Superenalotto da 203 milioni: è il jackpot più alto di sempre, oggi l'estrazione

PER APPROFONDIRE: jackpot, superenalotto
Superenalotto da sogno, è jackpot più alto di sempre: record di puntate a caccia della sestina

di Francesco Malfetano

Italia. Ore 20 di questa sera. Milioni di persone fremono con un foglietto tra le mani e gli occhi puntati su uno schermo. Appena sei numeri e una dose spropositata di fortuna li separano da un futuro libero dal timore di non arrivare a fine mese. L'appuntamento è con la fortuna ma soprattutto con la mega-estrazione del SuperEnalotto da 203,4 milioni di euro.

Ecco i numeri vincenti: 20 22 27 43 46 72 Numero Jolly: 28 Numero SuperStar: 61

LEGGI ANCHE Gioca 5 numeri e vince una casa da mezzo milione di euro: ora ha due anni di tempo per trovarla

Vale a dire con il montepremi più alto nella storia del gioco di casa Sisal, nonché di quella d'Italia. Il jackpot da capogiro è il risultato dell'assenza della sestina vincente da oltre un anno. Da quando, il 23 giugno 2018, vennero vinti oltre 51,3 milioni di euro con un sistema' diviso in 45 quote da 7 euro ciascuna. Da allora sono passati 409 giorni e 174 estrazioni, e la potenziale vincita ha cominciato accumularsi fino al punto da fare gola anche al di là dei confini. Giorno dopo giorno infatti stanno aumentando a dismisura i cosiddetti turisti della fortuna'.

Secondo una ricerca dell'agenzia specializzata Agimeg, nelle principali ricevitorie di confine - tra Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia - è infatti in netto aumento l'afflusso dei giocatori esteri che varcano la frontiera' alla ricerca della dea bendata. Il maggior afflusso ad esempio è stato registrato al confine con la Slovenia, come confermano i dati delle ricevitorie friulane di Visco, San Canzian d'Isonzo e Muggia. Ma aspiranti milionari arrivano anche da Austria, Svizzera e Francia.

I CONCORRENTI
Un'improvvisa voglia di Italia che ha iniziato a crescere dalla scorsa settimana, da quando il jackpot ha superato la soglia dei 200 milioni di euro. Una cifra allettante che è anche molto superiore ai 57 milioni messi in palio dall'Euromillions (la lotteria pan-europea), ai 61 dell'Eurojackpot (l'estrazione continentale del venerdì) ma anche ai montepremi delle lotterie statunitensi Mega Millions e Powerball, che mettono in palio rispettivamente circa 50 e 100 milioni di euro. Poco importa se in Italia, statistica alla mano, le probabilità di vittoria sono minori. La possibilità di centrare il 6 secco nostrano è infatti 1 su 622.614.630. Ma sognare non costa nulla, o meglio, costa solo il prezzo della schedina: una spesa che, secondo il ministero dell'Economia e delle Finanze, per ogni cittadino è in media di 480 euro l'anno tra lotterie, gratta e vinci e slot-machine.

I PERICOLI
Non solo, i 203,4 milioni di euro, se non gestiti in maniera adeguata, 9 volte su 10 si trasformano in un clamoroso boomerang. Così se la dea bendata dovesse finire con il bussare alla vostra porta, il suggerimento è di restare tranquilli. In primis per evitare qualche malore improvviso, in secondo luogo perché stando ad alcuni studi scientifici l'87% dei vincitori ritorna povero entro 24 mesi. Anzi finisce con l'avere meno soldi di prima. Un brusco ritorno alla vita reale che ricercatori di neuroscienze e finanza comportamentale hanno provato a motivare stabilendo come dipenda dal concetto di soldi facili'. Il denaro non sudato' infatti viene sperperato in nome di quello che il premio Nobel per l'economia Daniel Kahnemann ha definito «ottimismo irrealistico». Secondo lo psicologo israeliano i vincitori delle lotterie si convincono di essere consacrati alla prosperità perpetua, agendo come se la buona sorte non potesse più abbandonarli. Sfidare sempre la fortuna però, potrebbe non essere una buona idea.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 6 Agosto 2019, 12:40






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Superenalotto da 203 milioni: è il jackpot più alto di sempre, oggi l'estrazione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER