Concorrente paralizzato a Ciao Darwin non può firmare la denuncia: inchiesta rischia nullità

Giovedì 8 Agosto 2019
Gabriele Marchetti

Gabriele Marchetti, il 54enne rimasto paralizzato partecipando alla trasmissione Ciao Darwin, non può firmare la querela, proprio perché immobilizzato. E ora il procedimento richia di finire in una bolla di sapone perché l'articolo 590 del codice penale prevede per le lesioni gravissime un documento sottoscritto dalla parte offesa, che in questo caso, non riesce a firmare. A dare la notizia è il Corriere della Sera.

Ciao Darwin, dopo l'incidente del concorrente Gabriele aperta un'inchiesta per lesioni colpose

Ciao Darwin, peggiora Gabriele Marchetti, paralizzato dalle spalle in giù: «Ha un'infezione gravissima»
 


Nel fascicolo aperto dal pubblico ministero, Alessia Miele, c'è una querela firmata dalla moglie di Marchetti - scrive il quotidiano - una denuncia presentata subito dopo l'incidente il 17 aprile scorso, quando Marchetti rimase ferito mentre correva sui rulli al Genodrome. Ma il documento - per la Cassazione - è privo di efficacia giuridica. E quindi il giudice chiamato a decidere sul caso, potrebbe dichiarare "il non doversi a procedere". Non è bastato nemmeno - spiega sempre il Corriere - la richiesta del pm di nominare un curatore speciale, che per il giudice delle indagini permilinari è da escludere, perché questo passaggio presupporrebbe l'incapacità di Marchetti di intendere e volere.
 

Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci