Apple, ecco i nuovi MacBook Pro con il processore M1. E l'azienda di Cupertino scommette sulla musica

Lunedì 18 Ottobre 2021 di Raffaele d'Ettorre
Apple, ecco i nuovi MacBook Pro con il processore M1. E l'azienda di Cupertino scommette sulla musica

Sono passati solo una manciata di giorni dalla presentazione degli ultimi iPhone 13 ma le novità in casa Apple non accennano a fermarsi. Questa sera dall’Apple Park di Cupertino Tim Cook ha infatti aperto le danze di “Unleashed”, l’evento attesissimo dagli aficionados della Mela per il lancio dei nuovi MacBook Pro.

Come da copione però, prima di tirar fuori l’artiglieria pesante l’azienda ha aggiornato il pubblico presente in collegamento con tutta una serie di novità riguardanti esclusivamente il mondo della musica. Si parte con Apple Music Voice Plan, un nuovo piano di abbonamento di Apple Music che offre accesso al catalogo completo di oltre 90 milioni di brani, ad un costo di €4,99 al mese. Gli utenti possono abbonarsi al servizio tramite Siri dicendo “Ehi Siri, inizia la prova gratuita di Apple Music Voice”, oppure direttamente dall’app Apple Music. Sarà disponibile il prossimo autunno in 17 Paesi, tra cui anche l’Italia.

 

 

Segue HomePod mini, l’altoparlante smart disponibile in tre nuovi colori - giallo, arancione e blu - alto appena 8,43 cm e perfettamente integrato con i prodotti e servizi Apple. HomePod mini sarà disponibile da novembre al prezzo di 99 euro.

Chiudono la sezione musicale gli altrettanto attesi Airpods, gli auricolari wireless di casa Apple che introducono in questa terza generazione l’audio spaziale con Dolby Atmos su Apple Music, film e serie TV, con l’aggiunta del rilevamento dinamico della posizione della testa, e un’autonomia fino a sei ore prima della ricarica. Possono essere ordinati fin da oggi e potranno essere acquistati nei negozi a partire da martedì 26 ottobre.

Arriva infine il lancio che tutti aspettavano: il nuovo MacBook Pro con il primo chip disegnato appositamente per il Mac, l’M1. E sono proprio i nuovi chip a rubare i riflettori della presentazione. L’M1Pro ha 10 core, accorpa gpu e cpu nella stessa soluzione e raddoppia la banda di memoria rispetto all’M1 “liscio”, integrando anche il codec ProRes per snellire il carico di lavoro in fase di editing e riproduzione video fino a 8k. L’M1 Max è invece il top di gamma della serie e raddoppia ulteriormente la banda di memoria rispetto all’M1 Pro, offrendo inoltre una gpu da 32 core. M1 Pro e M1 Max sono senza alcun dubbio i chip più potenti mai realizzati da Apple.

 

Apple presenta il nuovo MacBook Pro in due versioni, una con schermo da 16 pollici e l'altra da 14 pollici. Tra le altre novità, un display Liquid Retina XDR (con un contrasto di 1.000.000:1), una videocamera FaceTime HD da 1080p – il doppio rispetto al modello precedente – e una vasta gamma di porte per migliorarne la connettività. Per quanto riguarda l’autonomia, con una sola carica il modello da 14" offre fino a 17 ore di riproduzione video, mentre il modello da 16" raggiunge 21 ore, l’autonomia della batteria più lunga mai vista su un notebook Mac.

Erano già trapelate nei giorni scorsi alcune indiscrezioni in merito e questo lancio l’ha confermato: sui nuovi Macbook ci sarà il notch, la famosa tacca che contraddistingue gli iPhone fin dalla serie X e che consente ai nuovi portatili di casa Apple di recuperare spazio per la barra di stato e le notifiche, liberandolo così sul resto del display. 

Il nuovo MacBook Pro viene fornito di serie con macOS Monterey. I nuovi modelli sono disponibili da oggi su apple.com/it/store e tramite l’app Apple Store. Le consegne inizieranno martedì 26 ottobre, quando saranno disponibili anche in alcuni Apple Store e Rivenditori Autorizzati Apple. Il nuovo MacBook Pro da 14" ha un prezzo a partire da euro 2.349, mentre il nuovo MacBook Pro da 16" ha un prezzo che parte da euro 2.849.

Durante la presentazione, le quotazioni della società sono salite dello 0,60% a Wall Street.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 07:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA