Schumacher, le sue condizioni in miglioramento. Jean Todt: «Michael starà meglio di sicuro»

Domenica 5 Settembre 2021
Il pilota di F1 Michael Schumacher
1

Delle sue condizioni di salute si parla raramente, per rispetto alle decisioni dei suoi familiari. Ma oggi qualcosa riesce a trapelare sulla salute della leggenda della F1, Michael Schumacher. La notizia è che il campione migliorerà «lentamente e sicuramente» secondo un aggiornamento fornito dal suo grande amico, il presidente della FIA Jean Todt. Schumacher è ancora in riabilitazione dopo aver subito un devastante trauma cranico in un incidente sugli sci sulle Alpi francesi nel dicembre 2013.

La leggenda della Formula 1 ha sbattuto la testa su una roccia mentre sciava fuori pista a Meribel, in Francia. Venne trasportato in aereo in un ospedale di Grenoble e, dopo aver subito due interventi chirurgici, è stato posto in coma farmacologico per sei mesi per aiutare a ridurre il gonfiore del suo cervello.

 

Schumacher è stato infine trasferito in un altro ospedale a Losanna, in Svizzera, dopo essere uscito dal coma nel 2014 e dopo 250 giorni è stato autorizzato a tornare nella sua casa sul Lago di Ginevra.

Gli aggiornamenti su Schumacher sono stati pochi e rari, come detto, con sua moglie Corinna che ha mantenuto privati i dettagli delle condizioni del marito. Ma l’amico di lunga data di Schumacher, Todt, che visita regolarmente la leggenda della F1, ha fornito un aggiornamento positivo sulle sue condizioni.

Parlando al quotidiano tedesco Bild, Todt ha rivelato la sua speranza che Schumacher «migliora lentamente» e ha aggiunto: «Ho trascorso molto tempo con Corinna da quando Michael ha avuto il suo grave incidente sugli sci il 29 dicembre 2013. È una grande donna e gestisce la famiglia. Non se lo aspettava. È successo all’improvviso e non aveva scelta. Ma lo fa molto bene. Mi fido di lei, lei si fida di me». E ha continuato: «Grazie al lavoro dei suoi medici e alla collaborazione di Corinna, che voleva che sopravvivesse, è sopravvissuto, ma con conseguenze».

Anche il capo della F1 Bernie Ecclestone ha fatto una previsione positiva sulle condizioni di Schumacher in un documentario sul pilota che uscirà questo mese. Ha detto, nei commenti pubblicati per la prima volta nel 2019: «Non è con noi in questo momento. Ma quando starà meglio, risponderà a tutte le domande».

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 6 Settembre, 13:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA