Boom di aziende italiane diventate “internazionali” durante la pandemia Covid 19 attraverso la digitalizzazione

Martedì 29 Giugno 2021
Boom di aziende italiane diventate “internazionali” durante la pandemia Covid 19 attraverso la digitalizzazione

Boom di aziende in Italia che durante la pandemia Covid 19 si sono internazionalizzate mantenendo però le radici nazionali.  Il 35% in più rispetto all'anno 2019, secondo gli studi di settore, sono state le aziende che hanno deciso di internazionalizzare il loro marchio.

 

Secondo i dati di uno studio effettuato dalla società “Baasbox”, azienda specializzata nella progettazione e nello sviluppo di tecnologie e piattaforme digitali, la voglia di avere una "vetrina" commerciale all'estero è sempre crescente. Nella fase della ripartenza “Baasbox” ha introdotto nuove innovazioni digitali applicabili in tutti i settori dell'economia che amplieranno l'export. Il processo di adattamento dei brand italiani, ha subito una escalation rispetto al 2019. Innovare un'azienda per aumentare il fatturato.
Proprio in quest'ottica “Heritage Ventures”, l'investment company irlandese, annuncia di aver concluso oggi l'acquisizione di “Baasbox”,  l'azienda specializzata nella progettazione, creazione e sviluppo di business digitali tra cui anche l'editoria. La compagnia irlandese farà un importante investimento che favorirà la nascita di una società in grado di raggiungere appieno il suo potenziale di crescita, rafforzando e ampliando - attraverso soluzioni tecnologiche e comunicative - le controllate del fondo e quotando le azioni in borsa.


Il nuovo asset vuole puntare su una team sinergy, con lo scopo di rinnovare l'azienda, far nascere e prosperare eccellenze digitali, mantenendo radici italiane con una forte impronta internazionale.


L'odierno accordo consentirà a “Baasbox” di realizzare, entro il 2021, l'acquisizione di quattro nuove aziende innovative, provenienti dalla compagnia irlandese e un prodotto digitale, ad oggi ancora in fase di prova nel mercato nazionale. «Siamo entusiasti di unirci al team di Heritage Ventures perché condividiamo un impegno comune nei confronti dell'innovazione; un'attenzione alle persone e una estrema concretezza in fase di esecutiva», ha dichiarato il director di “Baasbox”. Un ulteriore obiettivo da raggiungere nel 2024:  tre nuovi prodotti digitali proprietari da sviluppare all'interno del mercato internazionale e il supporto continuo alle aziende clienti e alle società controllate da Heritage Ventures. Soddisfazione espressa dal Managing Director della compagnia irlandese, Orlando Taddeo, che ha commentato così la fusione: «Siamo felici di accogliere all'interno della famiglia di Heritage Ventures una realtà come quella di “Baasbox”, braccio innovativo che ci consentirà di aprire verso nuove realtà e di garantire la continuità degli importanti risultati finora conseguiti».

Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA