Isola dei famosi, Ilona Staller a cuore aperto con Ilary: «Il dolore più grande per cui mi sono ammalata»

Sabato 23 Aprile 2022
Isola dei Famosi 2022, Ilona a cuore aperto con Ilary: «Il dolore più grande per cui mi sono ammalata»

La fame da bambina in Ungheria, il dolore per il rapimento del figlio, il successo internazionale come rivincita. Ilona Staller si è commossa raccontando la sua vita in collegamento da Honduras nello studio di L'Isola dei Famosi.

Ilary Blasi ha infatti chiesto un collegamento solo con lei per dedicargli un momento speciale: la naufraga ha raccontato che sull'Isola si trova bene, nonostante la fame e le difficoltà dei problemi dell'Isola. Ma questo però non la spaventa: nella vita ha infatti affrontato momenti durissimi. 

L'Isola dei Famosi, Beatriz (ex di Roger) andrà in Honduras. A Estefania dice: «Lui ti sta mentendo»

Isola dei Famosi 2022, chi sarà eliminato? Cosa dicono gli ultimi sondaggi

Il racconto di Ilona, «A Budapest avevo fame, poi sono diventata una star»

«Che ricordi hai di te da bambina a Budapest?» Ha chiesto Ilary all'ex-attrice che ha raccontato i momenti della sua gioventù difficile, in una famiglia povera in Ungheria: «Mio papà ci ha lasciato quando avevo 3 anni, si è divorziato e la mamma ha fatto di tutto per farci felici e aiutarci in tutti i modi possibili. Io sono andata a fare la fotomodella per aiutare i miei genitori e poi pagare la discoteca il finesettimana con le amiche».  

Poi è arrivato il cambiamento, la scelta di sposarsi con un ragazzo italiano. Una scelta che però è stata obbligata: «Annunciai il matrimonio perchè volevo andare via dall'Italia, ma poi non ero sicura, non volevo più sposarmi. Allora mio patrigno mi ha dato uno schiaffo e mi ha detto che dovevo farlo, ormai tutti lo sapevano, non ho avuto scelta e sono venuta in Italia. Il prete ha detto che ero la sposa più triste che avesse mai visto» . 

Il rapimento di mio figlio Ludvig, «Così mi sono ammalata»

Ilona ha raccontato anche il momento più doloroso della sua vita: quando, dopo il divorzio con l'ex marito Jeff Koons rapì suo figlio Ludwig Maximillian Koons dalla casa newyorchese dell'artista e lo portò in Italia. Ne seguirono battaglie legali, con la corte suprema di New York che emise un ordine di arresto e chiese un risarcimento di 8 milioni di dollari.  «Ho sofferto tanto, sono quasi entrata in anoressia, è stato un grande dolore ho sofferto tanto per riprenderlo» ha detto la Staller. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA