Il caffè senza chicchi ma con gli scarti alimentari: l'idea sostenibile di una startup di Seattle

Martedì 18 Maggio 2021
Il caffè senza chicchi ma con gli scarti alimentari: l'idea sostenibile di una startup di Seattle

Gli italiani probabilmente ringrazieranno e andranno avanti. Ma l'idea di Atomo Coffee, una startup con sede a Seattle potrebbe cambiare il modo di vedere il caffè almeno all'estero. La mini azienda ha studiato negli ultimi due anni una formula per ricostruire il sapore e l'aroma sfruttando solo materiali di scarto alimentari sostenibili come bucce o semi. Il prodotto, che potrebbe essere lanciato sul mercato entro la fine di quest'anno, è nato grazie a una campagna di crowdfunding che ha raccolto 25 mila dollari e da investimenti da 11 milioni. 

Smart working, ecco l’app per restare in contatto con i colleghi

Festa al pub e caffè al bancone: raffica di multe della polizia

Le piantagioni di caffè sono messe a dura prova dal cambiamento climatico e da qui nasce l'idea di trovare un'alternativa sostenibile. Che in più consentirebbe di limitare gli sprechi alimentari recuperando gli scarti dei vegetali: secondo lo studio sono circa 60 le piante che producono naturalmente caffeina.

Ultimo aggiornamento: 19 Maggio, 08:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA