Jessica Rossi e Paltrinieri, chance di medaglia del 29 luglio. E c'è anche il fioretto

Mercoledì 28 Luglio 2021
Jessica Rossi e Paltrinieri, chance di medaglia del 29 luglio. E c'è anche il fioretto

Questa spedizione azzurra alla trentaduesima edizione delle Olimpiadi ci ha lasciato delle certezze: non ci sono certezze, Federica Pellegrini a parte. Alla quinta giornata a Tokyo 2020, l'Italia ha portato a casa soltanto un oro su quindici medaglie totali. La scherma, uno dei fiori all'occhiello nelle nostre avventure a cinque cerchi, non ci ha restituito le gioie di un tempo, ma ancora non è detta l'ultima parola. Le cartucce degli atleti in scena il 29 luglio nelle 17 finali in programma.

 

 

Rossi per l'oro, ma attenti a Paltrinieri

 

La nostra portabandiera, Jessica Rossi, oro olimpico a Londra nel 2012 nel trap femminile (anche record del mondo con 99 piattelli centrati su 100 in quella stessa occasione) dalle 7 alle 7:45 cercherà di dimenticare e farci dimenticare la brutta esperienza di Rio 2016, quando arrivò solo sesta. Aveva avuto problemi, la nostra tiravolista, mentre ora è in super forma, specialmente per la medaglia d'oro. Attenzione, però, anche a Silvia Stanco, partita molto bene nelle qualifiche con il punteggio di 74 su 75. E a Mauro De Filippis, che è anche l'ex marito di Rossi.

Poco prima, però, scenderà in vasca Gregorio Paltrinieri, anche lui medagliato a cinque cerchi (ma nei 1500 stile), per gli 800, in cui invece è campione mondiale. Dal 2019 è cambiato molto, una su tutti la decisione di Greg di darsi anche al fondo, ma anche una mononucleosi che ha costretto il carpigiano lontano dall'acqua per un mese prima di arrivare in Giappone. Si è qualificato con l'ultimo tempo utile, dalla sua avrà anche il tifo di Gabriele Detti, escluso dalla finale, e l'orgoglio. Alessandro Miressi, già medaglia d'argento a Tokyo per la staffetta storica della 4x100, si giocherà il tutto per tutto nei 100 metri: si è qualificato con il terzo tempo, eh.

 

 

 

Dopo il bronzo con contagio, il canottaggio made in Italy torna a remare verso una medaglia sul Sea Forest Waterway. Ad avere più speranze è il due di coppia pesi leggeri di Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta, che vengono anche da un primo posto agli Europei del 2020 e tanti bei piazzamenti. Una speranza c'è, insomma; un po' di più per le donne, Federica Cesarini e Valentina Rodini, che sono arrivate in finale con il miglior tempo.

Infine il fioretto a squadre femminile (tra le chance di podio). La delusione di essere rimaste senza medaglie nell'individuale dopo 33 anni sarà un motivo in più per Martina Batini e soprattutto Arianna Errigo e Alice Volpi per mettercela tutta e tornare in patria da vincitrici. Marta Bertoncelli, invece, prima della finale nella canoa, dovrà mettersi in mostra nel penultimo turno, in cui si è qualificata con l'ultimo tempo utile. Incrociamo le dita.

 

Le 17 finali del 29 luglio 

02:18 - 02:30 Canottaggio - Due Senza Maschile 

02:30 - 02:42  Canottaggio - Due Senza Femminile

02:50 - 03:02 Canottaggio - Due di Coppia Pesi Leggeri Maschile

03:10 - 03:22  Canottaggio - Due di Coppia Pesi Leggeri Femminile

03:30 - 05:30 Nuoto - 200m Rana Maschili

03:30 - 05:30 Nuoto - 100m Stile Libero Maschili

03:30 - 05:30 Nuoto - 4x200m Stile Libero Femminile

03:30 - 05:30 Nuoto - 200m Farfalla Femminili

03:30 - 05:30 Nuoto - 800m Stile Libero Maschili 

07:00 - 07:45 Tiro a volo - Trap Femminile

08:45 - 09:22 Canoa Slalom - C1 Femminile

09:00 - 09:45 Tiro a volo - Trap Maschile

11:10 - 12:10 Judo - -78kg Femminile 

11:10 - 12:10 Judo - -100kg Maschile

12:50 - 14:50 Ginnastica artistica - All Around Individuale Femminile

12:55 - 14:10 Scherma - Fioretto a Squadre Femminile 

14:00 - 15:00 Tennis Tavolo - Singolare Femminile 

© RIPRODUZIONE RISERVATA