Gf Vip, sorelle Selassié convocate per «importanti questioni familiari»: svelata la verità sulle "principesse"?

Clarissa, Jessica e Lulù, le tre sorelle in gara nel reality di Canale 5, sono state convocate dalla produzione per un'importante comunicazione privata

Venerdì 1 Ottobre 2021
Gf Vip, le "principesse" Selassié convocate per «importanti questioni familiari»: svelata la verità sulla discendenza reale?

«Le sorelle Selassié stanno ricevendo informazioni su importanti questioni familiari». Con questo tweet il Grande Fratello Vip ha annunciato che Clarissa, Jessica e Lulù, le tre "principesse" in gara nel reality di Canale 5, sono state convocate dalla produzione per un'importante comunicazione privata. Il comunicato non aggiunge altro, ma il tam tam sui social è già partito. L'ipotesi più accreditata, al momento, è che alle sorelle Selassié sia stato comunicato che la verità sulla loro presunta discendenza reale è stata svelata: secondo il settimanale "Oggi", infatti, le tre ragazze non sarebbero delle vere "principesse" e loro padre si troverebbe in carcere in Svizzera a causa di una truffa milionaria.

Gf Vip, le sorelle Selassié non sarebbero vere principesse: «Il padre è figlio del giardiniere»

Principesse Selassié, la verità sulla discendenza reale

L'uomo, Aklile Berhan Makonnen Hailé Selassié, si chiamerebbe in realtà Giulio Bissiri e non avrebbe alcuna discendenza imperiale, come conferma il mandato di cattura internazionale emesso il 5 marzo scorso. Il padre delle "principesse" è stato arrestato lo scorso giugno in Lussemburgo ed è attualmente detenuto a Lugano per una truffa da 10 milioni di franchi. Bissiri sarebbe in realtà il figlio di un giardiniere italiano che lavorava nel palazzo del vero imperatore Hailé Selassié, e trascorreva molto tempo con i nipoti dell'imperatore, che lo consideravano di famiglia. Così avrebbe convinto i veri nipoti a confermare attraverso una delega la sua discendenza dal duca di Harar, secondogenito dell'imperatore. A partire da questa delega sarebbe poi riuscito a far modificare i suoi documenti e a farsi passare per il terzo nella successione imperiale etiope.

Ultimo aggiornamento: 16:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA