Smalling, rapina in casa: 3 uomini armati, il romanista costretto ad aprire la cassaforte. Famiglia sorpresa nel sonno

Venerdì 16 Aprile 2021
Roma, rapina a casa Smalling

Attimi di terrore per Chris Smalling: rapina nella notte in casa del giocatore della Roma. Secondo quanto si è appreso, tre uomini armati sono entrati nell'abitazione in zona Appia e lo hanno costretto ad aprire la cassaforte, rubando Rolex e gioielli. Sulla vicenda indaga la polizia.

 

In casa oltre al calciatore ci sarebbe stata la moglie. Entrambi sarebbero illesi. Sono al vaglio le immagini delle telecamere di videosorveglianza per far luce sulla rapina. Sarebbe stato sorpreso nel sonno, intorno alle 5. A quanto ricostruito finora dagli investigatori, i rapinatori sono entrati nell'abitazione dopo aver divelto una grata della camera da letto. Nella stanza c'era anche la moglie. I tre rapinatori avrebbero minacciato entrambi con una pistola. Secondo quanto si è appreso, in casa c'erano anche il figlio, la madre e la sorella del calciatore.

 

 

Rapina nella villa di Fonseca: l'allenatore della Roma spiato da mesi

 

La rapina subita nella notte da Smalling ha scosso il calciatore. Dalla Roma fanno sapere che la paura è stata tanta, ma che fisicamente il giocatore sta bene. Questa mattina sarebbe dovuto essere a Trigoria per allenarsi insieme agli infortunati nonostante il giorno libero concesso da Fonseca, ma dalle parti del Fulvio Bernardini non si è visto (non è comunque escluso che possa presentarsi nel pomeriggio). Non appena saputa la notizia poi stati tantissimi i messaggi dei tifosi sui social di solidarietà con il centrale inglese e dei compagni di squadra per accertarsi delle condizioni del proprio compagno di squadra.

Ultimo aggiornamento: 17 Aprile, 11:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA