carpedieg

Commenti pubblicati:
Sabato 23 Marzo 2019, 21:50
Campagna elettorale! Ricordatevi quante sono le promesse mantenute da questo signore.
Giovedì 14 Marzo 2019, 08:46
Direi una cosa che l'articolo non dice: le forze dell'ordine sono incuranti di loro. Ne ignoro il motivo, che ci sarà senz'altro (ordine pubblico? Numero scarso di vigili e poliziotti? Mancanza di leggi adeguate che possano fermare il fenomeno?) ma in Piazza la cosa salta all'occhio. Magari fanno alzare il turista che si siede per terra, il che è cosa contraria ai brugnariani principi sul decoro, ma i venditori continuano i loro affari in gruppi numerosi.
Mercoledì 13 Marzo 2019, 18:19
Nessun commento sulla causa dell'incidente? Il MOTO ONDOSO provocato da taxi, lancioni e in misura minore, vaporetti. Ormai non ci fa più caso nessuno ma la laguna non è più navigabile da parte di piccole imbarcazioni. Vale la legge del più grosso e più veloce, con la benedizione delle autorità che chiudono tutti e due gli occhi.
Mercoledì 13 Marzo 2019, 12:32
L'ordine è: "Negare l'evidenza!" Questi si arrampicano sugli specchi per far finta che la realtà sia diversa. La città sta morendo, ed è quello che loro vogliono per non aver più fastidi e fare affari. La separazione del comune sarebbe un atto democratico che finalmente consentirebbe ai veneziani di eleggere i loro rappresentanti. E cacciare i mercanti dal tempio.
Lunedì 11 Marzo 2019, 09:37
Non si può certo dar la colpa alle palancole. Il numero di incidenti mortali in laguna è preoccupantemente in salita, quai sempre dovuto all'alta velocità e alla disattenzione di chi sta al timone.
Lunedì 4 Marzo 2019, 12:52
Il bue che dice cornuto all'asino. Brugnaro è ospite in questa città, nemmeno lui la conosce, e tutto quello che fa ne è testimonianza.
Mercoledì 27 Febbraio 2019, 23:46
Quali sarebbero? Petra, Pompei sono città MORTE, qui abitano le persone (non tu ovviamente).
Sabato 23 Febbraio 2019, 10:40
Parla un veneziano residente in centro storico: il paradosso è che la Kyenge, dicendo una verità banale sembra saperne più del sindaco. In che mani siamo!
Mercoledì 20 Febbraio 2019, 22:14
Ma non ci avevano raccontato che non apriranno altri alberghi? Mi sa che B. ci sta prendendo per i fondelli. E poi, chi scrive questo articolo non sa che la Salute NON è vicinissima alla Stazione? Anzi, direi che è dalla parte opposta.
Mercoledì 20 Febbraio 2019, 10:49
Una complicazione tutta italiana, che si traduce in affare per fornitori di servizi. Il mio commercialista mi ha proposto un portale di accesso ai servizi telematici che costa soldi che prima non pagavo. Per fare le stesse cose. Complimenti a quei geni dei nostri legislatori.
Giovedì 14 Febbraio 2019, 10:47
Il vecchio vizietto dei riparatori di ogni tipo. Chi non ha avuto almeno una volta nella vita la pompa della lavatrice rotta, e il dubbio che il guasto sia stato inventato dal riparatore, con costosissimo pezzo di ricambio fornito ad hoc?
Domenica 10 Febbraio 2019, 14:48
Dovrebbe essere illegale pagare la gente, per un lavoro a tempo pieno, stipendi sotto i 780 euro. Il lavoro, secondo la nostra Costituzione, dovrebbe garantire un'esistenza dignitosa. Questo principio è largamente disatteso da chi tratta il lavoro dei cittadini italiani come una semplice merce.
Domenica 10 Febbraio 2019, 10:57
Ce la stanno mettendo tutta per uccidere Venezia. Se va avanti così ci riescono pure. Inviterei Brugnaro a concentrare i suoi sforzi nefasti verso la SUA città e non la nostra (per chi non lo sapesse il sindaco non è veneziano, non lo è mai stato e non vuole esserlo).
Martedì 5 Febbraio 2019, 17:39
Io non ho mai pagato biglietti per entrare a New York, Londra, Parigi, Berlino, Sydney, Madrid ecc.. Ah, ma quelle sono città. Quella amministrata dal Moglianese Brugnaro è un luna park.
Martedì 5 Febbraio 2019, 15:39
Le notizie vanno lette fra le righe. I leghisti pensano di avere i numeri per mandare a casa Brugnaro alle prossime elezioni. E non hanno paura a fare queste affermazioni contro un discusso (e forse inapplicabile) provvedimento come la tassa di sbarco.
Martedì 5 Febbraio 2019, 11:53
Ma che ne sa lui, che non ci ha mai vissuto e che non ci vuole vivere? Essere un residente in una città dovrebbe essere una condizione imprescindibile per esserne sindaco.
Sabato 2 Febbraio 2019, 10:26
Meglio una persona onesta e trasparente, con un passato da rispettabile attore, che certi personaggi che hanno dominato le scene politiche negli ultimi anni. Non ho letto mai parole così dure in queste pagine contro il pluriindagato e condannato ex cavaliere.
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12:06
Caro Direttore, la sua risposta è indicativa della mentalità che pervade gli attuali amministratori: "se si fermasse a Gardaland.." Proprio qui il punto. Volete farne un parco giochi, sfrattando gli abitanti, che sono d'intralcio a speculatori, commercianti, multinazionali alberghiere. Io non me ne vado, e farò personalmente ricorso contro ogni legge che limiterà la mia libertà di movimento, e quella di chi viene per motivi che non sono turistici. Pensiamo di chi viene agli uffici della Regione, delle soprintendenze, agli ospedali, agli studi professionali e decine di altri esempi. Sarebbe la morte definitiva di quella che un tempo fu città capitale. Per il dio denaro.
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 21:34
Te lo dico io: situazione peggiorata. I veneziani non possono andare in barca la mattina in canal grande, in compenso il traffico di taxi e lancioni è aumentato. Il pontile dell'ex magistrato alle acque (contro cui si è schiacciata la gondola) è ancora al suo posto.
Lunedì 3 Dicembre 2018, 10:17
Venezia deve restare una città. Con i servizi ad essa connessi. Perché ci sono meno nati? Perché si è fatto di tutto per allontanare i cittadini.
Venerdì 30 Novembre 2018, 13:34
I 38 furti sono in realtà 6. (fonte Carabinieri). Sarebbe giusto scriverlo.
Domenica 25 Novembre 2018, 11:24
Qual'è il centro città? La confusione regna sovrana.
Giovedì 22 Novembre 2018, 14:33
Per l'aeroporto non c'è nemmeno il vaporetto, il cui servizio è dato in appalto a una società privata. I progetti faraonici però si sprecano. Fare un servizio di trasporto su acqua funzionale, efficiente e pubblico no?
Venerdì 16 Novembre 2018, 11:15
Ci serviva proprio un altro bel ristorantino, ce ne sono pochi..
Giovedì 15 Novembre 2018, 09:19
Noi abbiamo il MOSE, che ci ha fatto ben comprendere come le grandi opere trascendano dalla loro originaria funzione ma servono ad alimentare tutta una serie di altri meccanismi, chiamiamoli così. A Torino mi sembra che sia stata una manifestazione contro il sindaco che ha deluso molti cittadini. Non vedo che vantaggio possano avere i torinesi dal TAV rispetto alla situazione attuale.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 12:48
Dimenticavo: articolo 16 della Costituzione. Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche. Visto che Venezia è un luogo abitato e non un museo, checché ne dicano gli abitanti della terraferma (Sindaco in primis), sarà impossibile applicare un provvedimento in contrasto con la legge che sta di sopra di tute le altre.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 09:48
Di grazia, come si farà a distinguere chi viene per prestare un servizio, per far visita a un malato all'ospedale, o a trovare un parente? Vogliamo far pagare la tassa d'ingresso anche a chi turista non è? Venezia sempre più invivibile per noi poveri sopravvissuti. Per chi non lo sapesse, il biglietto di ingresso esiste già': 7,5 euro per un viaggio in vaporetto, 1,5 euro per le pubbliche toilette, tassa di soggiorno per chi pernotta, ZTL per i pullman, biglietti di ingresso a tutte le chiese (e i fedeli?) etc.. Poi dovrei fare una lista dei disagi che dobbiamo sopportare ogni giorno, che sarebbe lunga, e alla quale si aggiungerebbe il dover dimostrare all' esattore di questa nuova tassa di non essere turisti.
Domenica 11 Novembre 2018, 18:38
E' successo anche a me, e certamente a migliaia di altri utenti. Questo episodio non e' che il paradigma delle privatizzazioni all'italiana. Servizi dati in appalto con criteri non trasparenti, servizi nettamente peggiorati, costi spesso più alti di prima (i privati devono guadagnarci). Chi ci perde siamo sempre noi.
Venerdì 9 Novembre 2018, 15:30
MI sembra che la notizia sia data in modo fuorviante: per detenere un'arma non serve il porto d'armi ma solo il nulla osta del questore. Il porto d'armi e' una licenza che ci autorizza a portare in giro un'arma da fuoco, e non sono molte le persone che ne hanno bisogno (guardie giurate ecc..). Il giudice non ha ritenuto necessario il rilascio del porto d'armi in quanto questo signore non ha necessità di difendersi al di fuori di abitazione e luogo di lavoro.
Giovedì 8 Novembre 2018, 15:32
Segno della decadenza di un'isola che un tempo fu grande. Chi mette in vendita dei beni e non si rassegna ad abbassarne i prezzi pensa ancora di vivere nel secolo scorso.