Google Trend 2021: Carrà, Dad, Maneskin, Draghi. Cosa hanno cercato in rete gli italiani

Giovedì 9 Dicembre 2021 di Ernesto De Franceschi
Google Trend 2021: Carrà, Dad, Maneskin, Draghi. Cosa hanno cercato in rete gli italiani

C’è il calcio, c’è la didattica a distanza e c’è la Raffa nazionale. Non solo pandemia, quindi nel 2021 di ricerche on line italiane. Googlare è ormai una parola inserita nel vocabolario Treccani, ma quali sono i clic più di moda tra gli italiani? In cima alla classifica Google Trend spiccano “come fare il Green Pass” e Raffaella Carrà, scomparsa il 5 luglio, evento che ha commosso tutta l’Italia. Tra gli addii più popolari, un po’ a sorpresa, al secondo posto c’è Michele Merlo, seguito da Battiato e Gino Strada.

Tra le parole top non mancano gli Europei di calcio, complice il trionfo della Nazionale di Mancini, e Christian Eriksen (il calciatore danese che ha avuto un arresto cardiaco in campo). E poi Champions League e Serie A, che è pure la parola più cercata in assoluto dell’anno. Non solo calcio, va di moda il tennis con Roland Garros, Wimbledon e Matteo Berrettini. Segno dei tempi, nella lista c’è anche Classroom, il programma per la didattica a distanza, incubo di milioni di famiglie durante questa pandemia e quindi cliccatissimo. Tra i personaggi del 2021 che hanno segnato il picco di traffico on line sul motore di ricerca ci sono ancora tanti sportivi: il “traditore” milanista Donnarumma, Janik Sinner, la campionessa Federica Pellegrini, l’oro olimpico Marcell Jacobs; ma pure lo spettacolo con i Maneskin, che hanno avuto un anno d’oro, e la sempreverde Orietta Berti. La politica? In coda alla top ten, ma c’è: il premier Mario Draghi su tutti, seguito dall’ex Giuseppe Conte, gli unici e non finire nel dimenticatoio. E la cucina? “Come fare la pizza in casa” batte “come fare il pesto” e “come fare la besciamella”, evidentemente amata dagli italiani. Tra i perché vince “Conte si dimette”, seguito da “non funziona WhatsApp”. Infine, tra il cosa significa svetta Ddl Zan, sul podio anche zona rossa rafforzata e resilienza. Insomma, una fotografia dell’Italia 2.0 mai così veritiera.

Ultimo aggiornamento: 21:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA