Bassetti querela Paragone dopo lo scontro in tv: «Ha diffamato la memoria di mio padre»

Paragone a Non è l'Arena: "Non ho un padre che mi piazza lì alla Clinica di Malattie infettive di Genova"

Martedì 23 Novembre 2021
Bassetti querela Paragone dopo lo scontro in tv: «Ha diffamato la memoria di mio padre»

Prima la lite in tv, poi quella (futura) in tribunale. Matteo Bassetti attacca. «Ogni promessa è debito e, come promesso, questa mattina, il mio avvocato Rachele De Stefanis ha depositato la denuncia querela nei confronti di Gianluigi Paragone per diffamazione aggravata a seguito di quanto accaduto il 17 novembre durante la trasmissione Non è l'arena di Massimo Giletti. Non ho un padre che mi piazza lì alla Clinica di Malattie infettive di Genova dove sei adesso, ha detto Paragone. Peccato che mio padre, purtroppo, sia prematuramente scomparso il 12 settembre 2005 ed io abbia ottenuto la cattedra di malattie infettive a Genova nel novembre 2019, cioè oltre 14 anni dopo la sua morte».

 

Lo scrive su Facebook l'infettivologo, spesso ospite in trasmissione televisive.

Paragone contro Bassetti, scontro a Non è L'Arena: «È un figlio di papà». E lui lascia il collegamento

Rivera-Burioni, lite sui vaccini. L'ex calciatore: «Non ci penso proprio». Il virologo: «Un autogol, ora è il beniamino dei no-vax»

«Un atto dovuto, non solo per dignità del sottoscritto ma soprattutto per mio padre, un padre retto e un uomo stimato, prima ancora che grande medico e professionista. Non resta che attendere che la giustizia faccia il suo corso», conclude Bassetti.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA