Agricoltura, 15 premi alle eccellenze tech e sostenibili: ecco le Bandiere Verdi della Cia

Sabato 10 Luglio 2021
Agricoltura, 15 premi alle eccellenze tra tecnologia e sostenibilità: ecco le Bandiere Verdi della Cia

Una nuova era per l'agricoltura italiana. Strizza sempre più l'occhio alla sostenibilità con un'attenzione alla tecnologia e all'innovazione senza trascurare la valorizzazione delle aree rurali la nuova agricoltura italiana. L'immagine di un settore che supera la crisi economica generata dal periodo pandemico e che cavalca la frontiera dell'innovazione facendo attenzione alla tutela dell'ambiente è stata offerta oggi a Roma dalla XVIII edizione da Bandiera Verde Agricoltura 2020, premio promosso da Cia-Agricoltori Italiani e assegnato, con una cerimonia di consegna nella Protomoteca del Campidoglio, a 15 realtà agricole affiancate da 3 riconoscimenti a comuni rurali virtuosi e 4 premi speciali. Lo scenario di comparto, fotografato dall'iniziativa dell'organizzazione agricola, ha permesso di conoscere uno squarcio della realtà agricola del Belpaese che si evolve con la ricerca e che porta a modello, tra le tante esperienze, una giovane laureata in marketing che ha inserito il digital farming e i sistemi satellitari nell'azienda di famiglia in Emilia, controllando i campi di mais dal pc e riducendo l'impatto ambientale con gli algoritmi, ma anche l' allevatore di capre del Monferrato, che ha investito sull'uso medico e cosmetico della cannabis light, trovando un partner internazionale in un settore nuovo con un potenziale da 120 miliardi.

Mare e Vitovska, torna il festival dedicato alla "regina" del Carso

Non mancano le esperienze legate all'utilizzo di robot intelligenti per l'alimentazione di precisione delle razze bovine per migliorare il benessere animale in una fattoria a San Gimignano. A vincere invece la Bandiera Verde Gold, il premio assegnato al campione dei campioni fra tutti i premiati di quest'edizione, è Francesco Paolo Valentini, titolare della cantina più antica d'Abruzzo, che ha contribuito a rendere famosi i vini abruzzesi nel mondo (Trebbiano, Montepulciano, Cerasuolo), portando avanti una tradizione di famiglia che risale al Seicento. Significativi anche i riconoscimenti speciali assegnati a due agricoltori al servizio del territorio: uno a un ex professore di matematica impegnato all'Isola del Giglio nel campo dell' agricoltura estrema o meglio conosciuta dagli operatori come "agricoltura eroica" attraverso il recupero di alcuni antichi vigneti abbandonati e coltivati su ripidi pendii che scendono a picco sul mare e l'altro a un casaro "speleologo" che ha trasformato le tipiche grotte carsiche argillose, profonde fino a 70 metri, in cantine dove conserva i suoi formaggi minerali. Infine Bandiera Verde non ha dimenticato l' Agri-cinema con il premio a "Fuori era primavera - Viaggio nell'Italia del lockdown" di Gabriele Salvatores, racconto cinematografico sulla drammaticità della pandemia ma anche sulla riscoperta dei territori rurali, come elemento di speranza per il futuro.  

Ultimo aggiornamento: 11 Luglio, 10:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA