottantacinquenni. Tutti gli altri sono solo degli esibizionisti che lacerano il paese, dei dannosi poveretti.
Martedì 16 Aprile 2019, 13:39
Anche gli imbriagoni fanno la loro parte
Mercoledì 10 Aprile 2019, 23:20
Candreva, non mi è ancora arrivato il bonifico per pagarmi l'assicurazione della macchina. Sbrigati!
Martedì 9 Aprile 2019, 20:03
Calciatore finito, ha trovato un'occasione a buon mercato per farsi pubblicità. La miglior beneficenza è quella anonima, fatta col cuore, senza alcun tornaconto, nemmeno d'immagine. Domanda: da tutta questa storia chi ne ha tratto più beneficio? La bambina o l'inetto con il pallone dal cuore grande? PS Impara a saltare l'uomo e a crossare.
Lunedì 1 Aprile 2019, 13:48
Tutti a piangere il morto, ma: 1) Le università sono degli inutili covi di baroni e raccomandati che non formano i ragazzi per il mondo del lavoro. Sta al singolo studente e alla sua naturale predisposizione imparare e acquisire le abilità richieste per emergere in futuro; 2) Le aziende cercano solo schiavi da pagare il meno possibile perchè i c.d. top manager con stipendi faraonici devono andare a cena di qua e di là a fare public relationship invece di lavorare e risolvere i problemi; 3) La soluzione consiste nel puntare ad acquisire le skills e professionalità richieste dal mercato del lavoro (ad es. informatici di livello) ma di non metterle a servizio del negriere di turno. O, al limite, per un brevissimo lasso di tempo, per quanto concerne i ragazzi alla prima esperienza. Chi vuole emergere DEVE andare all'estero e creare la SUA impresa digitale (in Italia ci sono troppe tasse). E poi farsi pagare profumatamente le consulenze dalle aziende retrograde e piene di incapaci che non sanno fare il loro lavoro e non hanno saputo innovarsi perché capaci solo di adagiarsi sugli allori del passato.
Martedì 12 Marzo 2019, 08:22
La morale di mia nonna...non sai neanche leggere quello che ho scritto. Ho detto che bisogna mettere mano al codice penale, riscriverlo daccapo. E vuoi dare lezioni di diritto. Impara prima le basi dell'italiano.
Lunedì 11 Marzo 2019, 14:31
Ma vogliamo una buona volta mettere mano al codice penale e punire come si deve questi comportamenti criminali? E' sempre il solito teatrino: l'avvocato che tutela il delinquente di turno, il pm che chiede il carcere, il giudice che alla fine gli da un buffetto. Spero venga presto il tempo in cui siano i robot a occuparsi della giustizia e tutti questi mestieranti vadano a lavorare nei campi. Deve marcire in carcere per venti anni questo qui, trenta se il bambino per caso non dovesse farcela. Senza tempi biblici per attendere che la (in)giustizia si svegli dal suo torpore e senza retribuire cospicuamente i mestieranti che portano avanti tutto questo carrozzone indecente,
Lunedì 11 Marzo 2019, 06:18
Un criminale. E non è il primo, mi ricordo l'altopianese che abbandonò un ciclista nel bosco dopo averlo investito e poi si scusò dicendo che era convinto fosse un animale. La legge dovrebbe essere più punitiva per evitare episodi così gravi.
Martedì 15 Agosto 2017, 14:02
Bastaaa! Non se ne può più. Le ONG ci mangiano e fanno i milioni e a noi rimangono i problemi. Non è giusto!
Lunedì 14 Agosto 2017, 22:31
Ma dove sono questi dilettanti? Quando succedono le tragedie per i giornali sono tutti super esperti e padroni della montagna...
Lunedì 14 Agosto 2017, 09:31
un'estate di super lavoro per il soccorso