Finale sciabola, Italia medaglia d'argento. La Corea del Sud vince 26-45. Delude Montano

Mercoledì 28 Luglio 2021
Diretta finale sciabola (12.30): Italia-Corea del Sud live, Montano trascina gli azzurri

Finisce con una sconfitta l'avventura della rappresentativa italiana nella disciplina della sciabola maschile a squadre. Troppo forte la Corea del Sud, che mette a medagliere un altro oro a questi Giochi Olimpici di Tokyo 2020. La partita si decide sin dal secondo assalto, quando i coreani scappano grazie anche ad un inizio lento di Aldo Montano, pluriolimpionico e medaglia d'oro ad Atene 2004. I coreani raggiungo anche le venti stoccate di vantaggio, e a nulla serve l'ultimo scatto d'orgoglio nell'assalto finale di Luca Curatoli, schermitore numero 3 nel ranking mondiale. Vince il terzetto Oh-Kim-Gu che può dare inizio ai festeggiamenti.

Le parole di Aldo Montano

«È una carriera infinita? È una carriera finita». Sorride ai giornalisti Aldo Montano, nel dire queste parole. Nonostante l'amarezza della sonora sconfitta in finale e la prestazione non brillantissima. «Credo sia giusto arrivare qua, l'ho aspettata un anno in più rispetto a quello che avevo preventivato, ho sofferto tanto perchè ho un sacco di problemi e di dolori. Va bene così. È stato un anno veramente difficile e complicato ed ho dovuto gestire un problema serio ed è una gioia essere arrivato qua, competitivo e aver dato il mio contributo». 

LA DIRETTA

26-45 - Il coreano Oh, dopo un iniziale sbandamento nel nono assalto, chiude la finale con cinque stoccate consecutive. Oro per la Corea del Sud, argento per gli azzurri. Quarta medaglia italiana nella scherma

26-43 - Tre stoccate di controbreak del coreano Oh, che porta la sua nazione a due stoccate dalla medaglia d'oro

26-40 - Cinque stoccate consecutive di Curatoli, ma divario ancora importante

24-40 - Tre stoccate consecutive di Curatoli, che non molla

21-40 - Ottavo assalto vinto a zero dalla Corea, che si porta a cinque stoccate dall'oro

21-38 - Kim subito forte, ipoteca la finale

20-35 - Reagisce Gu, che mette la Corea avanti di quindici stoccate a fine settimo assalto

19-31 - Arriva una buona partenza di Montano. che prova a sbloccarsi

17-30 - Stoccata di Oh, che chiude il sesto assalto. Corea sempre in controllo

16-29 - Reazione di Oh, che piazza un parziale di tre stoccate

15-26 - Ottimo assalto di Berrè, che mette a segno una parata e risposta

13-25 - Buon inizio di sesto assalto di Berrè, subito due stoccate vincenti

11-25 - Gu chiude il quinto assalto, Corea del Sud saldamente avanti

11-24 - Bene Curatoli, che recupera due stoccate

9-24 - Altra parata e risposta di Gu, quasi finito il quinto assalto

8-23 - Gu infermabile, allungo coreano

8-21 - Prima stoccata di Curatoli nel quinto assalto, subito pareggiato da Gu

7-20 - Kim chiude anche il quarto assalto, Corea in controllo

7-19 - Grande parata e risposta ancora di Kim, la Corea domina

7-17 - Prima stoccata vincente di Montano dell'incontro

6-17 - Montano ancora a secco, due stoccate subite nel quarto assalto

6-15 - Chiuso anche il terzo assalto, Italia sotto di 9 stoccate

6-13 - Nuovo allungo di Gu, che porta a più 7 il vantaggio asiatico

6-10 - La prime due stoccate del terzo assalto sono di Enrico Berrè, che ricuce un po' lo strappo

4-10 - Ancora male Montano, 0 stoccate nel suo assalto

4-7 - Subito due stoccate di break subito da Montano, che ha iniziato male il secondo assalto

4-5 - Avanti la Corea del Sud alla fine del primo dei nove assalti di finale

3-4 - Torna avanti la Corea, Kim molto agile in parata e risposta

3-2 - Vantaggio italiano, Curatoli inzia bene

1-1 - Inizia bene la Corea, ma Curatoli risponde subito

Diretta finale sciabola Italia-Corea del Sud alle 12.30. Altra finale olimpica per la scherma azzurra, che ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 ha condotto fino all'atto ultimo della sciabola maschile a squadre il trio Aldo Montano, Enrico Berrè e Luca Curatoli.

L'ultimo avversario che separa la rappresentativa italiana dal secondo oro nel medagliere per nazioni è la Corea del Sud, dopo che nelle semifinali era stata superata l'altra grande favorita della specialità, quell'Ungheria guidata da Áron Szilágyi, pluriolimpionico già carnefice della medaglia d'argento italiana nell'indiviudale, Luigi Samele, sostituito in giornata proprio da Montano per una noia muscolare. 

 
Video

 

Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA