Roma, cybersecurity e attacchi informatici in epoca Covid: esperti a confronto sulla sicurezza del futuro

Sabato 8 Maggio 2021 di Emilio Orlando
Cybersecurity

Durante la pandemia è stata registrata una escalation di attacchi informatici senza precedenti. Non solo vittime di reati che impattano in maniera distruttiva sulle persone diventate “prede informatiche”.

 

Nel periodo pandemico sono stati 1.871 gli attacchi a banche dati strategiche pubbliche, con un trend di 156 “intrusioni” al mese con un incremento del 12% rispetto al 2019.

 

L'introduzione quasi globale dello smart working, i siti di e-commerce presi d'assalto dai consumatori hanno esposto le reti informatiche ad hackeraggi continui. I comparti dell'economia più colpiti sono stati quelli finanziari, della pubblica amministrazione e delle banche dati contenenti informazioni sanitarie.

 

Nuove figure criminali, legate al mondo tecnologico, si affacciano sulle scene del crimine 4.0, non più in scenari reali, ma in contesti virtuali e sul web. «L'infrastruttura della rete all'epoca della digitalizzazione deve poi essere riempita da contenuti della vita quotidiana, come l' e - commerce, pagamenti elettronici e modelli muovi di comportamento che hanno come patrimonio fondamentale i dati, appetibili dalla criminalità informatica e questo elemento non può essere tralasciato. Per questo c'è un bisogno crescente di sicurezza informatica - sottolinea Giuseppe Giannico, Ceo della società “Preda Informatica” fornitore di servizi in ambito bancario - e sono necessari maggiori investimenti per rafforzare le difese dagli attacchi cibernetici. Tutto ciò necessità di investimenti importanti per poter difendere le reti e le banche dati in modo adeguato».

 

Delle nuove frontiere della criminalità informatica e delle nuove strategie della lotta al “Cybercrime” ne parlano, magistrati, avvocati, alti ufficiali delle forze di polizia ed esperti del settore durante tre incontri che si svolgeranno il 10, il 17 ed il 24 maggio sulla piattaforma Zoom in una tavola rotonda dal titolo “La cybersecurity 2021: minacce, rischi e prevenzione”. Tra i numerosi esperti che interverranno il generale Leonardo Tricarico, presidente della “Fondazione ICSA”, la professoressa Antonella Minieri, dell’ “Associazione Mida Academy”, l'ex procuratore aggiunto della procura di Roma Giancarlo Capaldo e responsabile dell “Osservatorio sul Terrorismo di ICSA”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA