World Rugby ha deciso: il pilone del Rovigo Swanepoel può giocare con l'Italia

Giovedì 16 Dicembre 2021 di Ivan Malfatto
Entienne Swanepoel pilone sudafricano della FemiCz Rugby Rovigo

ROVIGO - La buona notizia attesa dalla FemiCz Rovigo e dalla Federazione italiana rugby (Fir) è arrivata ieri da di World Rugby. Il pilone sudafricano Entienne Swanepoel è eleggibile per la nazionale italiana, secondo la regola 8 dettata dalla federazione mondiale. È stato quindi convocato ieri nell’Italia Emergenti che sabato a Parma affronterà la Romania. Se scenderà in campo, diventerà italiano e anche Rovigo potrà schierarlo così in campionato, liberando un posto da straniero.

Il caso Swanepoel è scoppiato dopo la sua presenza il 30 ottobre in Italia-Spagna 13-11. Qualcuno ha segnalato a World Rugby che nell’estate 2019, finita la stagione con il Valsugana, il pilone è tornato in Sudafrica in ferie, giocando gare non ufficiali con l’Hamilton (suo club), e che ciò comportava l’interruzione dei 3 anni continuativi di attività in Italia, necessari a renderlo eleggibile per la Nazionale. Però è l’Italia Emergenti, non l’Italia A, la squadra “catturante” gli stranieri azzurrabili. Quindi quella presenza non era qualificata per renderlo italiano. Così federazione e Rovigo hanno prodotto un dossier per dimostrare che i 64 giorni di “vacanze sudafricane” non costituivano interruzione dei 3 anni di attività professionale italiana. L’hanno inviato a World Rugby che l’ha valuto e ieri ha comunicato in Fir la risposta positiva. Swanepoel ha i requisiti per diventare giocatore azzurro.
 

Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA