Paola Egonu a Verissimo: «Episodi di razzismo fin da quando andavo all'asilo»

Sabato 2 Ottobre 2021
Paola Egonu a Verissimo: «Episodi di razzismo fin da quando andavo all'asilo»

Episodi di razzismo fin dall'asilo. La campionessa di pallavolo Paola Egonu ospite di Silvia Toffanin a Verissimo ha raccontato la sua passione per lo sport e le difficoltà incontrate fin qui. E non solo solo i sacrifici e le separazioni dalla famiglia, necessarie per allenarsi e arrivare ai massimi livelli come ha fatto lei, ma appunto anche episodi di razzismo.

Paola Ogechi Egonu ha 22 anni, è nata a Cittadella in provincia di Padova da genitori nigeriani. Ricorda ancora, quando andava all'asilo, quegli attacchi aggressivi da parte di altri bimbi. Difficile capire perché. I genitori, ha poi rivelato, la campionessa l'hanno sempre preparata psicologicamente alla possibilità di incontrare persone che l'avrebbero trattata con superiorità e cattiveria per quel motivo: il colore della pella. Egonu a Verissimo ha raccontato che non ha mai colto, o ingaggiato litigi, per via di quegli attacchi razzisti. «Perché non potevo abbassarmi al loro livello», ha spiegato. Gli episodi ci sono ancora. 

«Capivo cosa mi dicevano, ma non comprendevo il motivo di tanta cattiveria», ha raccontato. Episodi che continua a vivere anche oggi. Paola poi aggiunge: «Ne ho sempre parlato con i miei genitori, loro mi hanno sempre preparato a questo, dicendo che sarebbe potuto succedere e hanno sempre detto che non dovevo replicare perché non dovevo abbassarmi al loro livello».

La famiglia è al centro della vita di Egonu. «Con la pallavolo sono stata poi sempre costretta a stare fuori casa e a viaggiare, la prima volta che mi sono separata dai miei è stato a 13 anni quando mi sono trasferita a Milano», ha raccontato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA