Rimonta strepitosa di Neuville, soffia la vittoria ad Ogier per 7 decimi. 3^ la Toyota di Lappi

Domenica 10 Giugno 2018 di Mattia Eccheli
La Hyundai i20 di Neuville in volo
ALGHERO – Thierry Neuville (Hyundai i20 coupé) ha vinto il 15° Rally Italia Sardegna al termine di un grandioso inseguimento. Il belga ha rosicchiato l'ultimo e decisivo secondo e mezzo al cinque volte campione del mondo Sébastien Ogier (Ford Fiesta) solo nel power stage, che tra l'altro gli ha fruttato anche 5 punti in più in classifica. Dopo 314,36 chilometri contro il tempo i due assi del volante sono risultati staccati di appena 7 decimi. Per Neuville una prova di maturità: «Dovevo provarci e ho dato tutto. Voglio ringraziare l'intero team per il lavoro di questa fine settimana», ha commentato a caldo.

Cominciata con l'acqua (giovedì e venerdì) e finita sotto il sole (ieri e oggi), la settima prova del mondiale Fia è stata spettacolare, esaltata dall'incredibile testa e testa fra i due rivali per il titolo iridato. Dopo la SS11 Ogier era arrivato ad avere 19,5 secondi di vantaggio su Neuville. Il belga ha poi cominciato una graduale e progressiva rimonta vincendo sei cronometrate di fila: le ultime due del sabato e tutte quelle della domenica. La sfida si è consumata sul filo dei decimi e negli ultimi 6 stages il pilota della Hyundai ha ricucito lo “strappo” che era di 6,8 secondi, ridotto progressivamente a 4,3, a 3,9, a 3,1, a 1,3 ed a 0,8 prima degli ultimi 6,96 chilometri.

Sul podio è salito anche Esapekka Lappi (Toyota Yaris) che ha “ereditato” la terza posizione sabato sera dopo che il compagno di squadra Jari-Matti Latvala era stato penalizzato con 10 minuti. Il finnico ha difeso domenica la posizione chiudendo a quasi due minuti dal vincitore. Latvala, il cui navigatore Miika Anttila ha festeggiato in Sardegna il suo duecentesimo rally, si è dovuto accontentare del settimo posto, tornando a muovere la classifica per la prima volta da marzo.

Con il più quotato Andreas Mikkelsen fuori dai giochi (ha comunque guadagnato due punti col power stage), Haydon Paddon ha conquistato un eccellente quarto posto per Hyundai contribuendo al nuovo allungo del team coreano nei confronti della M-Sport nella classifica a squadre. Le due Citroen C3 affidate a Mads Ostberg e Craig Breen compaiono al quinto e sesto posto. In nona posizione si è insediata la terza Toyota, quella di Ott Tänak.

Nella generale piloti Neuville (149) ha guadagnato altre 7 lunghezze su Ogier (122), mentre Tänak è salito a 77 avvicinato da Lappi (70), che ha superato Dani Sordo che non è stato schierato da Hyundai in Sardegna. Il Wrc si prende adesso un mese e mezzo di pausa. L'ottava delle tredici tappe del circuito iridato è in calendario a fine luglio (tra il 26 ed il 29) in Finlandia, dove l'anno scorso aveva trionfato Esapekka Lappi: era il suo primo successo mondiale. Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 20:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA