Champions a 24 squadre, Challenge Cup a 14 e senza italiane di Top 12

Giovedì 25 Giugno 2020 di Ivan Malfatto
Andrea Rinaldo, consigliere per la Federazione italiana nel board dell'Eprc
ROVIGO -  La FemiCz Rovigo la prossima stagione non parteciperà alla Challenge Cup, come avrebbe potuto essendo prima in classifica alla chiusura del Top 12.
Il direttore del torneo Tom Walsh ha inviato una lettera alla Federazione italiana rugby (Fir), a sua volta girata ai club del campionato. In essa si comunica che il 2 giugno il board dell’Eprc (ente organizzatore delle coppe europee) ha deciso di non ammettere le due squadre dilettanti previste. Erano un’italiana e una spagnola. Perché? I maliziosi, indotti dagli otto anni di conflitto d’interesse fra il presidente della Fir Alfredo Gavazzi e il Calvisano, hanno subito pensato male. Ecco, siccome stavolta non può andarci la “sua squadra”, ha fatto in mondo che non ci vada neanche Rovigo. L’ennesimo smacco.

IL MOTIVO DELL’ESCLUSIONE
Invece no. Il motivo ufficiale lo spiega invece Andrea Rinaldo, consigliere per la Federazione italiana all’Eprc: «Il motivo è la conseguenza dell’emergenza Covid-19 sul calendario. Il board ha deciso di completare fra settembre e ottoble la Champions e la Challenge Cup sospese questa stagione. Altrimenti rischiava di rimetterci una cifra stimabile intorno ai 6 milioni di euro. Per giocare quarti, semifinale e finale serviranno tre week-end. Anche a Sei Nazioni, test match internazionali, Premiership, Top 14 e Pro 14 servono però date per i recuperi e i prossimi campionati. Nel bilanciamento delle esigenze, le coppe europee per la stagione 2020/21 hanno così ridotto da 9 a 8 le giornate di gara. Questo, sommato alla ricerca di un maggiore appeal della seconda coppa, ha portato al cambiamento di format della Champions e della Challenge Cup, escludendo l’italiana, spagnola e facendo giocare solo le 38 squadre pro europee».

IL CAMBIO DEL FORMAT
Così ci ha rimesso il Rovigo. Ma non è detto sia un male. Visto il divario esistente ormai con le squadre pro straniere, le batoste di punteggio e l’usura fisico-mentale a cui sono condannati i deboli club italiani, meglio concentrarsi sul campionato.
Il nuovo format delle coppe prevede Champions a 24 e Challenge a 14, non più a 20 squadre. La prima fase durerà 4 giornate e non 6 (dicembre e gennaio). Addio gironi a 4. Al loro posto 2 gruppi da 12 in Champions e uno unico in Challenge dove ognuno giocherà 4 partite contro rivali di altre nazioni. In Champions le migliori 8 ai quarti andata/ritorno, poi semifinali e finale secche. In Challenge la grande novità del “drop down” stile coppe di calcio: agli ottavi secchi le migliori 8 di Challenge e quelle giunte dal 9° al 16° posto in Champions. Poi quarti, semifinali e finali secchi.
Una riforma temporanea per il Covid, ma l’esclusione dei club di Top 12 c’è da scommettere che resterà definitiva anche in futuro.

IL COMUNICATO DELL'EPRC
Eprc ha il piacere di annunciare le nuove date dei posticipati play-off 2019/20 di Heineken e Challenge Cup decisi ufficialmente nel meeting del board tenuto mercoledì 24 giugno.
Soggetti alle linee guida dei governi e al benessere dei giocatori, degli staff, degli arbitri, dei supporter e dell'intera comunità, sono programmati i quarti di finale dei due tornei neii weekend del 18/19/20 settembre e delle semifinali il weekend of 25/26/27 settembre. Dati, orari d'inizio e copertura tivù sarà annunciato in seguito. La stagione europea si concluderà con le finali di Challenge il 16 ottobre e di Champions il 17. Eprc resta impegnato a programmare i match di finale a Marsiglia (Francia), se le condizioni lo consentiranno.

Come precedentemente annunciato i formati di Heineken Champions Cup e Challenge Cup per il la stagione 2020/21 season sono stati riconsiderati in conseguenza alla pandevia del Covid-19. Una Champions Cup a 24 squadre con 8 rappresentati per ogni principale campionato europeo è un'opzione in discussione. Ogni cambiamento sarà applicato alla prossima stagione, il cui inizio è fissato per il weekend dell'11/12/13 dicembre, solo su una base eccezionale. Un annuncio ufficiale sarà fatto quando le discussioni saranno concluse.

Le nuove date
Quarti di finale: weekend 18/19/20 settembre
Semifinali: weekend 25/26/27 settembre
Challenge Cup finale: venedì 16 october
Heineken Champions Cup finale: sabato 17 October
Inizio stagione 2020/21: weekend of 11/12/13 dicembre

EPCR Board
Simon Halliday (Chairman), Philip Browne (IRFU), Darren Childs (PRL), Mark Dodson (Scottish Rugby), Fabrizio Gaetaniello (FIR), Robert Howat (Scottish Rugby), Michael Kearney (IRFU), Julie Paterson (WRU), Steve Phillips (WRU), Andrea Rinaldo (FIR), Yann Roubert (LNR), Serge Simon (FFR), Bill Sweeney (RFU)  Ultimo aggiornamento: 16:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA