Wolff non ha più dubbi: la Mercedes continuerà con Hamilton e Bottas anche nel 2021

Mercoledì 29 Luglio 2020 di Massimo Costa
Hamilton e Bottas festeggiano sul podio
Ci ha pensato su per qualche settimana, ha valutato, ha ragionato, si è confrontato. E alla fine, Toto Wolff ha deciso che lo schieramento dei piloti la Mercedes non lo cambierà. Si prosegue con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Se non c'erano dubbi sul sei volte campione del mondo, il punto interrogativo veleggiava sul casco del finlandese, come ogni anno del resto. Bottas rinnova di stagione in stagione, sempre sotto esame, evidentemente un modo per tenerlo motivato al cento per cento. Il sedile Mercedes per il 2021 era appetito da Sebastian Vettel e per il pilota tedesco Wolff si era anche pericolosamente sbilanciato a parole. Poi, tutto è rientrato e si è capito che mettere Seb al fianco di Hamilton forse non era una grande idea. Scalpitava invece, George Russell, ormai ex pilota Junior Mercedes, parcheggiato alla Williams nel 2019 e quest'anno. L'ex campione della Formula 2 sperava in una chance per confrontarsi ad armi pari con Hamilton, ma dovrà ancora aspettare e rimarrà alla Williams anche nel 2021. Wolff lo tiene "caldo", non lo vuole bruciare al fianco di super Lewis, o al contrario, non vuole un giovanotto che osi mettersi di mezzo al Re creando magari qualche incomprensione, qualche litigio. E quindi, alla fine, coppia che vince (e non scoppia) non si cambia.

Perché mai mettersi nei guai quando dal 2017 Hamilton e Bottas convivono alla perfezione. Del resto, nel 2019 Bottas si è preso il secondo posto finale in campionato e quest'anno è partito alla grande anche se poi nelle successive due gare ha piuttosto deluso. Ma nel box non vola una mosca, mai uno screzio tra i due piloti della Mercedes, mai una parola fuori posto. Quando Bottas vince o sigla pole, è Hamilton il primo a congratularsi, quando è il britannico a far man bassa, è Valtteri a inchinarsi con rispetto. Wolff era pungolato dal creare un team con due super campioni del mondo quali sono Hamilton e Vettel, ma nei sogni notturni gli saranno passate davanti le immagini degli incidenti del 2016 tra Hamilton e l'allora compagno di squadra Nico Rosberg, i musi lunghi dell'uno e dell'altro, le accuse che si rivolgevano, le critiche al team accusato di non sapere gestire i propri piloti. Wolff ha così preferito la serenità, e come dargli torto. Del resto, continuano a vincere tutto... "La dinamica e l'atmosfera tra Hamilton e Bottas sono perfette, entrambi rispettano la squadra ed hanno una buona influenza sull'umore di tutti noi. Ecco perché sono la migliore situazione per la Mercedes", ha spiegato Wolff. Ultimo aggiornamento: 31 Luglio, 10:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA