Milan-Sassuolo 1-2: Calhanoglu non basta, i neroverdi trionfano grazie alla doppietta di Raspadori

Mercoledì 21 Aprile 2021 di Salvatore Riggio
Milan-Sassuolo 1-2: Calhanoglu non basta, i neroverdi trionfano grazie alla doppietta di Raspadori

Dopo il successo ottenuto con il Genoa, continua la maledizione del Milan a San Siro. L’eroe è il giovane Raspadori che entra in campo e ribalta il risultato con una doppietta che affonda il Diavolo. Segna Calhanoglu, che batte Consigli con un gran tiro a giro, risponde il neo entrato Raspadori. Che poi firma anche il raddoppio regalando una bella vittoria a Roberto De Zerbi.

Il turco ce la mette tutta: è uno dei giocatori in scadenza e al momento il suo rinnovo è in alto mare. Le parti sono distanti. Da via Aldo Rossi una volta filtra più ottimismo, un’altra volta meno. Il corteggiamento della Juventus lo sta tentando, ma per ora il trequartista pensa soltanto al Diavolo. Senza Ibrahimovic, Bennacer e Theo Hernandez, il tecnico rossonero cambia sistema di gioco per la prima volta in questa stagione.

Fa di necessità virtù e si affida al 4-4-2 con Rebic accanto a Rafael Leao e Saelemaekers e Calhanoglu esterni. E sono proprio loro due la chiave tattica di questa gara. Una volta uscito il numero 10, il Sassuolo prende coraggio e firma il pari con il giovane Raspadori, nel momento forse migliore dei rossoneri.

Gli emiliani dimostrano di essere una squadra interessante, che gioca bene a calcio e fa girare il pallone. Ma il Diavolo resiste e cerca di colpire. Con Consigli che salva due volte. Prima su Saelemaekers, poi su Calhanoglu. Non chiudendo il match, però, la beffa è in agguato. Ed è Raspadori a firmare il pari. Ma non si ferma. Perché segna anche l’1-2 affondando il Milan.

Lazio, Farris: «Il Napoli è il nostro esame di maturità»

 

Ultimo aggiornamento: 21:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA