Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gf Vip, la "normalità" di Davide Silvestri vince sull'egocentrismo di Lulù Selassiè: finale con il botto

Martedì 15 Marzo 2022
Gf Vip, la "normalità" di Davide Silvestri vince contro l'egocentrismo di Lulù Selassiè: finale con il botto Foto: per gentile concessione Endemol

«Non sono stato raccomandato. Un giorno la mia pazzia mi ha fatto chiamare la redazione di Chi e ho chiesto di parlare con Alfonso Signorini». È nata così l'esperienza per Davide Silvestri. «Io non gli ho risposto subito e lui ha continuato a scrivermi su Instagram» spiega con queste parole il conduttore del Gf Vip del perché ha scelto l'ex di Vivere come concorrente del reality. E questa è la dimostrazione che si vuole veramente qualcosa la si può ottenere. È arrivato in finale Davide, e nei colpi di coda ha deciso di sfidare al televoto Lulù Selassiè. Ed ha vinto. Lo sconcerto ha avvolto lo studio e la casa, ma Davide ce l'ha fatta. La sua spontaneità, la sua normalità hanno trionfato sull'egocentrismo della principessa. E anche se nessuno se lo apsettava per una volta ha trionfato l'educazione. 

Gf Vip, Alfonso Signorini entra nella casa: «Grazie a ognuno di voi». L'emozionante inizio della finale

Gf Vip, l'emozionante sorpresa a Davide Silvestri

Davide Silvestri, ha conquistato tutti pur non raccontando troppo di sè. La sua riservatezza ed educazione sono piaciute troppo e ora è in finale. Davide non ha rivelato molti dettagli in merito alla sua vita privata, ma in molte occasioni ha manifestato un affetto profondo per la sua famiglia e, in particolare, per i suoi genitori.  Stasera i genitori sono entrati per riabbracciarlo, dopo 6 mesi l'emozione è percettibile anche dallo schermo della tv. Pina e Andrea sono i genitori di Davide Silvestri. La prima ad arrivare nella Love Boat é la madre Pina che si complimenta con il figlio: «Sei fantastico, sei il mio principe. Sei l’onore della nostra famiglia, tutti ti amano e ti adorano. Anche se non sei il vincitore per noi lo sei, hai vinto alla grande e poi sono contenta perché ti ho visto tutti i giorni, anche la notte quando potevo. Sei stato un grande e ho iniziato a conoscerti meglio visto che ti eri allontanato un pó, ma adesso ci siamo ritrovati e spero tu possa riprendere il tuo lavoro, la tua passione e i tuoi sogni. Ti meriti tutto, ti adoro, sei splendido».

 

L'intervento di Signorini

Alfonso Signorini allora dallo studio interviene e domanda: «Ma come mai vi siete persi?» con la donna che confessa «per un certo periodo ci siamo persi perché ci siamo separati io e il padre, ma siamo sempre una famiglia che non ha mai smesso di volersi bene». A sorpresa arriva anche papà Andrea per una reunion davvero emozionante: «siamo piccolini, ma grandi» dice Davide visibilmente commosso.

Gf Vip, Lulù Selassiè tra le preferite dei sondaggi: ecco perché la principessa dovrebbe vincere

La malattia del papà

Dei genotori non si sa molto: papà, di nome Andrea, ha origini napoletane, mentre la mamma palermitane, ma vivono nella proncia di milano dove il vippone è cresciuto. 

Gf Vip, Lulù Selassiè vittima di reverenge porn: «Io ricattata a 15 anni, è stato un incubo»

Qualche mese fa era stato papà Andrea a entrare per fare una sorpresa al figlio: «Non mi hai chiesto niente quando eri senza lavoro e sei voluto venire a lavorare da me e non ti sei vergognato a sporcarti le mani di grasso», queste le parole fuori dalla porta rossa. Origini umili quelle della famiglia Silvestri che non ha mai voluto rinnegare Davide, anzi. Un momento toccante quello dell'incontro tra davide e il padre, perchè Andrea arrivò accompagnato dallo zio del vippone e li si parlò della malattia di Andrea. L’uomo è affetto da maculopatia, una patologia che interessa la parte centrale della retina e che comporta la quasi completamente perdita della vista. «Io non sapevo come poterlo aiutare, mi dispiaceva vederlo in quelle condizioni, è la cosa che mi ha fatto più incaz*are di quello che ho vissuto. Cercavo di andare da lui sempre meno perché non sapevo che fare e scappavo». Ma ormai Davide è un altro e non ha più paura, di niente

Ultimo aggiornamento: 00:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA