Addio al vino che "sa di tappo": il brevetto contro il Tca

Giovedì 17 Giugno 2021
Vino, nuove tecnologie nei tappi di sughero: addio Tca

Le nuove tecnologie al posto dei vecchi e superati tappi di sughero. La sorpresa di un tappo che "sa di sughero" quando si apre una bottiglia di vino è sempre più lontana. Grazie all'evoluzione tecnologica a contrasto del cosiddetto Tca, come si definisce in gergo tecnico questo difetto, arrivano due tecnologie di nuova realizzazione disponibili nella gamma dei prodotti Amorim Cork Italia, filiale italiana del Gruppo Amorim, la prima azienda al mondo nella produzione di tappi in sughero. Con Xpür l'azienda offre la più sostenibile ed efficace tecnologia per l'eliminazione del Tca dai tappi di sughero microagglomerati, alla portata di ogni cantina. Il processo sfrutta la CO2 nello stato supercritico per attraversare il sughero con un'estrazione spinta, ma sempre in equilibrio con i concetti di purezza e naturalezza, come la filosofia Amorim impone.

Le imprese e l'Alemagna “smart road”, Confindustria: «L’innovazione salverà la montagna»

Con un approccio avanguardistico, l'azienda arricchisce la famiglia dei Neutrocork Premium con questa tecnologia, ma già va oltre il futuro in Qork Xpür: una evoluzione ulteriore che, grazie ai collanti a base di estratti vegetali, permette di raggiungere l'apice dell'efficienza, con un valore di Tca <0,3ng/L e di sostenibilità garantita. «Una perfetta armonia - sottolinea l'azienda - con la necessaria tutela dei vini, che rimangono protagonisti dell'esperienza, quando supportati da un degno alleato nella chiusura. La gamma di prodotti Amorim supera così se stessa, arricchendo il settore di ulteriore precisione tecnologica e di uno spirito minimalista ma potente, degno rappresentante di Madre Natura. L'ulteriore innovazione è Naturity, vero e proprio viaggio oltre l'eccellenza, perché supera tutte le conoscenze già messe in campo nella lotta contro il Tca e lo rimuove direttamente dai tappi monopezzo, le chiusure in sughero dove la Natura comanda e l'uomo perfeziona».

Gucci, ore preziose tra api e leoni: oro e acciaio, tourbillon e diamanti

Una tecnologia industriale selezionata, a seguito di cinque studi universitari, con uno scopo nobile: assicurare la massima neutralità e l'ottimale omogeneità sensoriale all'esperienza degustativa dei vini più importanti, quelli che appunto di questi tappi si avvalgono. Il brevetto utilizza una combinazione unica al mondo, in condizione di sottovuoto, tra temperatura, vapore acqueo e tempo per rimuovere in modo efficiente il Tca dal sughero. Naturity rappresenta così la radice di un percorso di elevata qualità, da impreziosire poi con NDTech, altra eccellenza della ricerca e sviluppo Amorim, che verifica e garantisce individualmente i tappi. Una leadership globale e tecnologica inarrestabile, dopo NDtech per il tappo monopezzo e per lo spumante, dedicato a tutti i Cru, e l'esclusivo sistema di trattamento per le rondelle Corknova, che garantisce il 99% dei tappi Tca al di sotto di 0,5ng./L e solo 1% entro 1 ng./L, sviluppato per i tappi Twin Top e Spark. Il tutto accompagnato da un occhio di estremo riguardo verso la moderna sensibilità ambientale: il vino è una materia sostenibile ma deve essere coerente a questa filosofia anche il packaging e Amorim Cork offre non solo tappi con la CO2 trattenuta certificata, ma anche con la certificazione forestale Fsc. Inoltre, sempre più le aziende vengono riconosciute come virtuose valutandone il livello di sviluppo sostenibile e Amorim è stata premiata con ben 4 certificazioni di sistema, dove emergono Brc-Iop e Systecode Livello Excellence (unica azienda in Italia certificata con questo livello), ma anche con il riconoscimento Family Audit, per il benessere dei propri lavoratori.

Ultimo aggiornamento: 16:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA