Cina, cibo quasi scaduto è nuova moda tra i giovani per ridurre gli sprechi

Giovedì 8 Luglio 2021
Cina, cibo quasi scaduto è nuova moda tra i giovani per ridurre gli sprechi

In Cina cresce la sensibilità, soprattutto tra il pubblico più giovane, sullo spreco alimentare e consumare cibo vicino alla scadenza diventa una vera e propria tendenza. Secondo uno studio di iiMedia Research, un'agenzia di consulenza cinese, il mercato cinese del cibo quasi scaduto ha superato i 30 miliardi di yuan (circa 4,64 miliardi di dollari) nel 2020 e il 47,8% dei consumatori che approfittano di queste offerte sono di età compresa tra i 26 e i 35 anni.

Alimenti, Ocse-Fao: per conseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile occorre trasformare i sistemi

Ogni settimana Wu Lin, una studentessa universitaria di 19 anni, si mette in fila in un negozio specializzato nella vendita di cibo vicino alla data di scadenza e torna al dormitorio con una borsa di snack scontati. «Di solito, questi prodotti quasi scaduti vengono venduti con uno sconto del 50-70% rispetto al prezzo di mercato e molti di questi alimenti sono di grandi marche. Questo mi attira molto» spiega Wu, che fa parte di un numero crescente di giovani cinesi che acquistano cibo quasi scaduto a prezzi ridotti, una pratica che è stata stimolata da un concetto di consumo più razionale e dall'adozione in aprile della legge anti-spreco alimentare nel Paese.

Dieta, bye bye cellulite: ecco l'acqua che combatte gli inestetismi cutanei

Tutti i giorni, oltre 70.000 giovani si scambiano consigli sull'acquisto di alimenti quasi scaduti su una comunità online chiamata «Amo il cibo quasi scaduto». A differenza del tradizionale modo di pensare che considera l'acquisto di beni di questo tipo come da avari o fonte di imbarazzo, sempre più giovani come Wu apprezzano questo tipo di consumo sostenibile che può aiutare a frenare lo spreco di cibo. I negozi di alimentari al dettaglio che vendono cibo vicino alla data di scadenza si sono moltiplicati nelle città della Cina. HotMaxx, una catena di negozi che ha aperto l'anno scorso nelle principali città cinesi, oggi conta più di 200 punti vendita in tutto il Paese.Anche i negozi online che vendono cibo quasi scaduto stanno crescendo rapidamente. Le statistiche della piattaforma di e-commerce Taobao hanno mostrato che, ogni anno, circa 2,1 milioni di persone comprano tali alimenti sulla piattaforma.

Ultimo aggiornamento: 9 Luglio, 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA