Facebook, «Ecco come aggirare l'algoritmo»: la bufala del nuovo thread. Il post è virale, ma è falso

PER APPROFONDIRE: algoritmo, bufala, facebook, fake news
«Facebook, ecco come bypassare l'algoritmo»: ma il post virale è una bufala

di Domenico Zurlo

Da quanti anni leggiamo su Facebook post con messaggi copiati e incollati, che poi si rivelano (quasi sempre, se non sempre) delle clamorose bufale? Ne abbiamo visti e letti davvero di tutti i tipi e su ogni argomento, e anche l’ultimo non fa eccezione, sebbene non sia proprio recente, ma l’ultima e aggiornata versione di un vecchio fake di qualche mese fa. Gira ora sia su Facebook, sia nei messaggi privati di Whatsapp, come rivela il sito di debunking Bufale.net.

Salvini e il selfie ai funerali di Stato a Genova. Rabbia sul web: «Non sei Fedez in concerto»

L’argomento è di quelli spinosi per chi si occupa di pagine Facebook: l’algoritmo che abbassa fortemente il numero di visualizzazioni delle pagine stesse. Tutto parte dallo scorso gennaio, quando Facebook annunciò di voler cambiare gli algoritmi per dare più visibilità ai contenuti con più interazioni, novità che riguardava principalmente le pagine pubbliche più che i profili personali. In parole povere, sulla nostra timeline ci appaiono i contenuti dei contatti e delle pagine con cui abbiamo più interazioni (messaggi privati, like, commenti, condivisioni). Mentre i post, le foto e i video di quei profili e di quelle pagine che sostanzialmente ignoriamo, ci appariranno molto più raramente.

Colpo di fulmine sull'aereo: «Aiutatemi a trovare quel ragazzo». L'appello conquista Twitter

Il post bufala verte ovviamente proprio su questo argomento, sfruttando la complessità dello stesso, e recita:
«Grazie youupdate. Funziona!! Ho una nuova news feed. Sto vedendo i post di persone che non vedo da anni. Ecco come bypassare il sistema fb ora ha in atto che limita i post nella tua sezione notizie. Il loro nuovo algoritmo sceglie le stesse poche persone – circa 25-che leggerà i tuoi post. Quindi, vi chiedo un favore a tutti, così posso vedere la vostra sezione notizie e potete vedere la mia. Tieni il dito giù da qualsiasi parte in questo post e “Copia” si farà esplodere. Clicca su “Copia”. poi vai alla tua pagina, inizia un nuovo post e metti il dito ovunque nel campo bianco. “incolla” si alza e clicca su incolla. Questo si il sistema. Grazie».

Insomma, un testo sgrammaticato, probabilmente tradotto da una lingua straniera senza verificarne nemmeno la correttezza ortografica, e soprattutto inutile ai fini dell'algoritmo già citato: come può un semplice messaggio copiato e incollato sulle nostre bacheche, bypassare l'algoritmo che decide cosa possiamo leggere o non leggere sulla bacheca di un social network? Eppure in tanti ci hanno creduto, nonostante la dubbia veridicità o verosimiglianza. Ma in questi tempi in cui le fake news la fanno da padrone e in troppi cascano nella disinformazione, stupirsi è decisamente arduo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Agosto 2018, 12:48






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebook, «Ecco come aggirare l'algoritmo»: la bufala del nuovo thread. Il post è virale, ma è falso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti