Totti: «Mourinho? Preso il più forte». La risposta dello Special One: «Peccato non essere arrivato 4 anni fa»

Giovedì 24 Giugno 2021 di Giuseppe Mustica
Totti: «Mourinho? Preso il più forte». La risposta dello Special One: «Peccato non essere arrivato 4 anni fa»

«Abbiamo preso l'allenatore più forte del Mondo». Ha parlato così Francesco Totti a margine della conferenza stampa di Milano-Cortina 2026 al Coni. A precisa domanda su Mourinho l'ex capitano della Roma si è espresso in questo modo. Sottolineando anche che «nessuno al momento della società mi ha chiamato». Totti, nuovo ambassador delle Olimpiadi invernali, ha chiuso: «Essere allenato da Mourinho sarebbe stato bello. Ma non adesso, quando ero giovane sì».

 

Video

 

Un altro 2006?

 

Prima d'ora Totti non si era mai espresso su Mourinho. Ma quell'«abbiamo preso» dimostra ancora come lui si senta giallorosso, fino al midollo. La chiamata da parte della società non è arrivata. Ma la sensazione è che sia attesa. Più di ogni altra cosa in questo momento. 
Poi, Totti, ha parlato degli azzurri: «Al momento si divertono, giocano bene. E a Mancini io non posso dare nessun consiglio. Non sono un allenatore. Sta facendo bene. Benissimo. Non gli si può dire nulla». «Analogie con il 2006? Questo lo potremmo dire solamente alla fine». Infine una battuta sulla Francia: «Sicuramente è la squadra favorita per vincere questo Europeo. Ma da adesso in poi tutte le partite saranno difficili e non c'è una squadra che parte battuta dall'inizio. Sono toste tutte».

 

Roma, Mourinho allenatore psicologo. La risposta a Shaw: «Io miglioro la mentalità dei giocatori»

 

 

 

La risposta di Mou

 

Immediata la risposta dello Special One, con tanto di hashtag #unCapitano: «Grazie delle tue parole Francesco, peccato essere arrivato con 4 anni di ritardo... Allenarti sarebbe stato un piacere». Magari con un auspicio, quello di rivedere presto il Pupone nei ranghi più elevati giallorossi.

 

Ultimo aggiornamento: 19:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA