Amici 21, Luigi Strangis trionfa: il messaggio commosso per Maria De Filippi: «Se oggi sto bene è grazie a te»

E' finita la ventunesima edizione del talent condotto e firmato da Maria De Filippi. Il cantante calabrese ha vinto battendo gli altri 5 allievi che erano arrivati in finale con lui

Lunedì 16 Maggio 2022 di Mattia Marzi
Luigi Strangis alza la coppa e ringrazia Maria De Filippi: «Se oggi sto bene è grazie a te»

È Luigi Strangis il vincitore di Amici 21. Il 21enne cantautore originario di Lamezia Terme ha battuto nel testa a testa conclusivo il ballerino Michele Esposito al termine della lunga finale, una maratona lunga tre ore e mezza, trasmessa su Canale 5. Si è aggiudicato un premio dal valore di 100 mila euro in gettoni d’oro: «Voglio ringraziare la mia famiglia. Merito loro se sono venuto qui: io ero un po’ titubante», sono state le sue prime parole dopo aver sollevato il trofeo. Ringraziamenti speciali anche per la padrona di casa, Maria De Filippi: «Devo ringraziarti infinitamente per quello che mi hai dato, perché oggi sto bene e se sto bene è solo grazie a te».

Amici 21, la finale: il messaggio commosso di Maria De Filippi: «In bocca al lupo per ogni vostra particolarità»

Amici 21, il vincitore è Luigi: ecco gli altri premi

Alla cantautrice Sissi – vero nome Silvia Cesana, 23 anni – è andato il Premio della critica dal valore di 50 mila euro in gettoni d’oro. Alla ballerina Serena il Premio Tim dal valore di 30 mila euro in gettoni d’oro. Luigi ha vinto anche il Premio delle radio con “Tienimi stanotte”: il prossimo 9 giugno il cantautore si esibirà dal vivo a Roma all’Auditorium Parco della Musica sul palco del festival “Future hits live 2022”, con – tra gli altri – Mahmood e Blanco, Coez, Achille Lauro ed Elodie. Alex, secondo classificato del circuito canto, alle spalle di Luigi Strangis, ha vinto il Premio Oreo dal valore di 20 mila euro in gettoni d’oro.

Amici 21, Luigi batte Alex e vola in finalissima: il messaggio della De Filippi: «Vi volevo vincitori entrambi, siete bravissimi»

Il percorso professionale

Il 3 giugno Luigi Strangis pubblicherà il suo primo disco, un Ep intitolato semplicemente “Strangis”, già in preordine sulle piattaforme. Il disco contiene sette pezzi tra cui la stessa “Tienimi stanotte”, “Muro”, “Tondo” (scritta per lui da Enrico Nigiotti, ex allievo del talent di “Amici”, poi visto a “X Factor” e infine a Sanremo) e “Partirò da zero”, tra le canzoni che hanno permesso al cantautore di Lamezia Terme di conquistare la finale di “Amici”. Nel disco anche una cover di “Rumore” di Raffaella Carrà, eseguita nelle puntate del talent: «Questo Ep rispecchia la mia personalità libera da ogni genere ed etichetta. È libertà di poter cambiare, libertà di lasciarsi vedere senza nascondersi, libertà di lasciarsi conoscere e accettarsi. È frutto di duro lavoro, mio e di tanti altri che hanno creduto in me come artista e come persona. Spero sia solo l’inizio», dice il cantautore.

Amici 21, Luigi Strangis in lacrime per la malattia: «Per il diabete non posso cedere alle emozioni». I genitori: «Necessario un apparecchio»

Tutti i sogni da realizzare

“Strangis” sarà uno dei primi dischi ad uscire per la neonata etichetta indipendente 21co (su distribuzione Artist First), legata al talent di Maria De Filippi (dello staff fa parte Mamo Giovenco, responsabile musicale del programma): «È stato per me un grande onore sapere che alcune delle maggiori major discografiche avevano fatto una proposta per pubblicare il mio primo Ep con la loro etichetta ma quando Mamo Giovenco, responsabile musicale di Amici, mi ha prospettato la possibilità di rimanere a lavorare con la struttura e le persone che mi avevano seguito fin da quando sono entrato ad Amici, continuando quindi a farmi sentire in famiglia, ho pensato che rimanere con 21co sarebbe stata per me la scelta migliore – racconta Luigi – sono sicuro che continueranno a capirmi come hanno fatto dal primo giorno, spronandomi a lavorare a testa bassa per costruirmi un futuro nel mondo della musica. So che 21co può non avere la stessa forza di grandi major, abituate a lavorare negli anni con giovani usciti da talent show come Amici e non solo, ma spero e credo che proprio per questo possa concentrarsi al meglio su di me e il mio percorso superando, come purtroppo ho visto accadere a molti, lo scoglio delle mere leggi di mercato che ci vogliono sempre di successo disco dopo disco altrimenti vieni subito messo da parte, e io dall’altra parte ce la metterò tutta per realizzare i miei sogni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA