Superlega, Ceferin: «Non ho più rapporti con Juve, Real e Barcellona. Agnelli? Preferisco non parlarne»

Sabato 7 Maggio 2022
Superlega, Ceferin: «Non ho più rapporti con Juve, Real e Barcellona. Agnelli? Preferisco non parlarne»

L'Uefa non dimentica. Il presidente Ceferin ha parlato in Spagna, a Marca, del rapporto - logorato - con Juventus, Real Madrid e Barcellona dopo il tentativo di formare una Superlega separata dall'organismo europeo del calcio: «Gli unici contatti che ho con questi è club è tramite i tribunali. Hanno provato a sfidare l'Uefa ovunque. Noi non abbiamo mai detto che non potevano organizzare un altro torneo. Ma è logico che se queste team decidessero di partecipare ad altre manifestazioni, sarebbero autmaticamente esclusi dalle nostre competizioni. Sono liberi di creare tutti i tornei che vogliono, non esistono monopoli». Ceferin, infine, parla del suo rapporto con Agnelli: «Non voglio parlare del presidente della Juventus, con lui ho sempre avuto un rapporto aperto e onesto»

Superlega, sanzioni per club ancora possibili

Ceferin ha poi confermato che le sanzioni contro i club ribelli sono ancora possibili: «Sì, naturalmente. Vediamo ora cosa accade dopo l'ingiunzione. Mi fido delle autorità spagnole». Il presidente dell'Uefa ha poi detto: «Il fatto che abbiano annunciato il progetto della Superlega è stato un atto di arroganza. Ecco perché non vogliono più comunicare con noi. Detto questo, l'Uefa non ha mai cambiato il comportamento nei confronti di queste squadra basta vedere il Real Madrid in finale di Champions League e il Barcellona con la Champions femminile. Le nostre sono competizioni sane, giuste e corrette».

Ultimo aggiornamento: 13:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA