Ballando con le Stelle, Sabrina Salerno in lacrime. «Cosa dovrei fare, presentarmi con un burqa?»

Domenica 7 Novembre 2021 di Luca Uccello
Ballando con le stelle, Sabrina Salerno in lacrime dopo le polemiche: «Cosa dovrei fare, presentarmi con un burqa»

Sabrina Salerno non è riuscita a trattenersi. Alla fine ha pianto. Lacrime di commozione quando il pubblico si è alzato in piedi per applaudirla, quando Alberto Matano ha deciso di difenderla dagli attacchi di Selvaggia Lucarelli: «Sabrina Salerno è Sabrina Salerno, è stata una diva degli anni 80' e ora è una donna di 50 anni che si mette in gioco, che racconta le sue vicende umane con il cuore, mettendosi a nudo...». Parole che colpiscono la cantante .

«Per me è già stato un grande passo raccontarmi, non è starto facile parlare delle mie cose private. Potevo farlo tanto tempo prima, all'apice della mia carriera, mi sarebbe servito ma ci sono arrivata tardi. Credimi Selvaggia che ogni clip sono più le lacrime che...» e scoppia a piangere abbracciando immadiatamente Milly Carlucci che al suo fianco. Lacrime che non avrebbe voluto far vedere in diretta, di sabato sera. «Scusate se ho avuto un momento di debolezza, non mi piace piangere televisione ma a raccontarmi faccio una fatica tremenda».

Ma cosa è successo? Dopo l'esibizione in pista Selvaggia Lucarelli non perde l'occasione giusta per attaccarla nonostante la prova positiva in pista con Samuel Peron: «Non ho visto la Sabrina Salerno del Festivalbar e per una volta mi ha fatto dimenticare per una volta da dove arriva ma c'è sempre qualcosa che non va. Io mi sto convincendo del fatto che tu non sia una bomba sexy. Tu lo sei esteticamente ma dentro sei lontanissimo dall'esserlo. Mi sembra che tu abbia messo in piedi una recita che negli anni 80', dove tutto era finto, funzionava benissimo. Ma non oggi. Oggi devi uscire te...».

Sabrina Salerno non ci sta. «Ma scusa cosa dovrei fare? Presentarmi con un burqua? Ho una bella fisicità a 53 anni e me lo posso permettere. Posso andare oltre? È vero, ti ringrazio. Tu Selvaggia sei fonte di ispirazione, mi stimoli. Non mi sono offesa...».

Dopo le lacrime, le due donne fanno pace, si chiariscono e le parole di Selvaggia sono diverse: «Tu Sabrina sei l'unica che ha capito cosa volessi dire. Io non detto che ti devi coprire o snaturare. Dico che mi piacerebbe che il modo in cui ti proponi ti assomigliasse come queste lacrime che sono vere e genuine perché secondo me ti assomigliano molto di più di quello che fai vedere».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 00:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA