Apple, iPhone 13, iPad e Watch Series 7: Cupertino cala il tris

Martedì 14 Settembre 2021 di Andrea Andrei
Apple, iPhone 13, iPad e Watch Series 7: Cupertino cala il tris

La musica, i panorami mozzafiato e naturalmente il cinema. L'evento di presentazione dei nuovi dispositivi Apple è un vero atto d'amore nei confronti della California. Ed è “California Streaming”, appunto, il titolo del keynote, ancora una volta solo digitale, organizzato da Cupertino, che al centro mette soprattutto il contatto con la natura, il benessere, il ritorno alla vita. Ma che non per questo è stato meno in grande, anzi. Sul palco dello Steve Jobs Theater, in un Apple Park deserto, l'ad Tim Cook ha calato il tris, svelando la nuova generazione di iPad, Apple Watch e iPhone.

E proprio quest'ultimo era l'ospite più atteso dell'evento, come già i rumors avevano preannunciato: esteticamente molto simili ai predecessori, con i lati squadrati e rifiniti in metallo e il vetro “Ceramic Shield”, i nuovi iPhone 13 e iPhone 13 Pro sono stati presentati in due versioni ciascuno: iPhone 13 in una versione da 6,1 pollici e in una Mini, da 5,4, mentre iPhone 13 Pro in una da 6,1 pollici e in una “Max” da 6,7. La novità più interessante, oltre al neonato processore Made in Apple, A15 Bionic, che garantisce delle prestazioni nella velocità e nella fluidità di utilizzo ancora maggiori di quelle già ottime di iPhone 12, è che il “notch”, ossia la “tacca” sul display Retina XDR (che racchiude la fotocamera frontale e il sensore Face ID per lo sblocco con il riconoscimento facciale), è più piccola. iPhone 13 ha due fotocamere da 12 Megapixel, disposte in diagonale, dotate dello stabilizzatore e della modalità cinematica che promettono di migliorare le prestazioni del predecessore. Buone notizie soprattutto sul fronte della durata della batteria: quella di iPhone 13 Mini dura un'ora e mezza di più rispetto a quella di iPhone 12 Mini, mentre in iPhone 13 addirittura due ore e mezza in più rispetto ad iPhone 12.

Per quanto riguarda invece la versione Pro, è ancora una volta la fotocamera il fiore all'occhiello. Ha tre sensori, tutti dotati della modalità “Night mode” (già vista in iPhone 12 Pro, permette di scattare immagini con estremamente nitide anche in condizioni di scarsa luminosità), tra cui un nuovo ultra-grandangolare che garantisce, a quanto assicura Apple, prestazioni 2,2 volte migliori. Ma la vera novità è l'introduzione della modalità macro, che permette di ingrandire i soggetti molto piccoli da minimo 2 centimetri e di scattare immagini definite a distanza ravvicinata. La combinazione degli obiettivi, come ha sottolineato lungamente Apple durante il keynote, rende questo smartphone particolarmente adatto per realizzare riprese di qualità cinematografica. A tal proposito, anche la qualità dello schermo aiuta: iPhone 13 Pro monta infatti il nuovo display Super Retina XDR, con un “refresh rate” adattivo fino a 120Hz, cioè in grado di offrire prestazioni simili a quelle di uno schermo da gaming. Altra novità riguarda la memoria, che sarà ora disponibile anche nel nuovo taglio da 1 Terabyte, proprio per venire incontro alle esigenze di chi vuole usare molto lo smartphone per effettuare riprese video.

Sarà possibile scegliere iPhone 13 e iPhone 13 mini nei colori rosa, azzurro, mezzanotte, galassia e (Product)Red, mentre iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sono in quattro colori: grafite, oro, argento e il nuovo azzurro sierra. Ecco i prezzi: iPhone 13 Mini va dagli 839 euro della versione 128 Gb ai 1.189 di quella da 512 Gb; iPhone 13 parte dai 939 euro della versione da 128 Gb per arrivare ai 1.289 di quella da 512 Gb. Per quanto riguarda iPhone 13 Pro, si va dai 1.189 euro della versione da 128 Gb ai 1.769 euro di quella da 1 Tb; per iPhone 13 Pro Max, si parte dai 1.298 euro per l'hard disk da 128 Gb ai 1.869 euro per quello da 1 Tb.

I nuovi modelli di smartphone saranno disponibili a partire da venerdì 24 settembre (sarà possibile preordinarli da venerdì 17 settembre).

 

APPLE WATCH SERIES 7

Se c'è una seppur piccola novità in fatto di design nel keynote di oggi, questa riguarda senza dubbio Apple Watch Series 7. La nuova versione dell'orologio intelligente di Cupertino mantiene la forma quadrata ma ha una cornice più sottile, con il risultato che l'immagine sullo schermo, che ha una diagonale più ampia del 20%, ora crea un affascinante effetto ondulato ai lati. Apple, per questa nuova versione del dispositivo da polso, ha puntato molto sulla sua robustezza, rimarcando come Apple Watch possa fungere da dispositivo salvavita in caso di caduta (rileva movimenti improvvisi e in mancanza di movimenti nei minuti successivi, allerta i soccorsi). La ricarica è del 33% più veloce. Restano, come per i modelli precedenti, il sensore per l'elettrocardiogramma, quello per i battiti cardiaci e quello per la misurazione dell'ossigeno nel sangue. La versione in alluminio sarà disponibile in 5 colori: verde, azzurro, (Product)Red, galassia e mezzanotte. Il nuovo Apple Watch Series 7 arriverà in autunno, ma è chiaro che sarà il prossimo anno a riservare le sorprese maggiori.

IPAD E IPAD MINI

Ma questo evento sarà ricordato probabilmente per il ritorno, dopo due anni di assenza, di iPad Mini, la versione piccola del tablet di Cupertino che sembrava essere ormai destinata ad ,andare in pensione. Si tratta decisamente di una scelta curiosa, visto che il display Liquid Retina da 8,3 pollici con True Tone (che garantisce una luminosità naturale) non è di molto più grande di quello di uno smartphone. Nonostante le dimensioni ridotte, iPad Mini ha delle prestazioni in grado di competere con la versione più grande. È dotato infatti del processore A15 Bionic, dello sblocco con l'impronta con il Touch ID sul tasto superiore e della ricarica Usb-C; ha una doppia cassa stereo; supporta le reti 5G e, a quanto sostiene Apple, offre il 40% di potenza in più degli iPad precedenti. Cupertino in questo caso ha puntato molto su studio e produttività: il tablet è compatibile con la penna smart Apple Pencil. Il dispositivo monta una fotocamera da 12 Megapixel sul retro e una frontale, sempre da 12 Mp, con ultra-grandangolo e inquadratura automatica. L'iPad Mini ha un prezzo di 559 euro per la versione da 64 Gigabyte e da 729 euro per quella da 256 Gb. È ordinabile da subito e disponibile dal 24 settembre.

Apple ha rinnovato poi anche la versione più classica di iPad, quella con il display Retina da 10,2 pollici, che ora monta il processore A13 Bionic (la Gpu è più veloce del 20%) e una nuova fotocamera frontale da 12 Mp con ultra-grandangolo e inquadratura automatica. Funziona con Apple Pencil e con tastiera, il che lo rende uno dei dispositivi Apple più versatili, anche in virtù della sua fascia di prezzo accessibile: si va dai 329 euro della versione da 64 Gb ai 559 euro di quella da 256 Gb.

Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 07:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA