Marte, il rover cinese inizia a esplorare il pianeta

Domenica 23 Maggio 2021
Marte, il rover cinese inizia a esplorare il pianeta

Via all'esplorazione del Pianeta rosso da parte del rover cinese. Zhurong, il primo rover cinese su Marte, è sceso dalla sua piattaforma di atterraggio sulla superficie marziana, lasciando le prime «impronte» del Paese sul pianeta. Il primo giro di Zhurong ha reso la Cina il secondo Paese, dopo gli Stati Uniti, a far atterrare e operare un rover su Marte. Il rover a energia solare a sei ruote, simile a una farfalla blu e con una massa di 240 kg, è sceso lentamente da una rampa del lander e ha toccato il suolo rosso e sabbioso di Marte, per poi iniziare il suo viaggio di esplorazione del quarto pianeta dal Sole. L'Agenzia spaziale cinese (CNSA) ha reso noto che dai dati telemetrici risulta che Zhurong ha poggiato le ruote sul suolo marziano alle 10:40 (ora di Pechino) di oggi. La missione cinese Tianwen-1, composta da un orbiter, un lander e un rover, è stata lanciata il 23 luglio 2020. Il lander che portava il rover è atterrato nella zona meridionale di Utopia Planitia, una vasta pianura nell'emisfero settentrionale di Marte, il 15 maggio.

Il rover Zhurong prende il nome dal dio del fuoco dell'antica mitologia cinese. Il nome fa eco al nome cinese del pianeta rosso, Huoxing (il pianeta di fuoco), mentre il nome della missione, Tianwen, significa Domande al cielo ed è il titolo di una poesia dell'antico poeta cinese Qu Yuan (circa 340-278 a.C.). Con una durata prevista di almeno 90 giorni marziani (circa tre mesi terrestri), Zhurong registrerà il paesaggio marziano scattando foto tridimensionali ad alta risoluzione, analizzerà la composizione materiale della superficie del pianeta, ne rileverà la struttura sub-superficiale e il campo magnetico, cercherà tracce di ghiaccio e osserverà l'ambiente meteorologico circostante. Il rover ha in dotazione vari strumenti scientifici, tra cui la fotocamera per il terreno, la fotocamera multispettrale, il radar di esplorazione sub-superficiale, il rilevatore della composizione della superficie, il rilevatore del campo magnetico e il monitor meteorologico. L'orbiter, che dovrebbe durare un anno marziano (circa 687 giorni terrestri), trasmetterà le comunicazioni per il rover mentre conduce le operazioni di rilevamento scientifico. (SEGUE)

Rispetto al rover lunare cinese Yutu (Jade Rabbit), Zhurong ha una velocità simile, circa 200 metri all'ora, ma l'altezza degli ostacoli che può superare è aumentata da 20 cm a 30 cm. Secondo i progettisti può scalare terreni con pendenze fino a 20 gradi e le sei ruote sono a guida indipendente. Gli Stati Uniti hanno schierato cinque rover su Marte, ma l'ultimo arrivato Zhurong ha caratteristiche uniche. Jia Yang, vice capo progettista della sonda Tianwen-1 dell'Accademia cinese di tecnologia spaziale, ha spiegato che questo è il primo rover marziano con un sistema di sospensione attiva, che potrebbe aiutarlo a tirarsi fuori da situazioni complicate facendolo muovere come un verme sulla superficie marziana irregolare caratterizzata da un terreno sabbioso e rocce densamente distribuite. Zhurong è anche in grado di muoversi lateralmente come un granchio. Ognuna delle sue sei ruote può girare in qualsiasi direzione, permettendogli di evitare ostacoli e risalire pendii.

 

Ultimo aggiornamento: 18:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA