Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, troppi impegni in trasferta: annullato il Gamper. Ma la rosa è corta, Mourinho vuole due centrocampisti

In entrata è stallo tra Roma e Sassuolo per Frattesi

Martedì 28 Giugno 2022 di Gianluca Lengua
Roma, troppi impegni in trasferta: annullato il Gamper. Ma la rosa è corta, Mourinho vuole due centrocampisti

La Roma annulla il Trofeo Gamper contro il Barcellona, suscitando inevitabili reazioni dei blaugrana. Una presa di posizione netta, quella dei giallorossi, che potrebbe rovinare i rapporti tra i due club. A Trigoria di certo lo hanno messo in conto, ma hanno preferito ascoltare José Mourinho che di esperienza ne ha da vendere. Il portoghese ha consultato il calendario di Serie A recentemente sorteggiato e si è reso conto che nel giro di meno di un mese i giallorossi dovranno sostenere quattro trasferte (Salernitana, Juventus, Udinese ed Empoli). Nulla di eccezionale, ma se si aggiungono alla partita in Israele contro il Tottenham e alla tournée in Algarve, il programma rischia di essere impegnativo e stancante. Anche perché, ad oggi, la rosa che lo Special One ha a disposizione è meno competitiva di quella dell’anno scorso. È arrivato Matic, ma ha perso Mkhitaryan ed Oliveira. E con il fiato sul collo della Uefa per il rispetto del fai Play Finanziario, l’immobilismo giallorosso rischia di protrarsi fino a quando non saranno centrate una serie di cessioni, che potrebbero arrivare a fine mercato. Quali sono i giocatori che possono garantire una plusvalenza che possa rimettere (parzialmente) a posto i conti? Una sola e si tratta di Zaniolo.

Roma, il mercato non decolla: raduno al via il 5 luglio. Mourinho dovrà lavorare con una rosa incompleta

Zaniolo e la Roma, il grande freddo: il giocatore è sul mercato

L’esterno è ammortizzato a bilancio e quindi figurerebbe come una plusvalenza totale. A differenza di Kluivert, Veretout, Perez, Villar e Diawara. Anche loro sono sul mercato e la Roma spera di guadagnarci una quarantina di milioni. Intanto, in entrata è stallo tra Roma e Sassuolo per Frattesi. La forbice tra domanda e offerta è di 5/7 milioni, gli emiliani sono fermi su una richiesta di 32 e i giallorossi di 25 (da scontare il 30%). Fermo anche l’acquisto di Celik, balla un milione con il Lille ma nel giro di qualche giorno il giocatore si trasferirà a Roma per le visite mediche e la firma. Mourinho ha fretta, l'ideale sarebbe avere la rosa pronta per il 5 luglio (giorno del raduno), ma è una richiesta impossibile. Almeno, però, servirebbero due centrocampisti da plasmare e instradare per l'inizio del campionato. Intanto, il club ha indicato alla Figc il nome del direttore sportivo con tesserino ottenuto in Italia. Si tratta di Mauro Leo ed era uno degli scout esterni del club, non avrà il potere di firma che resterà a Tiago Pinto. Non cambierà nulla a livello operativo, ma seguirà i giocatori in prestito.

Ultimo aggiornamento: 29 Giugno, 08:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA