Spazio, l'Agenzia europea: «Cooperazione con Cina crea ponti per il futuro»

Sabato 22 Maggio 2021
Spazio, l'Agenzia europea: «Cooperazione con Cina crea ponti per il futuro»

L'invito è quello di cooperare per continuare a fare passi in avanti nell'esplorazione dello spazio. Solo con una collaborazione tra Europa e Cina potranno nascere ponti tra gli scienziati dei due continenti: lo ha dichiarato Karl Bergquist, alto funzionario ed esperto dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), che si aspetta più cooperazione e scambi in questo campo. In un'intervista rilasciata il 17 maggio all'agenzia di stampa Xinhua, l'amministratore delle relazioni internazionali dell'ESA ha affermato che la sua agenzia, che negli ultimi anni ha collaborato con gli scienziati cinesi nell'esplorazione dello spazio, sta seguendo da vicino lo sviluppo della missione cinese su Marte. La sonda Tianwen-1 che trasporta il primo rover marziano cinese Zhurong, che prende il nome del dio del fuoco dell'antica mitologia cinese, è atterrata con successo sul Pianeta Rosso la mattina del 15 maggio.

È la prima volta che la Cina ha portato una sonda su un pianeta diverso dalla Terra. Bergquist ha definito l'atterraggio su Marte «un risultato fantastico» perché si tratta di un'operazione estremamente complessa e difficile. Inoltre, quello che ha fatto la Cina non ha precedenti: riuscire ad atterrare al primo tentativo. L'esperto dell'Esa si è complimentato dicendo «vorremmo davvero congratularci con la Cina per questo grande risultato»: «I dati che Zhurong riporterà in Cina saranno di grande interesse per le comunità scientifiche, sia in Europa che nel Paese asiatico o ovunque nel mondo», ha detto.

Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 10:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA