F1, Live GP Portimao: bella vittoria di Hamilton che precede Verstappen e Bottas. Sesta la Ferrari con Leclerc

Domenica 2 Maggio 2021 di Massimo Costa
F1, Live GP Portimao

Una vittoria di forza quella di Lewis Hamilton nel Gran Premio del Portogallo. Ritrovatosi terzo dopo il restart dalla safety-car, entrata subito al 1° giro per un contatto tra Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, sorpreso da Max Verstappen che gli ha soffiato il secondo posto, Hamilton si è rimboccato le maniche. Al 10° giro ha superato con una bellissima manovra Verstappen, poi si è gettato all'inseguimento di Bottas, che conduceva la gara fin dalla partenza. Al 19° giro, il sette volte iridato ha puntato la Mercedes del compagno di squadra compiendo un sorpasso durissimo e bellissimo, portandosi in prima posizione. A quel punto, Bottas è come crollato e dopo il pit-stop non ha resistito all'attacco portatogli da Verstappen. Hamilton ha quindi controllato la corsa a suo piacimento tenendo Verstappen a 5". Nel finale, l'olandese della Red Bull e Bottas sono stati richiamati ai box per tentare di conquistare il giro più veloce che vale un punto, prezioso quest'anno considerando il testa a testa nella classifica di campionato, e a coglierlo è stato Verstappen. Hamilton si era presentato in Portogallo con un vantaggio di 1 punto sul rivale della Red Bull, ora lascia il circuito di Portimao con 8 lunghezze su Max. La battaglia continua...

Bottas si è accontentato del terzo posto e la sua ennesima gara non convincente è stata giustificata da Toto Wolff, team principal Mercedes, il quale ha accennato a un problema al motore nella prima fase della corsa. Sergio Perez ha concluso quarto, posizione di partenza. Poteva far meglio, ma la Red Bull lo ha tenuto in pista a lungo con le gomme medie, con cui era partito, per cercare di contrastare Hamilton e favorire Verstappen. Il messicano ha percorso parecchi giri al comando del GP dopo che le due Mercedes e Verstappen avevano completato il pit-stop, ma alla fine poco ha potuto per contrastare Lewis che lo ha superato con facilità. Bella quinta posizione per la McLaren-Mercedes di Lando Norris mentre il suo compagno di squadra Daniel Ricciardo ha concluso nono. La prima Ferrari è quella di Charles Leclerc, sesta senza gloria e senza infamia. Peccato per Carlos Sainz, quarto nei primi giri quando ha sfruttato al meglio le gomme soft. Ma al restart dalla safety-car del 1° giro, si è fatto superare scivolando sesto. Con le gomme medie per il secondo stint (a parte Norris gli altri avevano tutti gomme dure), la Ferrari dello spagnolo ha sofferto oltre il dovuto ed ha concluso undicesimo. Bella prova della Alpine-Renault, settima con Esteban Ocon e ottava con Fernando Alonso. Un punticino per l'Alpha Tauri-Honda, decima con Pierre Gasly. Gara amara per l'Alfa Romeo, 12esima con Antonio Giovinazzi, e per l'Aston Martin.

Finale - La classifica: Hamilton Verstappen Bottas Perez Norris Leclerc Ocon Alonso Ricciardo Gasly, questi i piloti a punti. Poi, Sainz Giovinazzi Vettel Stroll Tsunoda Russell Schumacher Latifi Mazepin

Ultimo giro - Hamilton va a vincere il GP del Portogallo con Verstappen secondo e che strappa il giro veloce a Bottas

Bottas segna il giro più veloce in 1'19"865, ma vediamo la risposta di Verstappen

Sainz in sofferenza con le gomme medie esce dalla zona punti venendo passato da Gasly

In un mondiale così tirato, anche il punto del giro più veloce può rivelarsi fondamentale

64° giro - La Red Bull richiama ai box Verstappen per provare a cercare con gomme soft il giro più veloce

64° giro - Ricciardo non perdona e passa Sainz andando nono

62° giro - Sainz vede Ricciardo in scia mentre Bottas viene chiamato ai box per montare gomme soft e tentare il giro più veloce che vale un punto

Il lungo duello tra Latifi e Schumacher si conclude con il giovane tedesco che passa il canadese che commette un errore

A 5 giri dal termine, Hamilton tiene sempre 5" di vantaggio su Verstappen, Bottas è a 10"9 e non sembra poter raggiungere la Red Bull dell'olandese

Sainz fatica con le gomme medie: i piloti con le gomme dure hanno un vantaggio ed ora lo spagnolo vede arrivare negli specchietti Ricciardo

Alonso scatenato raggiunge Sainz e gli toglie la ottava posizione. Intanto, nelle retrovie duello tra Latifi e Schumacher

57° giro - Verstappen rimane a 5" da Hamilton

Bravo Giovinazzi che sale 12esimo superando Vettel con una Aston Martin deludente

Ricciardo sembra in difficoltà perché non ha il passo di Alonso che l'ha passato e sta per essere raggiunto da Gasly

La situazione dopo che tutti hanno fatto il pit-stop: Hamilton +5" Verstappen +6"2 Bottas +32" Perez +42"6 Norris +46" Leclerc +51"3 Ocon +55"7 Sainz +59" Alonso +60"7 Alonso che ha passato Ricciardo

51° giro - Il povero Perez finalmente viene chiamato ai box e monta gomme soft rientrando in pista in quarta posizione.

50° giro - Hamilton supera facile Perez, la tattica Red Bull non sembra aver dato frutti. Hamilton torna leader

Alonso supera Gasly e si getta alla caccia di Ricciardo per il decimo posto

Perché la Red Bull non richiama Perez che gira 1" più lento con le gomme al limite? Probabilmente per far perdere tempo ad Hamilton che lo ha raggiunto e permettere a Verstappen di guadagnare qualcosa

47° giro - A 20 giri dal traguardo, Perez prosegue senza pit-stop, ma Hamilton ormai lo ha preso ed è a 3"5 da lui. Verstappen è a 7"4 da Perez, ma vede Bottas a 1"7. Quinto è Norris con 3"2 di vantaggio su Leclerc che ha 4"7 su Ocon. Ottavo Sainz con 4"2 su Ricciardo che duella con Gasly.

Bottas segna addirittura il giro più veloce, ma rimane a 2" da Verstappen che risponde bene

Il solito pericoloso Mazepin chiude Perez mentre lo stava doppiando

Toto Wolff via radio sveglia Bottas, quarto dietro a Verstappen e il finlandese comincia a girare su tempi migliori

43° giro - Sorpasso all'esterno di curva 1 di Ocon a Sainz

Continua il duello tra Sainz ed Ocon, dietro di loro Gasly Ricciardo Alonso e Vettel

Perez si gode i giri in testa in attesa del pit-stop ed ha 9" di vantaggio su Hamilton e 13"5 su Verstappen.

41° giro - Pit-stop per Ricciardo, ma si perde tempo. L'australiano va con gomme dure

Ocon ha raggiunto Sainz, lottano per la ottava posizione

40° giro - Pit-stop per Alonso che va con gomme dure

39° giro - Pit-stop per Stroll che ha compiuto quasi 40 giri con le soft. Per lui gomme medie

Leclerc è davanti a Sainz dopo ordine di squadra e lo spagnolo si è fatto da parte

37° giro - Perez in testa, ma senza pit-stop, con 12"6 di vantaggio su Hamilton. Verstappen è terzo a 3" dal campione del mondo, poi Bottas Ricciardo Alonso Stroll Norris Leclerc Sainz Ocon Gasly Vettel Giovinazzi Tsunoda Russell Latifi Schumacher Mazepin

36° giro - Hamilton ai box per il pit-stop, gomme dure per lui

Bottas rientra davanti a Verstappen che ha le gomme più calde. L'olandese attacca il finlandese e riesce a passarlo

36° giro - Entra ai box Bottas, anche per lui gomme dure

35° giro - Pit-stop per Verstappen che monta gomme dure

Ocon supera Gasly per l'11esimo posto

33° giro - Hamilton segna sempre giri veloci, Schumacher ai box per il pit-stop e monta Pirelli dure

31° giro - Hamilton +3"5 su Bottas +4"2 Verstappen +13"6 Perez +34"9 Ricciardo + 36"7 Alonso +42"9 Stroll +51"3 Norris +53"6 Sainz +54"9 Leclerc

29° giro - Pit-stop per Russell che rientra in pista con gomme dure

Hamilton segna giri più veloci in continuazione e aumenta il vantaggio su Bottas s 3" mentre Verstappen rimane a 7 decimi dal finlandese.

Stroll è l'unico tra quelli partiti con gomme soft che resiste senza sosta e tiene un ottimo settimo posto

Proseguono senza aver fatto il pit-stop Hamilton Bottas Verstappen Perez Ricciardo Alonso Stroll Russell Schumacher e Mazepin

25° giro - Pit-stop per Leclerc che monta gomme dure e rientra decimo dietro a Sainz

24° giro - Pit-stop per Gasly che riparte con le medie e Latifi che monta le dure

Hamilton ha salutato Bottas ed ha un vantaggio di 2" mentre Verstappen è a 7 decimi dal finlandese. Quarto a 8" è Perez che ha 11" di vantaggio su Leclerc

23° giro - Sainz dopo il pit è 11esimo alle spalle di Norris. Leclerc intanto è quinto grazie ai pit di Sainz e Norris

22° giro - Pit-stop per Norris che monta media, Ocon (dura) Vettel (media) e Giovinazzi (dura)

21° giro - Hamilton si porta a +1"5 su Bottas mentre Sainz e Tsunoda vanno ai box per  il cambio gomme e ripartono rispettivamente con le medie e con le dure

19° giro - Gran sorpasso di Hamilton a Bottas all'esterno della curva 1, Verstappen si avvicina al finlandese che sembra avere accusato il colpo

18° giro - Bottas e Hamilton sempre molto vicini, ma anche Verstappen guadagna qualche decimo e si porta a 1"7 dal duo Mercedes

17° giro - Ricciardo passa l'Aston Martin di Vettel ed entra nella top 10 con la McLaren

16° giro - Bottas sta resistendo stoicamente ad Hamilton, Verstappen e a 2"5, Perez ha allungato su Norris che vede avvicinarsi Sainz e Leclerc

14° giro - Perez sorpassa Norris alla curva 1 e si riprende il quarto posto

13° giro - Bottas +0"6 Hamilton +2"0 Verstappen +7"1 Norris +8"2 Perez +10"8 Sainz +12"3 Leclerc + 13"9 Ocon +14"8 Gasly +16"7 Vettel, poi Ricciardo Giovinazzi Alonso Stroll Tsunoda Russell Latifi Schumacher Mazepin

11° giro - Hamilton va a caccia d Bottas, Verstappen non tiene il passo e si trova a 2"1 dal finlandese

10° giro - Hamilton attacca Verstappen e lo supera alla prima curva salendo in seconda posizione

9° giro - Bottas vede Verstappen nella sua ala posteriore e anche Hamilton è vicino alla Red Bull

8° giro - Norris scatenato supera Perez e sale quarto

7° giro - Bottas leader con 0"6 di vantaggio su Verstappen e 1"3 su Hamilton poi Norris Perez Sainz Leclerc che supera Ocon. Nono Gasly poi Vettel Ricciardo che scavalca Giovinazzi. A seguire Alonso Stroll Russell Tsunoda Latifi Schumacher Mazepin

6° giro - Riparte la gara e Verstappen frega Hamilton superandolo con una bella manovra alla prima curva. Anche Sainz si fa sorprendere e viene passato da Perez e Norris

Nessun problema per l'Alfa Romeo di Giovinazzi urtata da Raikkonen. Il pilota italiano tiene la 12esima posizione

2° giro - In regime di safety-car Bottas leader davanti ad Hamilton Verstappen Sainz Perez Norris Ocon Leclerc Gasly Vettel Russell Giovinazzi Ricciardo Alonso Tsunoda Stroll Latifi Schumacher Mazepin

1° giro - Contatto nel rettifilo di arrivo con Raikkonen che perde l'ala anteriore e vari pezzi urtando incomprensibilmente il compagno di squadra in Alfa Romeo, Giovinazzi. Entra la safety-car per ripulire la pista. Kimi si ritira.

Parte bene Bottas che precede Hamilton Verstappen Sainz che sfrutta bene le gomme soft e passa subito Perez, poi Norris Ocon Leclerc Gasly e Vettel in top 10

Pronti per il giro di ricognizione. Con le soft partono Sainz Ocon Norris Gasly Vettel Raikkonen e Stroll, tutti gli altri sono con le Pirelli medie

C'è il sole a Portimao, 20 i gradi aria, meno vento rispetto alla qualifica di ieri

Sono divisi da un punto: 44 Lewis Hamilton, 43 Max Verstappen. Oggi, sul bellissimo circuito di Portimao, scatteranno rispettivamente dalla seconda e terza piazzola e davanti a loro c'è quel Valtteri Bottas che li ha beffati al termine di una qualifica come sempre emozionante conquistando la 17esima pole in carriera. Il finlandese della Mercedes nella classifica generale è soltanto quinto con 16 punti e farà di tutto per rimanere davanti anche in gara per cancellare le delusioni di Sakhir e Imola.

 

GP Portogallo, qualifica: Bottas batte Hamilton per 7 millesimi e si prende la pole, Sainz buon quinto

 

Ma quel che è certo, è che Hamilton e Verstappen non si risparmieranno, con l'inglese della Mercedes intenzionato a mettere la museruola all'olandese della Red Bull-Honda. Quarto incomodo, Sergio Perez con la Red Bull-Honda, il quale deve far capire una volta per tutte a Christian Horner che scegliere lui come compagno di Verstappen non è stato un errore. La Ferrari è ottima quinta con Carlos Sainz e ottava con Charles Leclerc. Lo spagnolo è più un pilota da gara che da qualifica, ma ieri è riuscito a fare un giro straordinario "fregando" il compagno di squadra. Sainz sa sempre leggere al meglio i Gran Premi e cercherà di sfruttare tutte le occasioni che si presenteranno per puntare al podio. Partirà con gomme soft, davanti a lui quattro monoposto con le medie e sulla carta Sainz potrebbe essere velocissimo nei primi giri. Leclerc invece, scatterà con le medie e dovrà stare attento a non consumarle troppo nelle fasi iniziali del Gran Premio. In mezzo alle due Ferrari ci sono Esteban Ocon, sesto con l'Alpine-Renault, e Lando Norris, settimo con la McLaren-Mercedes. Due ossi duri che potranno senza dubbio essere la sorpresa del Gran Premio.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Maggio, 17:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA