Rugby Rovigo: il saluto dei tifosi, l'arrivo di Coetzee e il ko a Calvisano

Domenica 16 Maggio 2021 di Ivan Malfatto
Umberto Casellato e Matteo Ferro salutano i tifosi davanti al pullman tra i fumogeni

ROVIGO - I tifosi della FemiCz Rugby Rovigo non sono stati ammessi alla semifinale d'andata del campionato Peroni Top 10 di rugby, oggi alle ore 18 a Calvisano. La società bresciana ha scelto di giocare a porte chiuse, nonostante il nuovo decreto ministeriale emanato venerdì consenta di ospitare sugli spalti fino a 1.000 spettatori, perché non ha avuto il tempo per organizzarsi.  Ma le Posse Rossoblù non si sono rassegnate a non partecipare all'evento. Così ha fatto una sorpresa alla squadra andandola a salutare alla partenza dallo stadio Battaglini.

Verso le 13,30 il pullman, uscito dal parcheggio degli spogliatoi, è stato fermato dopo la svolta a destra lungo via della Costituzione, davanti alla sede della club house. Capitan Matteo Ferro e il tecnico Umberto Casellato sono scesi a salutare tra gli abbracci e gli incitamenti. Striscioni, bandiere e fumogeni hanno fatto fa cornice al saluto, apprezzato da tutti i giocatori, che poi hanno inviato ai tifosi un video girato durante il viaggio verso Calvisano.

Nel frattempo l'ex ct degli Springboks Allister Coetzee, prossimo allenatore dei Bersaglieri, arriva oggi a Rovigo per discutere e firmare il contratto. Alloggerà in un hotel cittadino, in quarantena dopo il viaggio dal Sudafrica.

LA PARTITA

Le cose in campo non sono andate bene per il Rovigo, sconfitto 31-22 (punti 4-0) a Calvisano . Dopo aver chiuso in vataggio il primo tempo 19-12, è sparito nella ripresa pagando l'indisciplina (9 falli a 3), l'occupazione (raramente ha passato la metà campo) e la difesa impeccabile degli avversari.  Capovolgere al ritorno il -9 sarà un'impresa difficile, tenuto conto anche dei precedenti. Calvisano e Rovigo si sono trovati nei play-off 7 volte prima di uesta (2 in semifinale, 5 in finale), una sola una volta hanno prevalso i Bersaglieri.

IL TABELLINO DELLA FIR

Calvisano, Stadio San Michele – domenica 16 maggio
Peroni TOP10, semifinale – andata 
Kawasaki Robot Calvisano v Femi-CZ Rovigo 31-22 (pt 12-19)
Marcatori: pt. 4’ cp Menniti Ippolito (0-3), 14’ cp Hugo (3-3), 16’ cp Menniti Ippolito (3-6), 19’ cp Hugo (6-6), 31’ cp Hugo (9-9), 35’ cp Menniti Ippolito (9-12), 38’ cp Hugo (12-12), 40’ meta di punizione Rovigo (12-19); st. 48’ m Vunisa tr Hugo (19-19), 60’ cp Hugo (22-19), 64’ cp Hugo (25-19), 68’ cp Hugo (28-19), 71’ cp Hugo (31-19), 73’ cp Menniti Ippolito (31-22).
Kawasaki Robot Calvisano: Trulla; Garrido-Panceyra, Bronzini, Mazza, Susio; Hugo, Albanese-Ginammi (51’ Semenzato); Vunisa, Casolari (13’ Venditti) (44’ Martani), Izekor; Zambonin, Van Vuren; D'Amico (60’ Leso), Morelli (cap), Brugnara (72’ Gavrilita). All. Guidi.
Femi-CZ Rovigo: Borin, Cioffi, Moscardi, Antl, Bacchetti (75’ Leccioli), Meniniti Ippolito, Trussardi Charly (46’ Citton) (67’ Trussardi Charly), Ferro (cap) (64 Vian), Lubian (46’ Greeff Carel) , Ruggeri (55’ Sironi), Mtyanda, Canali, Swanepoel Jacobus (72’Brandolini), Nicotera (72’ Cadorini), Leccioli (64’ Lugato). All. Casellato.
Arbitro. Mitrea (Udine). Assistenti: Bottino (Roma), Federico Vedovelli (Sondrio). Quarto uomo: Chirnoaga (Roma).
Quinto uomo: Vagnarelli (Milano). TMO: Pennè (Lodi). Citing Commissioner: Marrama (Padova).
Note. Calciatori: Hugo 9/9; Menniti Ippolito 5/5. Cartellini:  74’ giallo  Lugato. Punti per la classifica: Kawasaki Robot Calvisano 4, Femi-Cz Rovigo 0. Player of The match: Hugo Schalk Burger (Kawasaki Robot Calvisano).
Note: Partita in regime di porte chiuse, tempo piovoso, campo bagnato.

Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 00:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA