E-commerce, in Italia +15% nel terzo trimestre 2021. Si prevede un Natale da record

Venerdì 29 Ottobre 2021
E-commerce, in Italia +15% nel primo trimestre 2021. Si prevede un Natale da record

Cresce in Italia il valore del mercato digitale che registra un crescita del 15% nel terzo trimestre del 2021 rispetto all'anno precedente: un crescita superiore a quella globale, che si attesta agli 11 punti. Le previsioni per le vendite online di Natale segnano un ulteriore aumento del 7% dopo quello record del 2020, con però un aumento dei prezzi fino al 20%.

È quanto emerge dai dati relativi al terzo trimestre del 2021 dello Shopping Index, il report trimestrale di Salesforce che racconta i trend dello shopping online attraverso i dati di oltre un miliardo di consumatori in tutto il mondo. Le abitudini di acquisto digitale che si sono formate durante la pandemia ormai sono diventate una vera e propria costante e secondo le previsioni sui comportamenti di acquisto dei consumatori per la stagione dello shopping natalizio 2021, le vendite digitali supereranno ancora una volta 1 trilione di dollari a livello globale, ma si prevede anche che consumatori, rivenditori e fornitori dovranno fare fronte a costi crescenti e scorte di magazzino in diminuzione a causa della forte pressione sulla supply chain.

Secondo le previsioni di Salesforce, i consumatori dovranno vedersela con un aumento del 20% dei prezzi. Per fare fronte a questo aumento, l'utilizzo della modalità di pagamento «compra ora, paga dopo» rappresenterà probabilmente l'8% degli ordini online (per un totale di spesa di circa 96 miliardi a livello globale), rispetto al 4% degli ordini nello stesso periodo nel 2020. La disponibilità dei prodotti sarà di primaria importanza rispetto ai ritardi nelle spedizioni.

Una delle maggiori sfide dell'anno scorso sono stati i ritardi a livello logistico. Anche se queste preoccupazioni continueranno a esistere anche quest'anno, nel complesso Salesforce prevede una diminuzione del 94% dei pacchi soggetti a rischio di ritardo nella consegna, pari a 40 milioni di pacchi in tutto il mondo. Un deciso calo rispetto ai 700 milioni dell'anno scorso. Questo tipo di previsione è ancor più valida quando i consumatori effettuano ordini più grandi ma in numero minore.

Green pass, furto di “chiavi” per generare certificati europei falsi

Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 10:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA